V Video

A Cccp

Cccp

Musica melodica emiliana e punk filos-sovietico. Nati nel 1982 a Berlino e morti in Italia nel 1990 (sulle cui ceneri sorgeranno però altri progetti altrettanto interessanti). Nonostante Giovanni Lindo Ferretti (voce) e Massimo Zamboni (chitarra) fossero entrambi di Reggio Emilia si incontreranno in una discoteca berlinese nel 1981.

Tornati in Italia risalgono verso la Germania con  Umberto Negri (basso) e una batteria elettronica, con cui fonderanno i CCCP. Nonostante lo scarso successo il gruppo continua a suonare nel circuito underground, aggregando al gruppo la benemerita soubrette Annarella Giudici e l’artista di popolo Danil Fatur.

Tra il 1984 e il 1985 vengono registrati i primi EP, per la bolognese Attack Punk Records, con cui verrà pubblicato anche il disco d’esordio Affinità-Divergenze Fra Il Compagno Togliatti e Noi (1986); al basso e per la drum machine Negri viene sostituito da Ignazio Orlando. Il buon successo ottenuto accende l’interesse della Virgin Dischi, per la quale arriverà il secondo album Socialismo e Barbarie (1987), di cui fa parte anche l’altra chitarra di Carlo Chiapparini. Il passaggio alla “grossa major” scatenano forti polemiche, con alcuni fan che ribattezzano i Ci-Ci-Ci-Pì Fedeli alla “Lira” (anziché alla “Linea”).

Nel 1988 arriva un 45 giri con una Tomorrow (Voulez vous un rendez vous) cantata dai CCCP e Amanda Lear. È anche l’anno in cui la Virgin ristampa tutti i lavori d’esordio del gruppo, fomentando ancor più aspre critiche.

Il gruppo risponde continuando a produrre ottimi lavori, sfruttando le maggiori possibilità materiali e di produzione. Canzoni, Preghiere, Danze del II Millennio – Sezione Europea (1988) registra un interesse inedito da parte della rivista Famiglia Cristiana, per via della canzone Madre, dedicata alla figura di Maria.

Nel 1989 arriva un tour in Unione Sovietica con Litfiba e Rats, durante il quale i CCCP si tolgono la soddisfazione di suonare (post-sbronza) l’inno sovietico davanti a una platea di autorità militari e politiche dell’URSS.

A causa di alcune polemiche interne dai Litfiba escono e confluiscono nei CCCP Gianni Maroccolo (basso), Francesco Magnelli (tastiera), Ringo De Palma (batteria) e Giorgio Canali (chitarra e tecnico del suono). Nel frattempo erano infatti usciti dal gruppo “filo-sovietico” sia Chiapparini che Orlando.

La nuova formazione di 8 membri registrerà l’ultimo album di inediti; Epica Etica Etnica Pathos (sempre Virgin - 1990). È un disco di passaggio verso i progetti successivi.

Il 3 ottobre (1990), giorno dell’unificazione della Germania, i CCCP si sciolgono. Due anni dopo nasceranno i CSI.