V Video

R Recensione

7/10

Death Mantra For Lazarus

Mu

Nati dalla sublimazione di svariate band gravitanti attorno alla scena indipendente pescarese (Zippo, Negative Trip, Keep Out), I Death Mantra For Lazarus sono frutto di un progetto musicale nato nel 2008.

Partendo da una base Post Rock classica esclusivamente strumentale, le composizioni dei Death Mantra si inerpicano su digressioni ipnotiche di accordi reiterati e saturi di elettricità che s’innalzano fino ad esplodere in picchi dì intensità elettrica devastante.

Uno spettro di tensione costante aleggia fra le sei tracce di Mu, disegnando paesaggi oscuri ed intricati all’interno della coscienza umana, districandosi fra i sentieri brumosi e scoscesi con tono solenne ed impetuoso. Una continua salita palpitante che raggiunge il suo apice nelle esplosioni elettriche culminate dei crescendo strumentali semplici ma d’impatto diretto.

Fra inserti mai invadenti di archi d’impronta classica e sezione ritmica ora lieve, ora sostenuta e poderosa, si districa un disco che necessita religioso silenzio, in modo da cogliere e percepire ogni singola sfumatura di questo sound stratificato che vibra di pulsazioni emozionali, passando dai crescendo tipici della scuola Post Rock (Atlantide), fino ad approdare verso sonorità heavy distorte (Carousell). Fondamentale l’apporto di Umberto Palazzo in veste di ospite alla voce in Maria Callas, che con il suo timbro profondo conferisce la giusta melodrammaticità e teatralità per scavare fra i pensieri e le sensazioni più intime di una stella al declino, mentre un dolce tappeto strumentale riecheggia fra echi interrotti dallo stridore dei violini, fino a deflagrare in un lento climax che s’innalza fino a implodere su se stesso, spegnendosi in un feedback sordo.

Un ottimo esordio dunque, da valorizzare con una produzione più attenta e potente, in modo da canalizzare nella giusta maniera, e senza spreco di energie, il potenziale di questa giovane promessa.

V Voti

Voto degli utenti: 6/10 in media su 1 voto.
10
9,5
9
8,5
8
7,5
7
6,5
6
5,5
5
4,5
4
3,5
3
2,5
2
1,5
1
0,5

C Commenti

C'è un commento. Partecipa anche tu alla discussione!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.

ThirdEye (ha votato 6 questo disco) alle 0:58 del 28 febbraio 2011 ha scritto:

Carino

Ma nulla piu...questa roba era gia vecchia 10 anni fa ...