R Recensioni Fingerpicking (pagina 1 di 2)

Like Freshly Mown Grass7/10

Des Moines
Like Freshly Mown Grass (diNotte Records / We Work Records 2018)

Sia stramaledetto nei millenni che non ci saranno il riscaldamento globale, bestia infame che mi impedisce di godere di una delle ultime gioie rimastemi in...
Luxe6/10

Stranded Horse
Luxe (Talitres 2016)

Quando le foglie cominciano a scolorire, quando gli alberi si incendiano di cremisi e le prime piogge sciolgono i legacci dell’afa, quando il buio si divora...
Bricks7/10

David Stackenäs
Bricks (Clean Feed 2017)

Il mio rapporto con David Stackenäs, fino a qualche tempo fa, si esauriva nell’ambito di un misconosciuto disco inciso nel 2003 con Mats Gustafsson e...
Nelle Mani7/10

Gionata Mirai
Nelle Mani (La Tempesta / Casa Lavica 2017)

La prima volta che mi sono realmente accorto della bravura di Gionata Mirai – un’autentica, folgorante epifania – è stato durante quello che doveva essere il...
L'Atlante Della Polvere6,5/10

Egle Sommacal
L'Atlante Della Polvere (Sangue Dischi / Fallo Dischi / Martire Dischi 2016)

Forgetfulness, it happens to us all. And me? ...why, I’m the worst one! Se fra i pittoreschi sbuffi di “Tanto Non Arriva” e le riflessioni panistiche de “Il...
Il Cielo Si Sta Oscurando7/10

Egle Sommacal
Il Cielo Si Sta Oscurando (Unhip Records 2014)

Dal fenomeno al noumeno. Dalla policromia al monocromatismo. La straordinaria cover de “Il Cielo Si Sta Oscurando” dice tutto del proprio autore e delle...
The Neck Is A Bridge To The Body7/10

Kaki King
The Neck Is A Bridge To The Body (Short Stuff Records 2015)

Si sdrucciola sul crinale del paradosso, ambendo a parlare di “The Neck Is A Bridge To The Body” senza avere mai visionato lo spettacolo nella sua integralità...
Blind Sun – New Century Christology7,5/10

Stefano Pilia
Blind Sun – New Century Christology (Tannen Records / Sound Of Cobra 2015)

Si accomodi, pronto a mutare la propria opinione, chi più non sopporta il risuonare delle sei corde. In un arco di tempo che abbraccia, sommariamente, sei...
Equinox6,5/10

Luigi Milanese
Equinox (Melodic Revolution 2013)

Mai trovato a pieno agio con l'inglese, lingua fin troppo sovraesposta la bellezza dei cui meccanismi, alle mie orecchie, paga la saturazione e la...
Glow8/10

Kaki King
Glow (Velour 2012)

Come un guanto. D’acciaio. O di seta, a dir piacendo. Katherine si stringe in sé stessa ed in sé stessa – non nelle aspettative della critica, non nei...
The Broken Man6,5/10

Matt Elliott
The Broken Man (Ici Dailleurs 2012)

L'uomo distrutto è l'uomo che fa della chitarra il suo unico, ultimo porto sicuro: Matt Elliott è arrivato a questo, chiude gli occhi mentre canta e si aggrappa...