R Recensioni Acid rock (pagina 1 di 2)

New Belief7/10

Sixcircles
New Belief (Phonosphera Records 2018)

Per ammissione degli stessi artisti all’opera, l’esordio dei Sixcircles, “New Belief”, è un instant record scritto e registrato a distanza in appena tre mesi...
Wowsers!8/10

CHICKN
Wowsers! (Inner Ear Records 2018)

Veramente potente questo nuovo LP dei CHICKN. Capitanati da Angelos Krallis, dopo la pubblicazione dell'eponimo LP di debutto nel 2016, il gruppo di Atene...
Cosmic Gypsy House6,5/10

Sundays & Cybele
Cosmic Gypsy House (Attalea Princeps 2014)

“Gypsy House” è stato il primo disco pubblicato dai Sundays & Cybele di Kazuo Tsubouchi, gruppo che dopo la pubblicazione di “Heaven” (2015) e “Chaos & Systems”...
Freak Out Orgasm!6/10

秘部痺れ (Hibushibire)
Freak Out Orgasm! (Riot Season 2017)

Mai fidarsi troppo dei musicisti giapponesi, soprattutto di quelli che scelgono di farsi produrre l’esordio da mr. Kawabata Makoto delle Acid Mothers Temple...
Burial Sunrise5,5/10

Zun
Burial Sunrise (Small Stone Records 2016)

In altri tempi, con altri mezzi, fra altre cerchie, l’esordio di un supergruppo come Zun sarebbe stato elevato a disco dell’anno ancor prima di aver avuto la...
II6,5/10

Naxatras
II (Autoproduzione 2016)

La maschera tribale potrà essere divenuta anche evanescente sputnik di un’altra galassia, il calore terrestre color ocra impalpabile interconnessione cosmica...
The Soft Parade7/10

The Doors
The Soft Parade (Elektra 1969)

Ogni grande band possiede, all'interno del proprio catalogo discografico, almeno una pecora nera. Tale etichetta non deve per forza indicare un album...
Bella Ciao7/10

Barbez
Bella Ciao (Tzadik 2013)

Sembrerà un controsenso, e per certi versi (meglio, per certe interpretazioni...) lo è, il fatto che un collettivo di musicisti d'estrazione che più ebraica...
The UFO Club6,5/10

The UFO Club
The UFO Club (Reverberation Appreciation Society 2012)

Se c'è di mezzo Christian Bland (The Black Angels) c'è sicuramente da leccarsi le dita. Di che si tratta è facile capirlo: The UFO Club rende onore al mitico...
Goodbye Bread7/10

Ty Segall
Goodbye Bread (Drag City 2011)

Con la sua frenesia creativa e la sua produzione caotica e sterminata, Ty Segall è l’enfant prodige per eccellenza della scena garage rock/punk della Bay...
II7/10

The Psychic Paramount
II (No Quarter 2011)

Nel 1996 non ero a New York. No, non ero nel tempio del noise, nel simulacro del rumore bianco, frammezzo alle trabeazioni di un luogo di culto che macinava...