R Recensione

7/10

Bob Log III

My Shit Is Perfect

Quest’uomo è un deficiente. Un pazzo. Un maniaco. Un misogino. Un pervertito. Un buffone.  

Immaginate di vedere salire su un palco un tizio vestito da uomo-proiettile e con un casco da motociclista in testa. Attaccata alla visiera del casco, all’altezza della bocca, c’è una cornetta telefonica. Seduto su uno sgabello, si piazza al centro del palco con una chitarra acustica elettrificata appesa al collo, e con i piedi comincia ad azionare i pedali di alcuni pezzi di batteria (una cassa, un charleston …) e varie altre bizzarre percussioni. Contemporaneamente suona la chitarra in maniera furiosa, quasi sempre con la tecnica blues dello slide o con un fingerpicking imbizzarrito. Mentre suona, canta attraverso il casco (e la cornetta).  

La sua musica è una combinazione incendiaria di blues marcio (“Goddam sounds good”), boogie-rock suonato alla velocità della luce (“Mr Sis Boom Bah”) e garage-blues ossuto e martellante (“It’ the Law”). Secondo la leggenda, questo pazzoide ha perso la mano sinistra quando era bambino, e adesso si ritrova al suo posto una zampa di scimmia, che gli consente di suonare la sua amata slide guitar a velocità forsennate (“Bucktooth Potato”). Durante lo show, dimostra di avere anche ottime capacità ritmiche (“Bump Pow!”), di saper utilizzare con folle originalità le pause blues (“Manipulate your figments”) e di mantenere desta l’attenzione anche quando il ritmo vorticoso delle note concede una pausa (l’andamento sghembo e decadente di “Bumper Car”). Si va avanti così fino alla fine, tra sleaze rock per barboni (“Shake A Little, Wiggle It And Jiggle It Too”), stomp-blues (“Bang Your Thing At The Ball”) e attacchi trash- (nel senso di immondizia) punk (“Shinkansen The!”).  

Folle, sporco e divertentissimo. Garage ‘n’ roll a base di alcol e sesso. Busker-blues dalle periferie dell’America. Perché poi scopri che in America Bob Log III è una specie di leggenda vivente: l’inventore del “Tit clapping” (?) e del “Boob Scotch” (“Put your boob in my scotch/Come on get your tit in my drink”, da “Boob Scotch”, brano di punta del precedente album “Bomb Log” – 2003), elogiato da Tom Waits (che l’ha definito “the loudest strangest stuff you’ve ever heard”) e punto focale di un piccolo culto che vede protagonista l’etichetta Fat Possum e molti vecchi e giovani bluesman (T-Model Ford, Junior Kimbrough, R. L. Burnside, Entrance …).  

Un fenomeno locale ma seguitissimo (anche se Bob Log III sta riscuotendo un buon successo in Giappone). Un po’ come accade qui da noi con i neomelodici napoletani. Certo, il paragone è avvilente, ma che ci volete fare? L’America è un’altra cosa: ad esempio, loro hanno Barack Obama, mentre noi abbiamo … sì insomma, noi non ce l’abbiamo.

V Voti

Voto degli utenti: 7,3/10 in media su 3 voti.
10
9,5
9
8,5
8
7,5
7
6,5
6
5,5
5
4,5
4
3,5
3
2,5
2
1,5
1
0,5
REBBY 6/10

C Commenti

Ci sono 9 commenti. Partecipa anche tu alla discussione!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.

ozzy(d) alle 13:41 del 20 marzo 2009 ha scritto:

beh, loro hanno la lewinsky, noi la carfagna...almeno a livello di fica vinciamo noi ah ah ah

ozzy(d) alle 13:45 del 20 marzo 2009 ha scritto:

a parità di prestazioni ovviamente......cmq bella segnalazione.

george alle 20:05 del 4 aprile 2009 ha scritto:

Attenzione!

Oggi ho visto questo cd alla FNAC!!!!

Mr. Cigarette Butt (ha votato 8 questo disco) alle 18:23 del 3 giugno 2009 ha scritto:

voodoo rhythm e non Fat Possum..

Wow,stavo pensando giusto di fare la recensione di quest'album ma mi hai preceduto!complimenti!eheh Bob Log III è un grande un folle,quest'album ha un suono più robotico per via dell'uso di drum-machine in sala d'incisione,a volte manca quella ruvidezza e semplicità dei suoi album precedenti,ma questo non fa di My Shit Is Perfect un cattivo album,poi la voodoo rhythm records è un marchio di fabbrica,senza togliere nulla alla Fat Possum.In conclusione Bob Log III è un gran bastardo!

fabfabfab, autore, alle 18:56 del 3 giugno 2009 ha scritto:

RE: voodoo rhythm e non Fat Possum..

I tre dischi precedenti sono tutti usciti su Fat Possum, questo è il primo su Voodoo rhythm. La sostanza non è cambiata molto, forse hanno aggiunto qualcosina in fase di produzione. La fat Possum adesso si sta proiettando verso qualcosa di più "vendibile" - Dan Auerbach, addirittura Andrew Bird ... - forse il passaggio di Bob Log III alla Vodoo rientra in questa logica .... comunque mi complimento con te per aver apprezzato questo disco... adesso siamo in tre Io sto solo aspettando di vederlo dal vivo quest'estate, a puntare le donnine torinesi gridando "I want your shit in my leg" !!!

Mr. Cigarette Butt (ha votato 8 questo disco) alle 19:21 del 3 giugno 2009 ha scritto:

oh si!

Esattamente!Oddio,diciamo che la Fat Possum sta puntando su roba meno cruda e più sul folk'n'roll e roba simile,che comunque non mi dispiace affatto!eh si,questa estate sarà una favola vederlo!io mi sono mangiato le mani,potevo vederlo a Roma l'ultima volta ch'è venuto i Italia,purtroppo ho avuto altri impegni!Il festival sarà una bomba a orologeria!

Emiliano (ha votato 8 questo disco) alle 14:18 del 13 dicembre 2010 ha scritto:

Fantastico lavoro scoperto in ritardo. Voglio più musica così.

fabfabfab, autore, alle 14:44 del 13 dicembre 2010 ha scritto:

RE: Voglio più musica così

Prova con: Left Lane Cruiser, T-Model Ford o Doo Rag ....

Emiliano (ha votato 8 questo disco) alle 14:48 del 13 dicembre 2010 ha scritto:

T model ce l'ho, gli altri li cerco, Thanks.