R Recensioni Garage punk (pagina 1 di 4)

Time & Space6/10

Turnstile
Time & Space (Roadrunner 2018)

Per quanto continui ad ascoltarne con una certa regolarità, i meccanismi di funzionamento dell’hardcore contemporaneo – o, per meglio dire, della ricezione...
Hiccup6,5/10

Cup
Hiccup (Aagoo 2017)

Ode ai dischi tutti uguali. Quelli registrati in bassissima fedeltà, suonati di corsa e cantati di malavoglia. Quelli che in cinquanta canzoni esibiscono sì e...
Laguna Di Satana6,5/10

Destroy All Gondolas
Laguna Di Satana (Shyrec / Macina Dischi / Sonatine Produzioni / Death Crush / Crampi Records 2017)

Non capivo come fosse possibile che l’artefice di un disco come “Pet Sounds” fosse stato reso schiavo per decenni dalla più nera e invincibile delle...
High7/10

Royal Headache
High (What's Your Rupture? 2015)

Sono tanti quattro anni di distanza tra un album e l’altro per un gruppo punk i cui dischi non superano mai la mezz’ora, ma gli australiani Royal Headache...
Dereconstructed7/10

Lee Bains III & the Glory Fires
Dereconstructed (Sub Pop 2014)

Differenziare il portafoglio. Questa sembra essere, da diverso tempo a questa parte, la strategia di una Sub Pop il cui roster passa con disinvoltura dal...
Disgraceland7/10

The Orwells
Disgraceland (Canvasback 2014)

Dischi che scorrono lisci come l'olio. Disgraceland, sophomore degli americani The Orwells (da Elmhurst, piccola cittadina dell'Illinois), è un lavoro...
Blastin' Out...Plus7,5/10

Sick Rose
Blastin' Out...Plus (Area Pirata 2013)

I torinesi Sick Rose sono stati il gruppo italiano garage-punk più rappresentativo, molto considerati a livello internazionale e non inferiori a nomi del...
Living Dummy7,5/10

Pangea
Living Dummy (Burger records 2011)

Garage-punk, lo-fi e power-pop sgangherato come se non esistesse altra musica al mondo che vale la pena suonare. Una quindicina di pezzi in meno di mezzora...
MCII6,5/10

Mikal Cronin
MCII (Merge 2013)

Più noto forse come bassista e scudiero di Ty Segall nella sua esplosiva live band (autori, l’anno scorso, dell’ottimo “Slaughterhouse”), Mikal Cronin è in...
Slaughterhouse7,5/10

Ty Segall Band
Slaughterhouse (In The Red 2012)

L’anno scorso con Goodbye Bread, prima uscita di un certo peso internazionale (per Drag City) dopo una gavetta un po’ carbonara cominciata nel 2008, ne...
We Got It7,5/10

We Love You
We Got It (Otium records 2012)

“Registrato in presa diretta, in multitraccia, senza overdubbing, per ottenere un effetto live e crudo, intenso ed avvolgente”. Diamine. Ci sono...