R Recensioni Garage punk (pagina 1 di 4)

Iza Naših Zidova6/10

Šajzerbiterlemon
Iza Naših Zidova (Geenger 2019)

Non è (solo) un fan di Repetitor e Vlasta Popić chi, oggi, si permette di segnalare il conciso ed infuocato debutto lungo del trio belgradese...
Jitter Visions5,5/10

Cup
Jitter Visions (Aagoo 2018)

Il mondo tutto intorno continua a muoversi e a girare, ma a Tym Wojcik non sembra importare granché: l’enciclopedia della nuova cameretta garage lo-fi è una...
Time & Space6/10

Turnstile
Time & Space (Roadrunner 2018)

Per quanto continui ad ascoltarne con una certa regolarità, i meccanismi di funzionamento dell’hardcore contemporaneo – o, per meglio dire, della ricezione...
Hiccup6,5/10

Cup
Hiccup (Aagoo 2017)

Ode ai dischi tutti uguali. Quelli registrati in bassissima fedeltà, suonati di corsa e cantati di malavoglia. Quelli che in cinquanta canzoni esibiscono sì e...
Laguna Di Satana6,5/10

Destroy All Gondolas
Laguna Di Satana (Shyrec / Macina Dischi / Sonatine Produzioni / Death Crush / Crampi Records 2017)

Non capivo come fosse possibile che l’artefice di un disco come “Pet Sounds” fosse stato reso schiavo per decenni dalla più nera e invincibile delle...
High7/10

Royal Headache
High (What's Your Rupture? 2015)

Sono tanti quattro anni di distanza tra un album e l’altro per un gruppo punk i cui dischi non superano mai la mezz’ora, ma gli australiani Royal Headache...
Dereconstructed7/10

Lee Bains III & the Glory Fires
Dereconstructed (Sub Pop 2014)

Differenziare il portafoglio. Questa sembra essere, da diverso tempo a questa parte, la strategia di una Sub Pop il cui roster passa con disinvoltura dal...
Disgraceland7/10

The Orwells
Disgraceland (Canvasback 2014)

Dischi che scorrono lisci come l'olio. Disgraceland, sophomore degli americani The Orwells (da Elmhurst, piccola cittadina dell'Illinois), è un lavoro...
Blastin' Out...Plus7,5/10

Sick Rose
Blastin' Out...Plus (Area Pirata 2013)

I torinesi Sick Rose sono stati il gruppo italiano garage-punk più rappresentativo, molto considerati a livello internazionale e non inferiori a nomi del...
Living Dummy7,5/10

Pangea
Living Dummy (Burger records 2011)

Garage-punk, lo-fi e power-pop sgangherato come se non esistesse altra musica al mondo che vale la pena suonare. Una quindicina di pezzi in meno di mezzora...
MCII6,5/10

Mikal Cronin
MCII (Merge 2013)

Più noto forse come bassista e scudiero di Ty Segall nella sua esplosiva live band (autori, l’anno scorso, dell’ottimo “Slaughterhouse”), Mikal Cronin è in...