R Recensioni goth wave (pagina 1 di 1)

Blasphemy6,5/10

Kayo Dot
Blasphemy (Prophecy Productions 2019)

Tra i geni, i grandi artisti e i mediocri mestieranti, Toby Driver gioca da sempre un campionato a parte. Conta poco, ai fini del risultato finale, enumerare...
Sables7/10

Vaura
Sables (Profound Lore 2019)

Adattandosi magnificamente ai tempi e alle esigenze che cambiano, l’ombroso supergruppo Vaura ha progressivamente completato la transizione da cantiere post...
TA6/10

Tante Anna
TA (To Lose La Track 2017)

Volta la carta ed esce il jolly (insperato). Alessandro Baronciani, una vita per la matita – anche quando il lapis prende la forma di una chitarra –, sceglie...
The Laughing Stalk7,5/10

Wovenhand
The Laughing Stalk (Glitterhouse 2012)

Nella vita aspettiamoci di tutto, tranne che un disco brutto di questo signore qui. Ché con lui, senza che neppure si sia dovuto scomodare l’Altissimo, fu la...
A Healing Place7/10

The Chant
A Healing Place (Lifeforce Records 2012)

Lì dove gli orizzonti indistinti del crepuscolo si confondono con figure in controluce dalle forme armoniche, una musica come quella contenuta in “A Healing...
Weltuntergangsstimmung7/10

Kiss the Anus of a Black Cat
Weltuntergangsstimmung (Zealrecords 2012)

Una svolta netta per i Kiss the Anus of a Black Cat. Se gli appassionati della band belga avevano imparato ad amare la loro tenebra neo-folk, approdata al lido...
Conatus7/10

Zola Jesus
Conatus (Sacred Bones 2011)

La regina del gotico targato Sacred Bones è di nuovo tra noi. Una coerenza invidiabile, un percorso lineare nel quale la Danilova si è imposta come una delle...
Raven In The Grave7/10

The Raveonettes
Raven In The Grave (Ada Global 2011)

Non ci vuole molto a capire che il quinto disco dei Raveonettes è il loro più scuro: titolo e copertina in pendant parlano da sé. Ci vogliono invece un po’...