V Video

R Recensione

5/10

Papier Tigre

Recreation

 Coproduzione Africantape - Murailles Music, e terzo disco per i Papier Tigre, “Recreation”; registrato negli U.S.A., in cabina di regia (dono dell’ubiquità) i francesi hanno scelto il "solito" John Congleton - che, anche quest’anno, ha messo mano su alcuni dischi di buona caratura, primo fra tutti “Pre Language” dei Disappears.

 

Figliocci, anche loro, di Steve Albini, piace ai Papier Tigre alterare strutture post punk e math, stravolgendole all'interno delle composizioni (nei solchi, profondo, è rintracciabile non a caso una buona attitudine arty), per giungere ad una non integrità dell’impasto, fondamenta del loro suono: troviamo, in questo senso, intermittenze schizofreniche da rievocazione post-hardcore (Big Black, Fugazi), eclettismi da scazzo pavementiano, o finanche “punk”.

L’utilizzo di pattern ritmici sghembi ma altresì possenti risulta uno dei punti di forza del lavoro, controbilanciato ad una fragile compattezza che, va detto, risulta enfatizzata da una durata media delle composizioni più lunghe, a volte, di quanto richiesto. Però i riff ispirati (Gang of Four) non mancano: come in “Chimera”, e nel suo stile minimal e spezzettato alla chitarra (Modest Mouse, o addirittura Vampire Weekend quando si accenna a soluzioni esotiche) su impalcatura battlesiana.

Non male (ma nemmeno eccezionali), anche alcuni groove di basso (“I’m Someone Who Dies”, “Demand”), l’interpretazione al quanto anarchica del cantato, così come gli accenni melodici di un brano come “Afternoons”. La stessa cosa, in onestà, non si può dire per le sfuriate noisy in patina pop di “Home Truth”, o verso il brano più lungo del lotto, “The Late Reply”, il quale pur essendo costruito a dovere, pare risentire in negativo dell’estrosità che i Papier Tigre riversano in “Recreation”.

Il limite maggiore del disco, in sostanza, appare l’assenza di una continuità solida tra le composizioni - così come di canzoni compiute. Insomma: un disco che si lascia, senza sussulti particolari, ascoltare, ma che nemmeno risalta dalla media delle proposte del genere.

V Voti

Nessuno ha ancora votato questo disco. Fallo tu per primo!

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.