R Recensioni psichedelia inglese (pagina 1 di 3)

Antiphon6,5/10

Midlake
Antiphon (Bella Union 2013)

L’ album è una risposta a quello che è successo con Tim. Antifonte (“Antiphon”, ndr) era un oratore dell’Antica Grecia che faceva parte dell’oligarchia e si ...
Sweet Heart Sweet Light7/10

Spiritualized
Sweet Heart Sweet Light (Double Six 2012)

"In 1987 all i want to do is fly". Jason J Spacemen Pearce ci presentava così, la bellezza di 25 anni orsono, la sua neo-psichedelia versione british. Un...
Playing with Fire9/10

Spacemen 3
Playing with Fire (Fire Records 1989)

Doveva essere dura per Jason Pierce e Peter Kember bissare un capolavoro come The Perfect Prescription, pietra migliare della psichedelia inglese degli anni '80...
On Tiptoe EP6/10

Fearless
On Tiptoe EP (Autoproduzione 2011)

Vengono da Roma, portando nei polmoni un respiro, a lungo trattenuto, internazionale. Non è il solo cantato in inglese a dare questa impronta ai quattro brani...
Warm Winter7/10

Memories of Machines
Warm Winter (Mascot Records 2011)

La musica a volte esiste non solo come arte in sé, ma come possibilità di espressione del proprio stare al mondo, nella modalità più aderente alla propria...
Magical Mystery Tour8/10

The Beatles
Magical Mystery Tour (Parlophone 1967)

Ad ascoltare quest’album senza inserirlo in alcun contesto, si potrebbe dire che è il migliore dei Beatles senza peccare di eresia. Contiene infatti non meno di...
Clowns & Jugglers, a Tribute to Syd Barrett 6/10

AA. VV.
Clowns & Jugglers, a Tribute to Syd Barrett (Octopus Records 2009)

I dischi tributo sono un gioco a scatola chiusa, come le buste sorpresa che tempo fa infestavano le edicole. Dentro potresti trovarci la cosa più brutta ed al...
Islands9/10

King Crimson
Islands (E G. Records 1971)

I King Crimson appartengono all'epica rock, sorta di periodo aureo musicale, glorioso e trionfante. Se prendiamo per buona la definizione che Kierkegaard diede...
Deserter's Songs10/10

Mercury Rev
Deserter's Songs (V2 Records 1998)

I Mercury Rev hanno creato un immaginario. Sarebbe stato un immaginario collettivo se la società musicale fosse stata governata da personaggi di spessore e...
Think Pink9/10

Twink
Think Pink (Polydor 1970)

Twink è lo pseudonimo del batterista John Alder, uno dei tanti personaggi che hanno fatto la storia del rock in silenzio, o meglio rumorosamente ma sempre...
Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band9/10

The Beatles
Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band (Parlophone 1967)

Vero e proprio monumento della musica e più in generale dell’arte popolare del nostro passato prossimo, questo disco è comunemente indicato come l’acme di...