R Recensione

7/10

Colleen

Captain of None

Di tutti gli album prodotti dalla francese Cécile Schott (in arte Colleen: da recuperare almeno “The Golden Morning Breaks”, Leaf, 2005), questo è forse quello dove l'elettronica è più accessoria che mai. Eppure riesce difficilissimo considerare “Captain of None” un lavoro acustico. Il senso della ripetizione, gli arpeggi di viola da gamba moltiplicati, reiterati e riverberati, gli strati di riverbero e delay: ogni cosa è trattata e alterata grazie all'apporto di pedaliere e loopstation, per un collage sonoro dove tutto, anche un elemento classico come la viola, viene ricontestualizzato all'interno di una cornice innovativa e dreamy.

Il dittico iniziale, composto da “Holding Horses” e dall'incantevole “I'm Kin”, è esemplificativo del modus operandi scelto dalla Schott per questo album: la viola tratteggia una linea di basso mentre gli accordi si susseguono in loop circolari, come fossero prodotti da un arpeggiatore sintetico. Un'operazione minimalista che riesce però a rivelarsi densa e ricca, come dimostra il risultato di “I'm Kin”, tra intricate spire di viola e linea vocale eterea. La magia si ripete in diverse occasioni: nella straniante “Salina Stars”, giocata sul dialogo tra un basso tondo e grasso e gli strati aleggianti di diamonica, nell'ambient pop alla Grouper di “Lightouse”, impreziosita dagli elegantissimi ricami di viola, o ancora nell'armonia tra il motivo giocoso del tema di basso e le linee moltiplicate dal delay -quel suono secco e legnoso e al contempo estremamente limpido- di “Soul Alphabet”.

Un viaggio oltremodo stimolante lungo il quale Colleen trasforma e rilegge per l'ennesima volta i canoni classici per offrirci un piccolo gioiellino di espressività onirica e sperimentale. Con un tocco educato, mai sovraccarico (si prenda il dub elegante di “Eclipse”, o la densità dei riverberi che fluidificano gli incastri dei vari elementi nella title track), e un'organizzazione dei brani di stampo minimale e concretista, “Captain of None” è un balsamo distensivo dalle sfumature e fragranze molteplici. Da provare.

V Voti

Nessuno ha ancora votato questo disco. Fallo tu per primo!

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.