R Recensione

5/10

Virginia Wing

Forward Constant Motion

Dei Virginia Wing sono rimasti Alice Merida Richards e Sam Pillay, che approfittano della dipartita del batterista Sebastian Truskolaski per stravolgere la loro proposta, liquefacendo e rendendo -se possibile- ancora più astratte le trame del loro sound. Rispetto a “Measures of Joy”, infatti, “Forward Constant Motion” è creatura ineffabile, astratta, senza confini e con bassissimo peso specifico. Ciò che infondeva una qualche parvenza di pesantezza (le chitarre shoegaze, le cadenze ritmiche kraute, una forma seppur aerea di songwriting) è qui vaporizzato in flussi di synth aperti, in vocalizzi eterei persi nello spazio, in strutture fluttuanti senza capo né coda, in un gingillarsi electro dal sapore dolciastro e giocosamente psichedelico.

Il problema principale, in questo caso, è che non esistono contrappesi per una scenografia sonora ingombrante e vaga, incapace di dare una qualche forma ai pezzi. Il songwriting manchevole (accenni di melodia appaiono in “ESP Offline”, “Grapefruit”, “Sonia & Claudette”, “Hammer A Nail”, per quanto in veste di frammentari e casuali inserti orecchiabili) non è quindi compensato a sufficienza dalle componenti di elettronica sperimentale che coinvolgono gli altri brani in scaletta. Si passa senza soluzione di continuità tra intermezzi eterei che sembrano usciti da qualche scarto dei FSOL (“Mecca Cola”, “Andalucia”), esercizi di intricata sampledelia (“Miserable World”), indietronica vaporizzata in frasari ambient glitch (“Local Loop”, “Permaboss”, “Baton”), immobili spianate fluttuanti costruite su griglie di beat minimali e reiterati (“Move On”).

La nuova formula dei Virginia Wing non convince: tutto sfuma in un incedere flemmatico e inconsistente, senza far avanzare di un passo -nonostante lo stravolgimento elettronico- la proposta. La musica del duo non offre appigli e non sbalordisce, offrendo all'ascoltatore poco di realmente innovativo. Prove generali di dialogo con l'elettronica? Per ora abbiamo delle bozze, vedremo se da queste si svilupperà qualcosa di più compiuto.

V Voti

Nessuno ha ancora votato questo disco. Fallo tu per primo!

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.