R Dischi pubblicati da Dead Oceans (pagina 2 di 2)

The Clearing6/10

Bowerbirds
The Clearing (Dead Oceans 2012)

"Già non attender' io tua dimanda / S'io m'intuassi come tu t'inmii" Paradiso, Canto IX, 80-81 L'amore è l'illusione di chi non ha niente, è il rifugio...
Onwards to the Wall6/10

A Place To Bury Strangers
Onwards to the Wall (Dead Oceans 2012)

A Place To Bury Strangers, ormai lo si sa, tanto più qua in Italia dove la band newyorchese ama spesso tornare per qualche data live, significa rumore...
S/T II: The Cosmic Birth and Journey of Shinju TNT 7/10

Akron-Family
S/T II: The Cosmic Birth and Journey of Shinju TNT (Dead Oceans 2011)

Il rischio – in certe occasioni – è quello di cascarci con tutti e due i piedi e fare una discreta figura di merda. Capitò anche ad una famosa rivista...
The Wild Hunt8/10

The Tallest Man On Earth
The Wild Hunt (Dead Oceans 2010)

Tagliamo subito la testa al toro. Ovunque si scriva di Kristian Matsson ecco che il paragone con Bob Dylan salta immancabilmente fuori. Non prendiamoci in giro...
Paul's Tomb: A Triumph6,5/10

Frog Eyes
Paul's Tomb: A Triumph (Dead Oceans 2010)

Dell’affollato carrozzone canadese i Frog Eyes sono sempre stati, sin dall’esordio (“The Bloody Hand”, 2002), la punta più spastica e sperimentale, così come...
Upper Air7/10

Bowerbirds
Upper Air (Dead Oceans 2009)

Meno male che ogni tanto arriva l’estate. Una volta l’anno, dicono. Ma sarà poi vero? E se fosse semplicemente uno stato d’animo, un risveglio sensoriale...
Set Em Wild, Set Em Free8/10

Akron-Family
Set Em Wild, Set Em Free (Dead Oceans 2009)

“Less is more”. La traduzione italiana di questa espressione (“meno siamo meglio stiamo”) viene spesso utilizzata come volgare giustificazione...
The Evening Descends7/10

Evangelicals
The Evening Descends (Dead Oceans 2008)

Sugli Evangelicals è inutile cercare un punto d’accordo. Ricorrere ai funambolismi o alle mezze misure. O sono deliziosi o, altrimenti, delinquenti...
Rise Above8/10

Dirty Projectors
Rise Above (Dead Oceans 2007)

Immaginate. Che cos’hanno in comune un polistrumentista, nerd e occhialuto, che bazzica i lidi sonori folkeggianti di Xavier Rudd e Devendra Banhart (solo per...