R Dischi pubblicati da Drag City (pagina 1 di 3)

Divers6,5/10

Joanna Newsom
Divers (Drag City 2015)

La cura certosina con la quale “Divers” è stato assemblato, vissuto, pensato nelle sue trame filamentose, eguaglia soltanto la sua impalpabile consistenza...
Don't Weigh Down the Light7/10

Meg Baird
Don't Weigh Down the Light (Drag City 2015)

Spostandosi dalla sua Philadelphia all'assolata California, Meg Baird non ha certo dimenticato di portarsi appresso il suo elegante bagaglio artistico, dagli...
Simple Songs7,5/10

Jim O'Rourke
Simple Songs (Drag City 2015)

Capita, a volte, che certi incontri mettano in discussione alcune certezze importanti. Come quella volta in cui il sottoscritto e "Mister 30elode" decisero di...
On Your Own Love Again7,5/10

Jessica Pratt
On Your Own Love Again (Drag City 2015)

Come per l’esordio (omonimo) Jessica Pratt, classe 1987, va, ispirata, di acoustic folk a cascata. Spoglio, “On Your Own Love Again”: ricorsivo di flussi ...
Voices in a Rented Room7/10

New Bums
Voices in a Rented Room (Drag City 2014)

Ben Chasny (Six Organs of Admittance, Comets on Fire) e Donovan Quinn (Skygreen Leopards), assieme, formano i New Bums. Il loro Voices in a Rented Room è un...
Dream River7/10

Bill Callahan
Dream River (Drag City 2013)

Smog era un maestro, uno di quelli che seminano invidia e incredulità perché sono troppo bravi (“Wild Love” è uno dei dischi che hanno dato un senso preciso...
Threace7,5/10

Cave
Threace (Drag City 2013)

I Cave sembravano avere cucito addosso il ruolo di eterni gregari. Eppure da Psychic Psummer, colorato e ingenuo coagulo di jam chitarristiche e vibrazioni ...
Sleeper7/10

Ty Segall
Sleeper (Drag City 2013)

Ty Segall è una specie di “dinamo” musicale: più scrive, più suona, dal vivo o in studio, più si ricarica. E ricomincia a scrivere e a suonare con energia...
Advaitic Songs6,5/10

OM
Advaitic Songs (Drag City 2012)

Della spiritualità in progress. Mentre il mondo attorno a loro va secolarizzandosi ogni minuto di più, Al Cisneros ed Emil Amos nuotano, per l’ennesima...
Toward The Low Sun6,5/10

Dirty Three
Toward The Low Sun (Drag City 2012)

Sarà la carica che mettono in ogni pezzo, la passione, l'emotività che trasuda ogni accordo, ogni rullata, non lo so, sarà l'happening quasi blues che percorre...
Goodbye Bread7/10

Ty Segall
Goodbye Bread (Drag City 2011)

Con la sua frenesia creativa e la sua produzione caotica e sterminata, Ty Segall è l’enfant prodige per eccellenza della scena garage rock/punk della Bay...