R Dischi pubblicati da Kranky (pagina 2 di 3)

Common Era8/10

Belong
Common Era (Kranky 2011)

Il culto del suono. La storia dei Belong non può che partire da qui. Non si tratta di semplice fascino, ogni artista è affascinato dai suoni che produce senza...
Ravedeath, 19728/10

Tim Hecker
Ravedeath, 1972 (Kranky 2011)

Registrato in una chiesa sperduta in quel di Reykjavik, Ravedeath 1972 è il sesto album del musicista canadese Tim Hecker, uno dei nomi di punta della scena...
Labradford9/10

Labradford
Labradford (Kranky 1996)

Ed ecco verso noi venir per nave un vecchio, bianco per antico pelo, gridando: «Guai a voi, anime prave! Non isperate mai veder lo cielo: i' vegno per...
Logos7,5/10

Atlas Sound
Logos (Kranky 2009)

Massì, al diavolo le presentazioni… Settima traccia, “Quick Canal”: 8’ 38’’ di pura meraviglia. Why? Difficile dirlo. Sarà per quei due accordi di...
Lift Your Skinny Fists Like Antennas To Heaven8/10

Godspeed You! Black Emperor
Lift Your Skinny Fists Like Antennas To Heaven (Kranky 2001)

Mi ricordo quando da piccolino, probabilmente al tempo delle elementari, durante la lezione di musica, il professore ci chiedeva di tirare fuori il pesante e...
How Shadows Chase the Balance6/10

Boduf Songs
How Shadows Chase the Balance (Kranky 2008)

E’ un pò difficile riuscire a spiegare l’enorme successo di critica che ha ricevuto Matthew Sweet, in arte Boduf Songs, che dal 2005 è salito alla ribalta...
Temper6/10

Benoit Pioulard
Temper (Kranky 2008)

Benoît Pioulard, anzitutto, non è francese. Si finge tale, chissà perché. Lo fa sin dal suo primo disco, pubblicato giovanissimo due anni or sono...
Microcastle5/10

Deerhunter
Microcastle (Kranky 2008)

Non c’è delusione senza aspettativa. Perché se è vero, come si dice, che il secondo album sia il più difficile nella carriera di un artista, e altresì...
Naked Acid8/10

Valet
Naked Acid (Kranky 2008)

Le parole più adatte per definire questo album dei Valet, frutto della collaborazione tra Honey Owens (Jackie O’Motherfucker, Nudge) e Adrian Orange, da...
Let The Blind Lead Those Who Can See But Cannot Feel7/10

Atlas Sound
Let The Blind Lead Those Who Can See But Cannot Feel (Kranky 2008)

Bradford Cox, ventiseienne esponente della scena indie-post punk della georgiana Atlanta, lascia, pare solo temporaneamente, la band dei Deerhunter, con i quali...
The Patron9/10

To Kill a Petty Bourgeoisie
The Patron (Kranky 2007)

L’ignoto, con la sua ottenebrante sagoma, ha sempre portato dietro di sé un’irresistibile attrazione, a tratti morbosa, da parte del genere umano. Molti...