storia_della_musica_home
Autore Messaggio
<  Musica  ~  Nuove uscite
woodjack
MessaggioInviato: Mar Feb 07, 2017 12:28 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 29/11/15 17:42
Messaggi: 90

Marco_Biasio ha scritto:


Spero di poterlo ascoltare presto. Il disco precedente (ma tutti i dischi precedenti, in verità) li ho divorati. Il singolo mi era piaciuto abbastanza.


Oltre che su spotify si può ascoltare anche qui:

http://www.albumlust.co/albums/shannon-wright-division

rimane la perplessità anche al secondo ascolto, arrangiamenti molto pensati, mood complessivo suggestivo che tende allo spettrale più del solito, ma se si gioca alla sottrazione rimane un songwriting terribilmente generico e molto poco ispirato. Si sente più che in altri dischi l'eredità lasciata dalla collaborazione con Tiersen.
Highlights: l'apertura disperata di Division, in pratica un pezzo dark-wave, il finale (Lighthouse), su un valzer di Satie e la disarticolata Wayward, che forse è la mia preferita.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cas
MessaggioInviato: Dom Feb 12, 2017 4:09 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 05/04/07 12:52
Messaggi: 2778
Residenza: Aosta



Sono tornati i Bilderbuch. Primo ascolto a dir poco straniante, nun c'ho capito niente (più funk e electro r'n'b, se devo dare una prima impressione).

_________________
Un bel disco è un bel disco

https://rateyourmusic.com/~cas87

http://monkeythinkmonkeywrite.blogspot.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
woodjack
MessaggioInviato: Mer Feb 15, 2017 6:28 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 29/11/15 17:42
Messaggi: 90

Cas ha scritto:


Sono tornati i Bilderbuch. Primo ascolto a dir poco straniante, nun c'ho capito niente (più funk e electro r'n'b, se devo dare una prima impressione).


E già! hanno proprio fatto il loro disco "alternative-r&b", ingrediente che pure era già presente nel lavoro di 2 anni fa... solita scrittura digital-fractured con isterismi chitarristici conficcati qui e là, canzoni tendenzialmente mid-tempo, a parte qualche numero, tipo Superfunkypartytime, che sembra una weirdata di Prince (a partire dal titolo), ricalca quindi abbastanza Schick Schock, anche se al primo ascolto risulta meno folgorante e più incasinato. Vedremo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
woodjack
MessaggioInviato: Ven Feb 17, 2017 11:11 am  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 29/11/15 17:42
Messaggi: 90

Per gli amanti dell' alt-r&b/soul in salsa dark-ambient:

https://annathewise.bandcamp.com/album/the-feminine-act-ii



già collaboratrice di Lamar, questo (mini) album è la prosecuzione dell'EP uscito lo scorso anno, che trovate sempre su bc.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cas
MessaggioInviato: Sab Feb 18, 2017 11:49 am  Rispondi citando
Music God


Registrato: 05/04/07 12:52
Messaggi: 2778
Residenza: Aosta

woodjack ha scritto:
Cas ha scritto:


Sono tornati i Bilderbuch. Primo ascolto a dir poco straniante, nun c'ho capito niente (più funk e electro r'n'b, se devo dare una prima impressione).


E già! hanno proprio fatto il loro disco "alternative-r&b", ingrediente che pure era già presente nel lavoro di 2 anni fa... solita scrittura digital-fractured con isterismi chitarristici conficcati qui e là, canzoni tendenzialmente mid-tempo, a parte qualche numero, tipo Superfunkypartytime, che sembra una weirdata di Prince (a partire dal titolo), ricalca quindi abbastanza Schick Schock, anche se al primo ascolto risulta meno folgorante e più incasinato. Vedremo...


ho approfondito gli ascolti e già lo considero un discone. una volta che si è familiarizzato con le tracce, tutto risulta meno incasinato, anzi questa volta le varie schizofrenie tipiche dei Bilderbuch sono incasellate in una forma stilisticamente più compatta (come dicevi tu si parla di alt r&b, con tanto di riferimenti espliciti al Kanye West vocoderizzato di 808s & Heartbreak).
pezzi come la delicata ballata electrosoul "Sweetlove", con quella chitarrina puntigliosissima, singoloni radiofriendly del calibro di "Bungalow".... tutto bellissimo.

_________________
Un bel disco è un bel disco

https://rateyourmusic.com/~cas87

http://monkeythinkmonkeywrite.blogspot.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
fabfabfab
MessaggioInviato: Mar Feb 21, 2017 9:10 am  Rispondi citando
Music God


Registrato: 07/06/08 13:04
Messaggi: 6911

Bel disco italiano in uscita a Marzo

Colombre - "Pulviscolo"

https://www.youtube.com/watch?v=SdxU7Lg9PUo


_________________
http://nientaltrodafare.altervista.org/
Musica meticcia, parole incrociate e cani bastardi
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mar Feb 21, 2017 12:46 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1006

a quasi 30 anni dal leggendario live at raji's ci sarà un nuovo disco a firma dream syndicate

http://www.slicingupeyeballs.com/2017/02/20/dream-syndicate-new-album-kendra-smith/
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mer Feb 22, 2017 8:41 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1006

nuovo brano dei Ride

https://www.youtube.com/watch?v=G5gBOlOWCLs

mah, sembra ben lontano dai fasti di "Nowhere", pare di ascoltare una delle tante shoegaze band mosce e senza palle che sono spuntate fuori negli ultimi 20 anni
Top
Profilo Invia messaggio privato
woodjack
MessaggioInviato: Gio Mar 02, 2017 9:36 am  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 29/11/15 17:42
Messaggi: 90

Cas ha scritto:

ho approfondito gli ascolti e già lo considero un discone. una volta che si è familiarizzato con le tracce, tutto risulta meno incasinato, anzi questa volta le varie schizofrenie tipiche dei Bilderbuch sono incasellate in una forma stilisticamente più compatta (come dicevi tu si parla di alt r&b, con tanto di riferimenti espliciti al Kanye West vocoderizzato di 808s & Heartbreak).


Per certi versi avevi ragione tu! La sensazione di caos in fondo è quasi unicamente data dagli arrangiamenti, le cui stramberie sono tenute ancora più in primo piano che in passato. Sembra una loro caratteristica, quella di non fornire attraverso la distinzione di piani sonori una gerarchia tra gli elementi della canzone, quindi hai parti di chitarra che dovrebbero essere corredo in primissimo piano, samples sparati in alto e via discorrendo. Poi però se ci si sofferma sulla struttura della canzone si nota che è quasi sempre regolare ed equilibrata. Bungalow o Sprit 'n' soda potrebbero essere pezzi mainstream da Mtv. Erzahl e Investment sono r'n'b piuttosto canonici se non fosse per gli inserti cuciti sopra, così pure il reggaetton di Baba. E' proprio in relazione a questi brani che mi sorge un'altra perplessità, cioè la qualità della scrittura. Alla fine della fiera sono poche le canzoni che colpiscono davvero, mi sembra un'operazione condotta con coerenza e originalità ma con poca sostanza. Certo, non è detto che la sostanza debba stare nella scrittura, tutto sta a capire quanto le canzoni in sè siano importanti o siano la tela su cui vengono applicati gli altri oggetti, insomma si ha l'impressione che il "trattamento" sia il vero protagonista. Concettualmente, l'idea di fondo sembra essere quella di una fusione tra l'estetica trash anni '80 che ha contagiato l'indie "bianco" degli ultimi anni applicata allo stile alt-r&b che invece la fa da padrona sul versante black (mainstream e dintorni). West è comunque in ogni dove, anche nel modus operandi. Canzoni preferite: le prime tre, Superfunk e l'ultima.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lepo
MessaggioInviato: Ven Mar 03, 2017 3:36 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 03/09/13 18:27
Messaggi: 174

Più che West, comunque presentissimo, a me sembra che questo Magic Life sia un tributo ancora più appassionato e totale al loro idolo massimo, Prince (SUPERFUNKY in questo senso è proprio esplicita), senza il massimalismo nella costruzione degli spazi sonori che caratterizzava il genio di Minneapolis, ma più in linea con il minimalismo indie dei nostri anni. Che poi, minimalismo fino a un certo punto, come fate notare la varietà delle soluzioni soniche adottate è enorme, e anche spiazzante, però di sicuro non c'è il tripudio trionfale che poteva caratterizzare dischi come 1999 o Purple Rain (giustamente, sono cambiati i tempi!). Comunque, per me si parla di un altro capolavoro, e soffermarsi eccessivamente sulla qualitá della scrittura, partendo da presupposti di songwriting 'classici' per me lascia il tempo che trova con loro, ma già per analizzare Schick Schock. Semplicemente, le loro non sono mai state canzoni che funzionerebbero anche se suonate con una chitarra acustica, vivono dei loro arrangiamenti e hanno bisogno di precise alchimie non solo per 'girare', ma proprio per esistere. Paradossalmente, in un disco meno 'naturale' e più costruito, trattato e manipolato come quest'ultimo, ci ho trovato in realtà le canzoni più classiche e che possono funzionare anche solo voce-accordi (Sweetlove, Baba, ma anche lo scheletro di Bungalow).
Insomma, è un disco con cui i Bilderbuch hanno fatto esplodere i lati estremi della loro arte: ancora più r'n'b ed electro (-clash, pure, in Spit 'n' Soda), ma ancora più hard rock del primo, se vogliamo, col chitarrista, un incrocio meraviglioso tra Fripp e Jimmy Page, che assolizza in lungo e in largo, con un edonismo sfacciatamente autocompiaciuto come francamente non lo sentivo da tempo nell'indie rock. Ma non potrebbe essere altrimenti, visto che l'r'n'b in un certo senso esprime quei valori di sex, drugs che un tempo appartenevano al rock nel contesto contemporaneo. Eppure gli unici ad esserci arrivati con questa sfrenata intelligenza e 'cazzoneria' sono stati, ad oggi, i nostri austriaci preferiti!
Un disco che abbatte le barriere, almeno quanto Schick Schock.
Gli apici, per me:
I <3 stress
Bungalow
Split n soda
Sneakers4free
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cas
MessaggioInviato: Ven Mar 03, 2017 5:24 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 05/04/07 12:52
Messaggi: 2778
Residenza: Aosta

Lepo ha scritto:

ma ancora più hard rock del primo, se vogliamo, col chitarrista, un incrocio meraviglioso tra Fripp e Jimmy Page, che assolizza in lungo e in largo, con un edonismo sfacciatamente autocompiaciuto come francamente non lo sentivo da tempo nell'indie rock.


ecco, esattamente: la chitarra qui svolge un ruolo notevolissimo (come anche riconosciuto nelle interviste), facendo da vero "legante".
*tra l'altro per curiosità mi sono andato ad ascoltare il loro album del 2011, Die Pest im Piemont, e anche in campo nu rave spaccavano...

_________________
Un bel disco è un bel disco

https://rateyourmusic.com/~cas87

http://monkeythinkmonkeywrite.blogspot.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
woodjack
MessaggioInviato: Lun Mar 06, 2017 3:40 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 29/11/15 17:42
Messaggi: 90

Lepo ha scritto:
ma ancora più hard rock del primo, se vogliamo, col chitarrista, un incrocio meraviglioso tra Fripp e Jimmy Page, che assolizza in lungo e in largo, con un edonismo sfacciatamente autocompiaciuto come francamente non lo sentivo da tempo nell'indie rock.


A parte che a me sembra che Prince, quello più folle e hendrixiano, a questo giro sia preso come modello di chitarrismo molto più di un Fripp, tendenzialmente più meccanico e distrurbante, io ci sento ancor più qualche bella reminiscenza hard-glam tamarra, proprio in certi contrappunti chitarristici...

Le canzoni potrebbero funzionare unplugged certo, in virtù di una struttura che si è fatta più regolare e solida, ma spoglie secondo me non brillerebbero per originalità (melodia + armonia intendo). Schick Schock era come se assecondasse anche nella scrittura le anarchie strumentali e produttive, suonava così in qualche modo più organico, ma è solo una mia impressione. In fondo, come avevo già sottolineato, non è detto che la sostanza si debba trovare per forza nella scrittura, e questo potrebbe semplicemente essere, per come la vedo io, un gioco ancor più esplicito di manipolazioni di certi clichè. Gran disco comunque, anche se dovrei riascoltare Schick Schock per capire se sta avanti o dietro (o al lato, cosa più plausibile Very Happy ).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lepo
MessaggioInviato: Lun Mar 06, 2017 8:04 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 03/09/13 18:27
Messaggi: 174

woodjack ha scritto:
Lepo ha scritto:
ma ancora più hard rock del primo, se vogliamo, col chitarrista, un incrocio meraviglioso tra Fripp e Jimmy Page, che assolizza in lungo e in largo, con un edonismo sfacciatamente autocompiaciuto come francamente non lo sentivo da tempo nell'indie rock.


A parte che a me sembra che Prince, quello più folle e hendrixiano, a questo giro sia preso come modello di chitarrismo molto più di un Fripp



Anche lui, sicuro, però gli effetti di chitarra per esempio di I <3 Stress sono puramente frippiani, per effettistica e trattamento sonoro dello strumento! Very Happy Ma ce ne sono molti altri così. Forse oltre che a Fripp alla fine lo stile di Krammer è paragonabile anche a Belew, un po' meno meccanico e con maggior 'gusto nel suonarsela', ma sempre maniacalmente attento al trattamento sonoro della chitarra.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marco_Biasio
MessaggioInviato: Lun Mar 06, 2017 9:18 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 16/01/07 20:30
Messaggi: 4899
Residenza: Padova

Lepo ha scritto:
woodjack ha scritto:
Lepo ha scritto:
ma ancora più hard rock del primo, se vogliamo, col chitarrista, un incrocio meraviglioso tra Fripp e Jimmy Page, che assolizza in lungo e in largo, con un edonismo sfacciatamente autocompiaciuto come francamente non lo sentivo da tempo nell'indie rock.


A parte che a me sembra che Prince, quello più folle e hendrixiano, a questo giro sia preso come modello di chitarrismo molto più di un Fripp



Anche lui, sicuro, però gli effetti di chitarra per esempio di I <3 Stress sono puramente frippiani, per effettistica e trattamento sonoro dello strumento! Very Happy Ma ce ne sono molti altri così. Forse oltre che a Fripp alla fine lo stile di Krammer è paragonabile anche a Belew, un po' meno meccanico e con maggior 'gusto nel suonarsela', ma sempre maniacalmente attento al trattamento sonoro della chitarra.


Ma Belew non è meccanico, dai! La cosa più bella dei Crimson degli anni '80 è proprio il contrasto tra la geniale glacialità di Fripp e l'antiaccademia anarcoide di Belew!

_________________
Silencio...
No hay banda!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Lepo
MessaggioInviato: Mar Mar 07, 2017 2:16 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 03/09/13 18:27
Messaggi: 174

Marco_Biasio ha scritto:
Lepo ha scritto:
woodjack ha scritto:
Lepo ha scritto:
ma ancora più hard rock del primo, se vogliamo, col chitarrista, un incrocio meraviglioso tra Fripp e Jimmy Page, che assolizza in lungo e in largo, con un edonismo sfacciatamente autocompiaciuto come francamente non lo sentivo da tempo nell'indie rock.


A parte che a me sembra che Prince, quello più folle e hendrixiano, a questo giro sia preso come modello di chitarrismo molto più di un Fripp



Anche lui, sicuro, però gli effetti di chitarra per esempio di I <3 Stress sono puramente frippiani, per effettistica e trattamento sonoro dello strumento! Very Happy Ma ce ne sono molti altri così. Forse oltre che a Fripp alla fine lo stile di Krammer è paragonabile anche a Belew, un po' meno meccanico e con maggior 'gusto nel suonarsela', ma sempre maniacalmente attento al trattamento sonoro della chitarra.


Ma Belew non è meccanico, dai! La cosa più bella dei Crimson degli anni '80 è proprio il contrasto tra la geniale glacialità di Fripp e l'antiaccademia anarcoide di Belew!


Beh, infatti ho scritto che è meno meccanico e se la gode di più nel suonare la chitarra, no? Wink Da qui a dire che lo stile di Belew sia diametralmente opposto e per niente debitore di quello di fripp, mi pare che ce ne passi, però! Bowie mica per caso lo aveva chiamato a sostituire proprio Fripp nei live di Heroes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Successivo
Precedente
Pagina 89 di 92
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 88, 89, 90, 91, 92  Successivo
Indice del forum  ~  Musica

Nuovo argomento   Rispondi


 
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi




Powered by phpBB and NoseBleed v1.09
phpbb.it