storia_della_musica_home
Autore Messaggio
<  Musica  ~  PROGRESSIVE ROCK: croce o delizia?
woodjack
MessaggioInviato: Ven Gen 19, 2018 11:23 am  Rispondi citando
Utente Master


Registrato: 29/11/15 17:42
Messaggi: 212

VDGG ha scritto:
woodjack ha scritto:

*Riflessione sul RIO: il movimento d'avanguardia Rock in Opposition si sviluppa principalmente nel post-77 (si definisce ufficialmente nel 1978), rappresentando idealmente l'evoluzione delle linee guida di Canterbury nell'era post-punk, in opposizione al contemporaneo movimento conservatore del neo-prog (che di fatto restaura il prog-sinfonico negli anni '80).


Mi sbaglierò, ma il RIO (in parallelo con il progg [proprio con 2 g] svedese), non era in opposizione al neo-prog (anche per motivi temporali) ma, con tanto di manifesto (come le avanguardie artistiche del '900), in opposizione alla musica commerciale dell'epoca e "l'industria ufficiale della musica".

"l'industria musicale da sola non può creare nulla, può solo sfruttare le capacità delle sue vittime"

"L'industria musicale vuole mantenere i desideri dei suoi conduttori al livello di qualità più basso possibile
e con formule facilmente riproducibili, mentre musicisti più capaci ed integerrimi possono essere difficili da controllare"

"L'indipendenza è un primo passo valido solo se seguirà una rivoluzione."

"Il RIO pretende massima libertà artistica e un totale distacco dai classici canali discografici di produzione; è inoltre richiesta una assoluta eccellenza nella tecnica dei musicisti. (questo potrebbe dispiacere a qualcuno... Wink ). Se altri movimenti musicali hanno sacrificato la tecnica per un' "urgenza" comunicativa che mette in secondo piano le doti pratiche dei musicisti, questo non è altrettanto possibile nel RIO."


Mi sarò spiegato male utilizzando la parola "opposizione".... chiaro quello che dici (anche perchè se non sapessi manco che dice il manifesto del RIO sarei proprio bollito Very Happy ), intendevo solo sottolineare le diverse linee evolutive del prog inglese. Nei '70 c'è stato il progressive sinfonico (nelle sue mille forme) affiliato alla musica del 700-800 e la scena di Canterbury, che assorbiva stimoli del 900 (jazz, avanguardia, impro, minimalismo). Il prog, come tutti i generi, ebbe una stagione di esposizione (era "di moda") stagione che, come sempre, durò circa 5 anni (anno più anno meno), poi si inabissò evolvendosi in altrettante correnti.

Il neo-prog era la riattualizzazione dei modelli sinfonici (Genesis in testa), il RIO proseguiva sulla strada delle sperimentazioni canterburiane, in questo senso erano opposti. Anzi, negli anni '80 il divario si accentuò ancor di più, perchè quelli del RIO divennero sempre più sperimentali e insofferenti verso la cultura di massa (si reagiva appunto anche ad un pop che stava dilagando, imbarcando anche molti nomi progressive della prima generazione), quelli del neo-prog si arroccarono ancora di più su modelli reazionari spingendo coi clichè tipici di quel genere. Erano due meccanismi di difesa diversi che avevano un obiettivo comune, diciamola così.

Questo vale in Inghilterra tra l'altro, perchè nell'America post-'75 l'estetica progressiva (almeno in certe caratteristiche esteriori) fu una delle protagoniste al centro della scena generalista con formazioni più o meno hard che inglobavano elementi più o meno progressivi nel loro linguaggio "da arena" (dai Rush ai Kansas, dai Journey ai Foreigner). Ma questa è un'altra storia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
VDGG
MessaggioInviato: Ven Gen 19, 2018 1:21 pm  Rispondi citando
Ospite





Per il manifesto RIO volevo fosse più chiaro ad un eventuale lettore occasionale...
Il neo-prog (come scrissi anche sotto la recensione dei pendragon, mai piaciuti), soprattutto negli anni '80, ha avuto il "merito" di ri/accendere un minimo d'interesse nel pubblico, ormai spostato su altri territori.
Salvo senza indugi/dubbi Marillion e Twelfth Night.
La spinta creativa abbondantemente espressa nei '70 si era affievolita se non persa; il RIO continuava a mantenere alta la "bandiera"...opposizione attraverso la cultura/musica, non attraverso l'odio, almeno a me non risulta.
Top
Giuseppe Ienopoli
MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2018 6:29 pm  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 10/08/11 19:48
Messaggi: 581
Residenza: Profondo Sud

Giuseppe Ienopoli ha scritto:
woodjack ha scritto:


Vabè VDGG le discussioni non portano mai da nessuna parte, parliamo di musica del resto, è un modo per confrontarsi, avere nuovi spunti, un passatempo come un altro. Non è che la centesima oziosa discussione sulla critica tra me e Francesco porti da qualche parte... capisco però la tua noia, è lo specchio di un sentimento diffuso di chi ormai viene qui solo per abitudine (pochi) e di chi ha proprio smesso di scrivere (molti).

A tal proposito, non capisco (ma questa è una riflessione ad alta voce non rivolta a te nello specifico) che senso ha a questo punto il forum senza approfondimento... ha ragione Cas, meglio chiudere tutto, facciamo un blog da una parte per i recensori e bel gruppo facebook dove postare i link e parlare di calcio, prendiamo atto che forum e webzines tradizionali sono strumenti in crisi, che la generazione over-30 si è stancata e quella under-30 si muove su altri canali e con altre dinamiche.

Quanto alla lista, se vi andasse potrei pensare ad un elenco ragionato di titoli rappresentativi (cioè di lavori che esprimono una certa peculiarità nel loro contesto di appartenenza), ma mi chiedo a chi interesserebbe, se poi la voglia di partecipazione anche dei 4-5 utenti rimasti attivi è così bassa.

Chiudo l'o.t.


Cas ha scritto:


Ecco riguardo a questo punto una tua lista sarebbe molto interessante, al di là dell'utilità e dell'interesse. Quei pochi che frequentano questo forum credo siano ancora interessati ad un uso plurale e comunicativo dei post, piuttosto che vederli ridotti a simulacri/ripostigli di singole voci.

Daje, dunque Smile


... tempo di riflessioni in libertà ... Rolling Eyes

Allora ci sono pure io, del resto ci sto da ben oltre un lustro e i titoli che ho evidenziato rappresentano alcuni dei tarli mentali che ho già conosciuto, magari con una formulazione diversa ma egualmente indicativi di un giramento di gonadi di pari entità.

1.1 ... chi viene perchè viene e se scrive o non scrive ...
Vi invito a controllare il contapersone in basso alla barra ... nelle ore serali segna sistematicamente 200 e passa visitatori e 12 utenti collegati ... Shocked ... è sempre stato così, a me risulta questo ... ergo gli aspetti quantitativi non hanno subito flessioni e l'indice di gradimento o di frequenza si misura in quantità!

Ovviamente le faccine che stanno dietro ai numeretti nel corso degli anni sono cambiate, per lo più o per lo meno non è dato sapere ... certamente SdM ha subito una epidemia/esodo redazionale di proporzioni bibliche ... (mi pare 10/16) più della metà non è operativa ... e non se ne conoscono le motivazioni.

1.2 ... forse allora i problemi sono di carattere qualitativo ... sono nel ricambio dei 12 utenti collegati e senza argomenti a dispetto dei 200 e passa visitatori sbadiglianti ... sono nella redazione superstite e demotivata ...

1.3 ... l'unico dato inconfutabile, degno del massimo rispetto è quello costituito dai circa 200 visitatori che in qualsiasi ora stazionano nel sito a leggere e a curiosare ... dimostrando se non stima almeno affetto per chi ancora si ostina a scribacchiare qualcosa ... convenite che meriterebbero di più Exclamation

1.4 ... e pertanto ben vengano i ripostigli di singole voci ... anche io mi sono inventato i miei, per il gusto di scrivermi addosso, di partecipare agli altri ... considerato che è diventato difficile condividere con gli altri ... li ho chiamati COVER_MANIA, OMNIA THE BEATLES!, AMARCORD ... il prossimo potrebbe essere proprio RIPOSTIGLIO CHE PASSIONE ... un posto dove riporre, tutelare le cose a cui siamo più legati per preservarle dall'usura del tempo e per ritrovarle in perfetto allineamento ogni qual volta se ne sente il bisogno ... ci penserò! ... prima che finiscano in raccolta differenziata ...

1.5 ... to be continued ...

woodjack ha scritto:
Sai Giuseppe, non vorrei fare la parte di quello che insiste per la partecipazione perchè io stesso per anni vi ho letti senza partecipare (frequentavo altri contenitori sul web), e come dici tu c'è anche tutto un pubblico silente che comunque esiste.

La mia era piuttosto un'analisi, chi oggi ha 30-40 anni o più ha cominciato a scrivere 10-15 anni fa, è fisiologico che abbia perso entusiasmo. Poi ci sono le ragioni personali (la gente si sposa, cambia lavoro, si ammala ecc, in 3 lustri ne succedono!). Poi c'è il problema che sollevava VDGG, che esiste OVUNQUE non solo qui, ovvero la personalizzazione delle opinioni (in questo è complice l'atteggiamento di chi attacca ma, in alcuni casi, anche di chi interpreta come attacchi personali valutazioni nel merito degli argomenti). Le dinamiche quindi si cristallizzano, tutti sanno già chi dirà cosa, e si preferisce tacere. Il declino è fisiologico quando manca il ricambio generazionale che dovrebbe portare la famosa ventata di freschezza.

E il ricambio generazionale manca perchè i giovani - con poche eccezioni - usufruiscono della musica diversamente, ascoltano brani e non album, usano i social, che sono più veloci ed interattivi, preferiscono la multimedialità (audio/video VS testo scritto). C'è stato il tempo delle mailing-list, ed è tramontato, poi sono arrivati i forum, che sono alla canna del gas da parecchio. Il mondo cambia come sempre, non possiamo pretendere che gli strumenti di 20 anni fa siano adatti a raccontarlo ancora oggi. Chiedere oggi ad un ventenne oggi di partecipare ad un forum o ad una webzine è come se avessero chiesto a me quando avevo vent'anni di usare il telefono a gettoni.

La mia era quindi una provocazione, della serie: se si deve vivacchiare con la prospettiva che quando scrivi ti leggono in pochi e ti risponde nessuno, tanto vale provare a inserirsi in nuovi sistemi di interazione più adatti al mood e ai linguaggi contemporanei. Atteso che non si può obbligare le persone a scrivere e commentare (io spesso sono preso da altre cose della vita), si può solo cercare il modo di creare nuovi stimoli.





1.6 … lasciamo pure che i giovani usufruiscano della musica in maniera tecnologicamente evoluta rispetto “a noi più maturi” o diversamente giovani … no problem … deve essere così proprio per il gap generazionale che è l’elemento ineludibile e il contatore dei tempi che cambiano, purtroppo non sempre in meglio …

… se infatti, come strumento di indagine e di valutazione, il giovane preferisce l’audio/video al testo scritto non mi suscita entusiasmo e sono preoccupato per il giovane che scientemente innesca l’atrofia di una facoltà intellettiva che da sempre ha reso gli uomini uguali nella libertà di espressione partecipativa e, nello stesso tempo, diversi per creatività espressiva, originalità di pensiero e unicità di porsi all’ attenzione del prossimo realizzando così la capacità di relazione.

… identica preoccupazione per l’over quaranta che fisiologicamente abbia perso entusiasmo nello scrivere di musica o di altre passioni … scrivere non è come fumare per cui ogni giorno è buono per smettere, scrivere è respirare per continuare a vivere con motivazione ...

A conclusione di queste argomentazioni, penso che si adatti perfettamente un aforisma a me molto caro … “Il vero viaggio di scoperta non è vedere nuove terre ... ma saper guardare le vecchie terre con nuovi occhi” ...






Arrow https://youtu.be/a2JCAmQUfY8 ... Confused


Seven Stones

I heard the old man tell his tale:

Tinker, alone within a storm

And losing hope he clears the leaves beneath a tree

Seven stones lay on the ground

Within the seventh house a friend was found

And the changes of no consequence

Will pick up the reins from nowhere.



Sailors, in peril on the sea

Amongst the waves a rock looms nearer

And not yet seen

They see a gull flying by

The Captain turns the boat

And he asks not why

And the changes of no consequence

Will pick up the reins

From nowhere, nowhere.



Despair that tires the world

Brings the old man laughter

The laughter of the world

Only grieves him, believe him

The old man’s guide is chance.


I heard the old man tell his tale:

Farmer, who knows not when to sow

Consults the old man

Clutching money in his hand.

And with a shrug, the old man smiled

Took the money, left the farmer wild

And the changes of no consequence

Will pick up the reins

From nowhere, nowhere.



Despair that tires the world

Brings the old man laughter

The laughter of the world

Only grieves him, believe him

The old man’s guide is chance



Seven Stones

Ho sentito il vecchio raccontare questa storia:

Vagabondo, da solo in una tempesta

E disperato tolse le foglie da sotto un albero

Sette pietre stavano sul terreno

Nella settima casa trovò un amico

Ed i cambiamenti di nessuna importanza

Non porteranno da nessuna parte



Marinai, in pericolo sul mare

Tra le onde una roccia ancora non avvistata

Sembra vicinissima

Vedono un gabbiano che vola

Il capitano vira la nave

Senza chiedersi perché

Ed i cambiamenti di nessuna importanza

Non porteranno

Da nessuna parte



La disperazione che affligge il mondo

Fa ridere il vecchio

Solo le risate del mondo

Lo rattristano, credetegli

La guida del vecchio è il caso



Ho sentito il vecchio raccontare questa storia:

Un contadino che non sa quando seminare

Consulta il vecchio mettendogli del denaro in mano

Con un’alzata di spalle

Il vecchio sorrise, prese il denaro,

Lasciò il contadino al caso

Ed i cambiamenti di nessuna importanza

Non porteranno

Da nessuna parte



La disperazione che affligge il mondo

Fa ridere il vecchio

Solo le risate del mondo

Lo rattristano, credetegli

La guida del vecchio è il caso


L'ultima modifica di Giuseppe Ienopoli il Mer Mag 02, 2018 7:43 pm, modificato 1 volta

_________________
... è rosso_finito!
https://youtu.be/gXZ8Oq2gOAk
Top
Profilo Invia messaggio privato
VDGG
MessaggioInviato: Ven Gen 26, 2018 10:29 am  Rispondi citando
Ospite





Sono quasi sicuro che le tue valutazioni potrebbero essere considerate "nostalgiche"... Laughing
prese come esempio per avvalorare tesi su altri forum... Laughing Laughing Laughing
Top
FrancescoB
MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2018 3:01 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 08/02/09 19:40
Messaggi: 4213

Ha ragione Wood quando dice che i nostri dibattiti pipponici non risolvono nulla, ma del resto la musica non serve a nulla, direi che possiamo chiudere baracca e burattini se stiamo cercando un'utilità concreta e palpabile.

Se ragioniamo in questi termini tronchiamo sul nascere ogni spunto di riflessione, ogni apertura prospettica, ogni confronto dialettico. Io e Wod spesso la vediamo diversamente ma rispetto profondamente la sua preparazione, la sua curiosità e soprattutto la sua capacità di mettere in discussione i propri dogmi, cosa che provo a fare anche io, con tutti i miei limiti.

La discussione sul puro gusto del resto nasceva anche per fare luce sul fenomeno del "gustismo puo" che sembra oggi predominante, esprimendo vari punti di vista.

Il forum è poco frequentato perché non c'è voglia di contenuti e si riduce tutto a una pura valutazione del gusto? Va benissimo, ma mi interessa poco (e credo anche a Wood). Prendiamo atto del cambiamento e ci riflettiamo.

_________________
Qui c'è troppa puzza di Dio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Ienopoli
MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2018 6:43 pm  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 10/08/11 19:48
Messaggi: 581
Residenza: Profondo Sud

FrancescoB ha scritto:

... i nostri dibattiti pipponici non risolvono nulla, ma del resto la musica non serve a nulla ... direi che possiamo chiudere baracca e burattini se stiamo cercando un'utilità concreta e palpabile.

Se ragioniamo in questi termini tronchiamo sul nascere ogni spunto di riflessione ...

Prendiamo atto ... e ci riflettiamo.





... ho letto e riletto non riuscendo a capire il tenore dello scritto ...

... mi chiedo e ti chiedo ... io personalmente io, ho detto, pensato, immaginato, scritto qualcosa che non dovevo Question Exclamation

... Rolling Eyes ... aiuto ...



Arrow https://youtu.be/n_GOaRaTaJo ... Neutral




... non è semplice rifletterci ... Neutral

_________________
... è rosso_finito!
https://youtu.be/gXZ8Oq2gOAk
Top
Profilo Invia messaggio privato
VDGG
MessaggioInviato: Mar Gen 30, 2018 5:43 pm  Rispondi citando
Ospite





Qualcuno saprebbe dirmi come cancellare l'iscrizione a questo sito?!
Grazie.
Top
Giuseppe Ienopoli
MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 8:38 am  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 10/08/11 19:48
Messaggi: 581
Residenza: Profondo Sud




Jethro Tull, il tour del cinquantennale
arriva anche in Italia: ecco le date


18 luglio - Porto Recanati (MC), Arena Gigli
19 luglio - Roma, Auditorium Parco della Musica (Cavea)
21 luglio - Cagliari, Arena S. Elia
23 luglio - Milano, Ippodromo Snai di San Siro
24 luglio - Firenze, Piazza SS.ma Annunziata

Arrow https://youtu.be/n2y0Qv6tuv8





Per celebrare al meglio questo prestigioso traguardo escono due raccolte.

“50 for 50” verrà pubblicato il 25 maggio e sarà composto da tre CD con un totale di 50 canzoni, scelte direttamente dal leader della band Ian Anderson, che spaziano in tutta la loro carriera estrapolate dai loro 21 album di studio.

Mentre “50th anniversary collection” è una compilation di un cd singolo che estrapola le tracce essenziali dal cofanetto di 3 CD e sarà disponibile lo stesso giorno di “50 for 50”, mentre la sua versione in vinile sarà pubblicata il 31 agosto.





"50 for 50", Tracklist:

1. "Nothing Is Easy" - Stand Up (1969)
2. "Love Story" - This Was (1968)
3. "Beggars Farm" - This Was (1968)
4. "Living In The Past" - Living In The Past (1972)
5. "A Song For Jeffrey" - This Was (1968)
6. "A New Day Yesterday" - Stand Up (1969)
7. "The Witch's Promise" - Benefit (1970)
8. "Mother Goose" - Aqualung (1971)
9. "With You There To Help Me" - Benefit (1970)
10. "Teacher" - Benefit (1970)
11. "Life Is A Long Song" - Living In The Past (1972)
12. "Sweet Dream" (Studio) - Stand Up (1969)
13. "Aqualung" - Aqualung (1971)
14. "Minstrel In The Gallery" - Minstrel In The Gallery (1975)
15. "Critique Oblique" (Steven Wilson Remix) - A Passion Play (1973)
16. "Weathercock" - Heavy Horses (1978)
17. "Cross-Eyed Mary" - Aqualung (1971)
18. "Bouree" - Stand Up (1969)
19. "Dun Ringill" - Stormwatch (1979)
20. "Heavy Horses" - Heavy Horses (1978)
21. "Hunting Girl" - Songs From The Wood (1977)
22. "Bungle In The Jungle" - War Child (1974)
23. "Salamander" - Songs From The Wood (1977)
24. "Pussy Willow" - The Broadsword And The Beast (1982)
25. "Too Old To Rock 'n' Roll: Too Young To Die" - Too Old To Rock 'n' Roll: Too Young To Die! (1976)
26. "Songs From The Wood" - Songs From The Wood (1977)
27. "The Whistler" - Songs From The Wood (1977)
28. "Really Don't Mind/See There A Son Is Born" - Thick As A Brick (1972)
29. "Moths" - Heavy Horses (1978)
30. "One White Duck / Nothing At All" - Minstrel In The Gallery (1975)
31. "Cup Of Wonder" - Songs From The Wood (1977)
32. "Ring Out Solstice Bells" - The Jethro Tull Christmas Album (2003)
33. "Skating Away" - War Child (1974)
34. "A Christmas Song" - The Jethro Tull Christmas Album (2003)
35. "One Brown Mouse" - Heavy Horses (1978)
36. "Rare And Precious Chain" - Roots To Branches (1995)
37. "Kissing Willie" - Rock Island (1989)
38. "Rocks On The Road" - Catfish Rising (1991)
39. "Fylingdale Flyer" - A (1980)
40. "Paparazzi" - Under Wraps (1984)
41. "North Sea Oil" - Stormwatch (1979)
42. "Steel Monkey" - Crest Of A Knave (1987)
43. "Black Sunday" - A (1980)
44. "European Legacy" - Under Wraps (1984)
45. "Budapest" - Crest Of A Knave (1987)
46. "Broadsword" - The Broadsword And The Beast (1982)
47. "Dot Com" - J-Tull Dot Com (1999)
48. "Farm On The Freeway" - Crest Of A Knave (1987)
49. "This Is Not Love" - Catfish Rising (1991)
50. "Locomotive Breath" - Aqualung (1971)




"50th anniversary collection", Tracklist:

1. "Love Story"
2. "Living In The Past"
3. "Life Is A Long Song"
4. "Sweet Dream"
5. "The Witch's Promise"
6. "Aqualung"
7. "Dun Ringhill"
8. "Cross-Eyed Mary"
9. "Bouree"
10. "Bungle In The Jungle"
11. "Steel Monkey"
12. "Too Old To Rock 'n' Roll"
13. "Ring Out Solstice Bells"
14. "Farm On The Freeway"
15. "Locomotive Breath"

... vale la pena rompere il salvadanaio ... Exclamation Question
... Arrow https://youtu.be/Rwn0R1PFUwU

_________________
... è rosso_finito!
https://youtu.be/gXZ8Oq2gOAk
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Ienopoli
MessaggioInviato: Dom Giu 17, 2018 2:34 pm  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 10/08/11 19:48
Messaggi: 581
Residenza: Profondo Sud

gallery of progressive rock


















... bei quadretti da appendere in cameretta ... viene anche la prog_tentazione
di trasformarli in t shirt personalizzate for the summer 18 o 68 ... ?!

Arrow https://youtu.be/ViZVnPtPBIk ... Crying or Very sad

N.B. - Successo garantito con le ragazze di qualsiasi segno ... e ascendente - Laughing




_________________
... è rosso_finito!
https://youtu.be/gXZ8Oq2gOAk
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mer Giu 20, 2018 8:12 am  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Scusate se non c'entra nulla, ma è normale che una recensione che invio non venga accettata senza alcuna spiegazione? Sarà sette volte che ne invio una e nulla. Eppure la monografia dei Dream Theater che ho scritto è stata subito accettata
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Ienopoli
MessaggioInviato: Mer Giu 20, 2018 7:18 pm  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 10/08/11 19:48
Messaggi: 581
Residenza: Profondo Sud

Giorgio_Gennari ha scritto:
Scusate se non c'entra nulla ...



... una certa attinenza c'è, anche le recensioni finiscono per essere croce e delizia per chi le scrive, per chi le legge
ed evidentemente per chi le deve visionare in anteprima ... in ogni caso hai diritto ad un minimo di spiegazione da parte della Redazione.

Prova magari con un messaggio privato ed un mazzo di fiori ...
la Redazione è femmina e si sentirà lusingata dal tuo corteggiamento ... sconsigliati i cioccolatini ... Laughing Laughing



_________________
... è rosso_finito!
https://youtu.be/gXZ8Oq2gOAk
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2018 9:36 am  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Allora riproverò, ma forse il problema è che l'ho scritta su Awake. Marco Biasio sembra tenere un odío viscerale nei confronti dei Dream T., sarà difficile che accetti la recensione visto che è lui il supervisore di ciò che riguarda il metal in generale. Ma tenterò ugualmente
Top
Profilo Invia messaggio privato
PehTer
MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2018 3:08 pm  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 28/07/14 17:05
Messaggi: 2

Giorgio_Gennari ha scritto:
Scusate se non c'entra nulla, ma è normale che una recensione che invio non venga accettata senza alcuna spiegazione? Sarà sette volte che ne invio una e nulla. Eppure la monografia dei Dream Theater che ho scritto è stata subito accettata


Sì, a me è capitato due volte, con AYCLB degli U2 e con un disco dei Thegiornalisti, entrambe stroncature. E rileggendole poi mi sono accorto che fosse giusto così, la prima citata faceva abbastanza schifo, la seconda era più che altro sfogo del mio livore verso l'odierno italico indie, che purtroppo è il manifesto musicale della mia generazione, e un po' carente di obiettività musicale.

Il tuo ultimo post mi pare una frecciata ingiusta e anche gratuita, sono iscritto su questo sito dal 2014 e nella mia esperienza c'è sempre stata molta libertà sulle recensioni (se vai a vedere le mie, ho messo voti altissimi a band qui dentro mal viste da molti, eppure le recensioni sono state pubblicate). Quindi magari le tue recensioni potrebbero non essere così adatte alla pubblicazione come credi.

Poi comunque, sempre in base alla mia esperienza, non sempre le recensioni vengono pubblicate subito, ad esempio quelle di Some Great Reward e di Monster me le pubblicarono dopo pochissimi giorni, quella di The Joshua Tree ad esempio fu pubblicata dopo oltre un mese.

E comunque c'è sul forum una funzione apposita per inviare messaggi privati, senza che ci sia bisogno di fare accuse pubbliche.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marco_Biasio
MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2018 9:14 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 16/01/07 20:30
Messaggi: 4972
Residenza: Padova

Giorgio_Gennari ha scritto:
Allora riproverò, ma forse il problema è che l'ho scritta su Awake. Marco Biasio sembra tenere un odío viscerale nei confronti dei Dream T., sarà difficile che accetti la recensione visto che è lui il supervisore di ciò che riguarda il metal in generale. Ma tenterò ugualmente


Io non sono il supervisore di una ceppa di niente e non provo odio nei confronti di nessuno, figuriamoci viscerale. Ogni decisione è presa collegialmente dalla redazione. E, come ti è stato fatto notare, per eventuali comunicazioni di questo tipo esistono i messaggi privati. Fine OT.

_________________
Silencio...
No hay banda!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mar Giu 26, 2018 3:53 pm  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Mi scuso altrettanto pubblicamente, la mia era solo un'ipotesi di riflessione e nel modo più assoluto non intendevo fare nessuna frecciata. Non ero a conoscenza della funzione per mandare messaggi privati, ma per mia ignoranza, non ho mai partecipato ad un forum. Chiedo nuovamente scusa ma spero si capisca che non sono in cattiva fede
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Successivo
Precedente
Pagina 34 di 35
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 33, 34, 35  Successivo
Indice del forum  ~  Musica

Nuovo argomento   Rispondi


 
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi




Powered by phpBB and NoseBleed v1.09
phpbb.it