storia_della_musica_home
Autore Messaggio
<  Musica  ~  Migliori Brani lunghi che il Metal abbia mai fatto
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Sab Lug 07, 2018 5:53 pm  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Inauguro questo nuovo topic con aria vagamente annoiata, quindi non aspettatevi discussioni avvincenti

Vengo al dunque subito, come da titolo intendo stilare la lista dei migiori brani metal over-10.00 minuti mai fatti. Mi sono ispirato alla lista di METALMIRROR anche se non ho potuto non notare che c'erano scritte alcune stronzate micidiali. Beh ecco la mia, senza spiegazioni perché in questo momento non ne ho voglia:

1- Dream Theater: A Change of Seasons
2- Sleep: Dopesmoker
3- Khanate: Release

?- Iron Maiden: The Rime of the Ancient Mariner
?- Opeth: The Twilight Is My Robe
?- Death Angel: The Ultra Violence
?- Between The Buried And Me: Ants of the Sky
?- Agalloch: In the Shadow of Our Pale Communion
?- Type 0 Negative: Unsuccessfully Coping With The Natural Beauty Of Infidelity

10- Burzum: Det Som Engang Var

Come vedete l'ho presa piuttosto larga. Premettendo che l'elenco in questione non è certo stato frutto di un ascolto distratto a brano e che non ci è certo voluta una settimana per stilarlo, chiedo ai gentili utanti metallari di storiadellamusica di partecipare all'impresa di creare la lista di brani lunghi stra-migliore della rete, anche se so per certo di non avere molta concorrenza valida.

Quindi, forza metallari, siate brutti sporchi cattivi buoni sofisticati, sono tutt'orecchi per ogni segnalazione meritevole di brani più interessanti di quelli che ho scritto prima.

Post Scriptum. Dovrei forse precisare un paio di indicazioni sul mio pensiero musicale prima di iniziare, ma ora per ora non mi verrebbero mai in mente tutte. Comincio con un paio: Chiunque ritenga i Symphony X più interessanti dei Dream Theater, possono fare a meno di postare commenti che tanto non contano. Inoltre, A Pleasant Shade Of Grey è un album noioso. ee "I" dei Meshuggah (quella roba di 21 minuti) è noioso e sgradevole all'orecchio. Per adesso può bastare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Sab Lug 07, 2018 6:03 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1270

Tool - Third Eye

https://www.youtube.com/watch?v=7zV78IgXzB0


Metallica - To live is to die

https://www.youtube.com/watch?v=k7_hwgD1ugg


Truly -Chlorine

https://www.youtube.com/watch?v=tJGSYoMPkaY

questi non sono propriamente metal, progetto prog-grunge dell'ex bassista dei Soundgarden, tratto da un disco fantasmagorico, heavy e psichedelico al massimo


Voivod - Jack Luminous

https://www.youtube.com/watch?v=afH7ByUeWpY

God Machine -Seven


https://www.youtube.com/watch?v=UwaWpUcTPMk

Melvins - Hung Bunny
https://www.youtube.com/watch?v=1LZaytY3SdU
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Sab Lug 07, 2018 8:56 pm  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Grazie Zagor, le esamino e ti faccio sapere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Ienopoli
MessaggioInviato: Dom Lug 08, 2018 5:58 pm  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 10/08/11 19:48
Messaggi: 580
Residenza: Profondo Sud

Complimenti per il topic!

Non mi intendo molto di Metal, anzi conosco poco per non aver praticato, quindi non ho brani lunghi o brevi da proporre ... ascolterò i vostri ... Embarassed

Una domanda legittima: in inverno e durante i temporali con tuoni e fulmini si possono ascoltate tranquillamente i vinili/CD di Metal o bisogna dotare il giradischi/lettore di parafulmine e di apposito filo a terra?






Questi due mi piacevano ... vanno bene?


Arrow https://youtu.be/QQBSeclvMV8

Arrow Arrow https://youtu.be/OorZcOzNcgE





_________________
... è rosso_finito!
https://youtu.be/gXZ8Oq2gOAk
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mar Lug 10, 2018 11:17 am  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Third Eye è un brano oscuro ed intricato, ma a tratti mi è parso un po' confuso, diciamo che devo ancora chiarirmici le idee. Anche perché i Tool non li ho mai ascoltati.
To Live Is To Die ha un andamento troppo singhiozzante e freddo per i miei gusti, gli preferisco The Call Of Ktulu che è più avvincente. Ad ogni modo come pathos, sul versante thrash, li considero entrambi inferiori a The Ultra Violence, quello è qualcosa di fuori di testa.
Clorine non mi piace molto e comunque mi sembra molto più grunge che metal.
Seven è stata una bella segnalazione perché i God Machine non li ho mai sentiti nominare, e il brano è interessante. Mi ricorda i rituali classici del rock come We Will Fall o The End, un pizzico di Jane's addiction e tanto bel post rock: ma non è metal.
Premetto che i Voivod non mi hanno mai fatto impazzire e che non li osanno come dei geni del metal "alternativo" (che significa poi? Che se una band non si chiama Metallica/Iron Maiden/Dream Theater allora è alternativa?), Jack Luminous è una gran bella prova compositiva. Mi piace molto la forte componente vandergraafiana del suono, il mezzo tributo ai Rush fantascientifici di 2112, il timbro "viola" generale del brano. Non mi convince il finale, potevano farlo più spettacolare o misterioso o qualunque altra cosa, ma non farò lo schizzinoso, lo terrò senz'altro in considerazione.
Credo di aver capito perché mi hai inviato Hung Bunny, cioè per farmi capire "da dove viene" quel Dopesmoker che tanto ammiro. Beh, il brano è stupendo, un abisso nerissimo da cui certamente gli Sleep hanno preso molto spunto; a dirla tutta sembra un mezzo plagio, di primo acchito. Comunque mantenere 63 minuti di ritmi catacombali senza stancare è secondo me qualcosa di notevolissimo e forse mai più raggiunto nella storia del metal; per questo non spodesterò gli Sleep dal piedistallo d'argento da me assegnato, anche se ripeto i Melvins hanno centrato perfettamente il bersaglio ben prima di loro.

Giuseppe, Salisbury e Child In Time sono due brani hard-rock, non posso prenderli in considerazione. Tra l'altro, il primo mi pare pacchiano e noiosetto nel suo forte arrangiamento orchestrale. Mai sentito "Dimensions" dei Believer? Io non bene, ma credo che la competenza e il gusto melodico siano ben migliori, anche se gli arrangiamenti sinfonici mi fanno talvolta cascare le ginocchia, colpa probabilmente del Festival di San Remo (e il povero San Remo certo non immaginava che avrebbe rappresentato tale spassoso aborto mal riuscito musicale).
Ah.. il messaggio privato l'ho letto solo ieri sera, e non ho capito come fare per rispondere, sono ancora poco pratico di queste cose. L'ho apprezzato, grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mar Lug 10, 2018 1:50 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1270

dei Tool prova anche queste due

Reflection

https://www.youtube.com/watch?v=ja3LGFY1i0o


Rosetta Stoned

https://www.youtube.com/watch?v=VZXJLQntCP0
Top
Profilo Invia messaggio privato
PehTer
MessaggioInviato: Mer Lug 11, 2018 11:16 am  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 28/07/14 17:05
Messaggi: 2

Anche io non impazzisco per Third Eye, da Aenima avrei piuttosto preso Pushit (anche se per qualche secondo non è over 10)
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mer Lug 11, 2018 12:13 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1270

la prima parte di third eye puo' risultare un po' pallosa con gli effetti simil-industrial e lo spoken di bill hicks, ma poi esplode in tutta la sua magnificenza...apice assoluto dei tool
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Gio Lug 19, 2018 8:45 am  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 16

Vorrei ricordare un paio di brani, talvolta snobbati nel panorama del metal, magari non in grado di entrare nella fatidica lista ma comunque meritevoli di più di un occhiata.

Il primo è Hearts Alive dei Mastodon. Premesso che i Mastodon non li ho mai approfonditi, l'eleganza della struttura di questo brano con poche sbavature mi piacque dal secondo ascolto. Gli intrecci alla Metallica ma soprattutto i passaggi potenza/delicatezza e viceversa sono il sale del brano che condisce l'ipertecnica, la voce sgraziata e i riffoni pesanti. La struttura insomma mi colpì positivamente.

Il secondo è Accellerate Universe dei Vektor, dei coraggiosi ragazzi che riescono nell'impresa di fare thrash/speed metal di qualità negli anni zero. Il brano mi è stato gentilmente proposto dal blogger Ornitorinco Nano (se non sapete chi è fate un salto nel suo blog, è fenomenale), quando appunto gli parlavo di questo progetto. Non la inserisco nella lista perché c'è già The Ultra Violence, e su quel terreno i Death Angel per me restano imbattibili, però onore ai Vektor e alla loro (compiuta) missione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Successivo
Precedente
Pagina 1 di 1
Indice del forum  ~  Musica

Nuovo argomento   Rispondi


 
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi




Powered by phpBB and NoseBleed v1.09
phpbb.it