storia_della_musica_home
Autore Messaggio
<  Musica  ~  Migliori Brani lunghi che il Metal abbia mai fatto
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Gio Nov 01, 2018 4:00 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

Scandagliati i My Dying Bride. Possiedono senza dubbio una notevole sensibilità artistica e Turn Loose the Swans e The Angel and the Dark River sono certamente tra i capolavori del genere. Ma nessun loro brano merita probabilmente un posto certo nella mia lista, l'unico possibile brano candidato è The Crown of Sympathy... ci penserò su.

Piuttosto, oltre il mio piccolo dilemma con gli Agalloch, mi sono reso conto (apriti cielo) di non conoscere più o meno nulla del black metal. Cioè, la mia storia è: ascolto Burzum, personalità artistica affascinante e un bel brano lungo Det Som Engang Var e lo immagino come la perfezione formale del genere, anche perché scopro che i Bathory li trovo mediocri se presi al di fuori dalla loro nicchietta viking, i Mahyem sono inascoltabili, i Weakling non mi sembrano poi così eccezionali e insomma mi convinco che il black metal ha ben poco da dire. Se non che provo a sentire i Wolves in the Throne Room e capisco che forse forse sono io l'inesperto che non aveva ancora trovato un black metal di un certo livello e anche appetibile per i miei gusti (di miei gusti si parla eh? ho sentito gente adorare l'esordio dei Mahyem definendolo uno dei massimi capolavori del metal al che io, trovandolo più o meno una merda prodotta da incompetenti molto esaltati, non ho potuto che trovarmi in disaccordo). Quindi mi manca ancora della strada per stilare la lista definitiva...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mer Nov 07, 2018 2:06 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

Riflettendo sul dilemma Agalloch sono giunto a un paio di conclusioni: primo che She Painted Fire è sì epica e riuscita ma probabilmente In the Shadow of ha queste caratteristiche più una struttura più attenta e matura; quindi fra le due sceglierei la seconda. Secondo che Our Fortress punta forse un po' troppo poco sul metal per ottenere il suo personale picco di pathos, e che quindi sarebbe forse poco corretto inserirla nella lista; d'altro canto Black Lake è eccezionale nel suo svolgimento e insomma, in parole povere, la battaglia è tra quest'ultima e Shadow. Fermo restando che sono tutte e quattro delle suite-capolavoro, davvero emozionanti. Congratulazioni Agalloch, ci avete messo del tempo a piacermi, ma ce l'avete fatta alla grande.

Detto ciò, l'esplorazione delle opere anni zero mi hanno convinto a rinnegare parte del mio primo post. Sì, proprio rinnegare. Nel proseguire questa mia ricerca mi sono convinto il mio tono annoiato degli inizi ha fatto spazio ad una curiosità pian piano sempre maggiore, la fame di sapere ha reso ciò che era iniziato quasi per scherzo uno dei miei passatempi. Sono curioso come non mai di sviscerare ogni angolo del metal per giungere più prima che poi alla classifica più compiuta, più perfetta. E se dieci titoli saranno troppo pochi, magari la estenderò di un po'. Sono più determinato che mai, e se tutto va bene finirò per l'estate prossima.

Inoltre, prometto che non cadrò nel tranello di considerare i brani più vecchi come i migliori. Se gli Allievi a un certo punto superano con un certo margine quanto fatto dai Maestri, perché non dar loro credito dell' impresa? È proprio quello che cercherò di fare.

Questo qui è dunque un po' il punto zero del topic. Stiamo a vedere in che modo procederà.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mer Nov 14, 2018 2:08 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

Prima di proseguire con il percorso, già che ci sono ne approfitto per approfondire il perché dell'inadeguatezza della lista di Metal Mirror, che pure è la grande ricerca che ha ispirato il mio progetto. Al primo post ho scritto che si è trattato di uno sforzo notevole che però conteneva alcune stronzate: ora mi spiego meglio.

1) La presenza di At War With Satan dei Venom mi ha sempre turbato. Messa lì solo perché è il primo brano assolutamente metal lungo della storia. Sembra che il fatto che faccia schifo non importi. Ma perché? Il brano è tanto confuso da colpirsi da solo, sarà anche il primo brano lungo del metal, ma il primo brano lungo degno di nota del genere èThe Rime of the Ancient Mariner;
2) Black N°1 dei Type 0 Negative. Una band ha prodotto Unsuccesfully Coping e Prelude to Agony, e viene scelto Black N°1? Se proprio si voleva pescare da Bloody Kisses si poteva piuttosto prendere la title-track;
3) Pelagial dei The Ocean. Come questo concept album con sezioni differenti e una serie di canzoni diverse possa essere concepito come un unico lungo brano, proprio non lo capisco. L'album non è separato in varie tracce per comodità dell'ascoltatore, è diviso in tracce perché semplicemente è composto da tracce diverse. Né?
4) We, the Gods, Anathema, qua si sfocia nel ridicolo. Dico io, come si fa a proporre un brano così noioso come una delle vette assolute del metal? Il gothic doom può essere semmai rappresentato da Crown of Sympathy o Cry of Mankind, entrambi dei My Dying Bride, non da questa brutta lagna che se durava la metà nessuno avrebbe avuto nulla da ridire.
5) Blood Fire Death dei Bathory. Da molti considerati una delle band estreme migliori del periodo, con Quorton grande poeta e grande musicista, opere seminali che avrebbero dato il via a tutto il filone "viking"... resta il fatto che secondo me la composizione in esame è brutta.
6)Keeper of the Seven Keys degli Helloween al secondo posto mentre A Change of Seasons dei Dream Theater è al terzo. Questo non lo accetto. Come si riesca a concepire che un brano power metal epico ma certo non esente da difetti possa sorpassare la suite che è la perfezione del prog-metal più puro, degna erede delle suite capolavoro degli anni 70, il vertice dei Dream Theater che sono una delle più grandi metal band di tutti i tempi di ieri oggi e domani, non riesco proprio a capirlo. Non mi può andar giù, sarebbe come considerare un brano esteso dei Cradle of Filth migliore di Call of Kthulu dei Metallica, semplicemente è molto improbabile.

Ecco, lista scritta sicuramente in modo sincero, ma purtroppo anche scarsamente attendibile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Sab Feb 16, 2019 11:35 am  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

Sapete una cosa? Stavo rispolverando i capolavori del metal ipertecnico degli anni zero, quindi dopo Colors dei Between the Buried and Me e Black Future dei Vektor mi sono reimbattuto in In Their Darkned Shrines. Dopo aver vomitato arcobaleni per mezza giornata, a causa di queste tre bellezze, me ne sono uscito che la lunga suite dei Nile merita probabilmente di entrare in lista. Bella lì
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Lun Mag 27, 2019 9:29 am  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

Signori di SDM buongiorno.

Accantonato per ora il progetto delle suite-metal, mi sto ora occupando di qualcos'altro: descrivere la storia dell'heavy metal attraverso delle playlists, una per lustro, dalle "origini" fino ai nostri giorni. In tali playlists cercherò di esporre la maggior parte delle canzoni fondamentali per comprendere l'evoluzione del genere negli anni; il tutto seguendo un ordine cronologico.

Dunque, prima metà degli ottanta in 10 canzoni:

Van Halen] Eruption (feb '78 )
Iron Maiden] Prowler (apr '80)
AC/DC] Back in Black (lug '80)
Diamond Head] Am I Evil (ott '80)
Iron Maiden] Hallowed Be Thy Name (mar '82)
Venom] Black Metal (nov '82)
Metallica] Whiplash (lug '83)
Metallica] The Four Horsemen (lug '83)
Metallica] Fade to Black (lug '84)
Metallica] The Call of Ktulu (lug '84)

Suggerimenti su canzoni da aggiungere/sostituire sono assolutamente ben accetti, ed è un po' quello che cerco dal forum. Quindi.. buona giornata, la Lega ha vinto e arrivederci Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mar Mag 28, 2019 11:30 am  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1418

ok vado con la mia playlist ideale del metal 80-84, dieci brani....


Judas Priest - Breaking the law
Ozzy Osbourne - Crazy Train
Diamond Head - Sucking my love
Iron Maiden - Run to the hills
Motorhead - Ace oF Spades
Black Sabbath - The Mob rules
Metallica - Fight fire with fire
Iron Maiden - Wrathchild
Metallica - The Call of Ktulu
Dio - Holy Diver



edit ho dimenticato i Venom, una a caso di Welcome to hell
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mar Mag 28, 2019 7:15 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

Giusto, i Motorhead, ottima segnalazione! Un gran bel classico Ace of Spades, senza dubbio. Personalmente gli preferisco Overkill (mar '79), anche per la sua eccezionale portata storica.

...però dai, che squallore è The Mob Rules? in pratica è un orribile brano da B-side degli AC/DC Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mar Mag 28, 2019 7:33 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1418

non hai tutti i torti, e' un buon brano piu' hard rockeggiante rispetto al loro repertorio del periodo, mi e' venuto subito in mente...sicuramente si capiva dove andassero a parare, come hai detto tu


probabilmente "heaven and hell" per il periodo e' piu' attinente al loro canone, con classici come la title track o neon knights (Iommi al suo meglio del rifferama), o la power ballad "children of the sea" che delinea uno standard per tutto il metal piu' romantico ( e finanche artificioso) che prenderà piede nella decade

https://www.youtube.com/watch?v=c2Bdsr7CwBI
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Gio Giu 13, 2019 9:51 pm  Rispondi citando
Utente Senior


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 85

E finalmente ecco la seconda puntata, quella dedicata alla seconda metà degli anni ottanta, in 15 brani:

Celtic Frost] Jewel Throne (ott '85)
Slayer] Angel of Death (ott '86)
Death Angel] The Ultra-Violence (apr '87)
Faith No More] The Crab Song (apr '87)
Faith No More] Chinese Arithmetic (apr '87)
Melvins] Eye Flys (giu '87)
Celtic Frost] Sorrows of the Moon (giu '87)
Guns N' Roses] My Michelle (lug '87)
Queensr˙che] Eyes of a Stranger (mag '88 )
Jane's Addiction] Ted, Just Admit It... (ago '88 )
Bathory] Blood Fire Death (ott '88 )
Ministry] Stigmata (ott '88 )
Voivod] Nothingface (ott '89)
Ministry] Thieves (nov '89)
Godflesh] Head Dirt (nov '89)

Qual è la vostra personale playlist?
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Ven Giu 14, 2019 11:44 am  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1418

le prime che mi vengono in mente

Metallica - Leper Messiah

Metallica - To live is to die

Megadeth - In my darkest hour

Celtic Frost - Mesmerized

ALice Cooper - Poison

Ozzy - Shot in the dark

Europe - The final countdown

Soundgarden - Gun

Nirvana - Paper Cuts

Voivod - Missing sequences

Jane's Addiction - Had a dad

Faith No More - The real thing

Slayer - Dead skin mask
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Successivo
Precedente
Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
Indice del forum  ~  Musica

Nuovo argomento   Rispondi


 
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi




Powered by phpBB and NoseBleed v1.09
phpbb.it