storia_della_musica_home
Autore Messaggio
<  Musica  ~  Anno per anno, le mie playlist
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Dom Dic 08, 2019 10:18 pm  Rispondi citando
Utente Master


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 256
Residenza: Verona

Uff, come al solito mi sono impapinato su un progetto che non ero assolutamente in grado di iniziare. Ad ogni modo. 15 canzoni dal '60 al '64. Massimo tre per artista (ma sarà un limite difficile da raggiungere). Se avete qualcosa da aggiungere... sbizzarritevi.

•Beach Boys} All Summer Long
Un'estate indimenticabile che ti sembra di aver vissuto. Wilson Magico

•Beach Boys} I Get Around
Il vortice vocale più vertiginoso del tempo (memore di "She Loves You" dei Beatles). Qui si va oltre il "fun"; ha il sapore dell'eternità

•Beatles} I Should Have Known Better
Il modo in cui passano dalla luce all'ombra, per quanto si possa fare in un'ingenua canzoncina d'amore, denota un talento un po' "oltre" la media dei vocal groups del tempo

•Dick Dale and his Del-Tones} Misirlou
Strumentale molto fico. Usata da Tarantino in Pulp Fiction

•Bob Dylan} My Back Pages
Qui il Maestro scopre quanto il ruolo di cantautore di protesta gli stia ormai stretto. Col senno di poi, come dargli torto

•Etta James} At Last
Kickass voice

•Martha & the Vandellas} (Love Is Like a) Heat Wave
Una delle canzoni più esplosive della Motown

•Martha & the Vandellas} Dancing in the Street
Idem con patate

•Elvis Presley} Can't Help Falling in Love
Più americano di così non si può. Però, dannazione, è bella

•Shadows} Apache
Strumentale della Frontiera

•Del Shannon} Runaway
Dove accidenti sia finita la sua piccola runaway, è ancora un mistero

•Shirelles} Will You Love Me Tomorrow
Delizioso esercizio vocale

•Supremes} Where Did Our Love Go?
Mi piace. Ma, giuro, non so il perché

•Them} Gloria
Van Morrison ruggente. Meglio ancora di Umberto Tozzi (beh non esageriamo però)

•Ventures} Walk Don't Run
Strumentale, semplice ed elegante
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mar Dic 10, 2019 11:36 am  Rispondi citando
Utente Master


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 256
Residenza: Verona

Il 15 inizia a piacermi. Un gran bel numero, credo che continuerò ad usarlo.
15 canzoni del 1965, massimo tre per artista.

•Animals] Don't Let Me Be Misunderstood
Una delle migliori interpretazioni di Burdon

•Animals] It's My Life
Epico inno all'indipendenza, assolutamente imprescindibile

•Beach Boys] California Girls
Altro vocal-pop di alta qualità marchiato Wilson

•Byrds] I'll Feel a Whole Lot Better
Jingle-jangle che fa capire tre cose: i Byrds si sono rivelati dei Fenomeni fin dall'inizio; Jim McGuinn è un chitarrista da sposare; i R.E.M. non sono mica usciti fuori dal nulla

•Donovan] Belated Forgiveness Plea
Eh sì, non era Dylan '65 ma faceva la sua porca figura come cantautore

•Donovan] Colours
Ode francescana alla Natura, semplice e profonda

•Bob Dylan] Desolation Row
Tutt'altro registro: epica parabola a tesi, per una delle pietre miliari del cantautorato tutto

•Bob Dylan] Mr. Tambourine Man
La canzone che in maggior misura preparò il mondo alla stagione psichedelica, almeno nei contenuti; in più con una poetica struggente

•Bob Dylan] Subterranean Homesick Blues
Con gli occhi di oggi sembra datata e anacronistica, ma in realtà questa canzone segnò una profonda innovazione nel mondo del cantautorato. Per strumentazione - decisamente rock 'n' roll - e dizione - quasi "rap". In più, apprezzabile la capacità di sintesi

•Kinks] A Well-Respected Man
Il brano con cui traghettano dai (fondamentali) inni degli inizi ("You Really Got Me", "All Day and All of the Night") alle acute critiche verso la società inglese

•Otis Redding] I've Been Loving You Too Long
Struggente e disperato canto d'amore che ancora oggi trafigge i cuori. Appunto tecnico: è un "gospel" dove i cori vengono sostituiti dagli ottoni. Parlo della versione da 3:14 eh, NON quella tagliata a 3 minuti

•Righteous Brothers] Unchained Melody
Anche questa indimenticabile, seppur decisamente "retró"

•Who] The Ox
Casino bestiale e delizia per i critici di ieri e di oggi. Townshend grande erede di Link Wray, Hopkins scatenato tipo Lee Lewis, Moon che rivoluziona l'uso della batteria. Il rock 'n' roll è sempre più irriconoscibile

•Yardbirds] Evil Hearted You
Solenne e originale

•Yardbirds] Heart Full of Soul
Oriente e Hard-rock, per la prima volta. Brano fondamentale - e Beck un gigante
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mar Dic 10, 2019 7:48 pm  Rispondi citando
Music Guru


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1605

Giorgio_Gennari ha scritto:

•Yardbirds] Heart Full of Soul
Oriente e Hard-rock, per la prima volta. Brano fondamentale - e Beck un gigante


con l' hard rock si, anche se il primo brano "orientaleggiante" in assoluto per poche settimane è "see my friends" dei kinks. poi ci sarebbe anche quella meraviglia di "norwegian wood", ma da buon scaruffiano tu i fab four non li citi Laughing

gli Yardbirds migliori decisamente sono quelli con Beck, con buona pace di Clapton ( troppo legati al blues) e Page ( anche se sono delle smaniose prove pre-Zeppelin le sue)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giorgio_Gennari
MessaggioInviato: Mer Dic 11, 2019 8:57 am  Rispondi citando
Utente Master


Registrato: 22/02/18 13:15
Messaggi: 256
Residenza: Verona

Citazione:
da buon scaruffiano tu i fab four non li citi


Se l'hai scritto per far due risate, rido con te volentieri e il messaggio fa come se lo finissi qui.

Altrimenti, non ti sarà sfuggito che ad esempio non ho citato nemmeno i Rolling Stones. Tra l'altro l'Esimio, nelle sue liste di grandi canzoni, nomina i Beatles in ogni anno tra il '62 e il '68; forse ti riferisci al generale scarso valore artistico che attribuisce alla maggioranza dei loro dischi - cosa sulla quale, tutto sommato, sono non poco d'accordo.
Lo scopo di questo topic non è quello di fare una classifica di canzoni più importanti o più esteticamente perfette o più storicamente imprescindibili. Fosse così, solo un pazzo da manicomio nominerebbe i Righteous Brothers e non i Beatles Laughing. Piuttosto, sono solo elenchi di canzoni che hanno saputo emozionarmi.

Visto che parliamo dei Beatles, al posto di qualunque canzone, inserirei volentieri Ticket to Ride, col suo bellissimo e originale accompagnamento di chitarra; o In My Life, stupenda, che bel testo, che splendido inserto di clavicembalo, che meraviglioso accompagnamento di Ringo Starr, che col passare dei mesi trovo sempre più geniale - forse non sbagliava Phil Collins quando l'ha definito un "batterista immeritevolmente sottovalutato".

Risate a parte, sì, intendevo "Oriente e hard-rock insieme per la prima volta"; conosco See My Friends come so che l'"hard-rock" è nato con You Really Got Me (caspita, hanno fatto proprio tutto questi Kinks Very Happy )

Tra qualche decennio posterò la lista del '66. Pace e bene
Top
Profilo Invia messaggio privato
zagor
MessaggioInviato: Mer Dic 11, 2019 11:04 am  Rispondi citando
Music Guru


Registrato: 15/11/12 21:37
Messaggi: 1605

ahahah lo sai che su piero ti stuzzico sempre

comunque anche "satisfaction" dovevi metterla, imprescindibile per il 1965.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Successivo
Precedente
Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
Indice del forum  ~  Musica

Nuovo argomento   Rispondi


 
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi




Powered by phpBB and NoseBleed v1.09
phpbb.it