storia_della_musica_home
Autore Messaggio
<  Musica  ~  L'angolo di Piero
simone coacci
MessaggioInviato: Dom Set 14, 2008 2:48 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 01/06/07 15:14
Messaggi: 5998
Residenza: Ancona

Se i Pet Shop Boys sono "brechtiani", io sono Monica Bellucci.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
fabfabfab
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 1:40 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 07/06/08 13:04
Messaggi: 6945

"piero, nato a Trivero nel 1955, e` laureato in Matematica con indirizzo di Fisica Teorica. Dal 1983 risiede in California. Conduce carriere parallele di ricerca scientifica, software, poesia, viaggi, musica, letteratura e cinema.
Come scienziato si occupa di intelligenza artificiale, di scienza cognitiva, di teorie formali della mente. Ha compiuto ricerca e insegnato, fra l'altro, alll'Universita` di Harvard (1984), all'Universita' di Stanford (1995-96), all'Universita` di Berkeley (1997-2004). Per diversi anni ha gestito il Centro di Intelligenza Artificiale dell'Olivetti a Cupertino, in California. Ha scritto quattro libri su questi temi. Nel 2006 ha pubblicato The Nature of Consciousness.
Svolge attivita` di consulenza software nel campo dell'Internet e dell'Intelligenza Artificiale.
All'Universita` di Berkeley ha insegnato, oltre a Scienza Cognitiva, anche Storia della Conoscenza.
Dal 1983 cura la rubrica "Qui Silicon Valley" per la rivista italiana ZeroUno.
Come poeta, e` stato segnalato/premiato a sette premi nazionali e ha pubblicato due volumi di liriche, "L'Ultimo" (Il Salice, 1991) e "Dialogo degli Amanti" (Lacaita, 1998), entrambi vincitori di premi nazionali. L'ultimo premio a cui gli e` stato attribuito un riconoscimento e` il Fog City di San Francisco 2006. E' stato membro di Modern Poetry.
Come critico musicale, ha collaborato a (negli USA) Option, CD Review, Sound Choice, I/E, Nude As The News e Billboard, e (in Italia) a Rockerilla, Blow Up e New Sounds, e ha pubblicato diversi libri, fra cui una Storia del Rock in sei volumi e due libri sulla musica d'avanguardia. Il suo libro piu` recente in questo campo e` "A History of Rock Music 1951-2000" (2003), tradotto in Italiano nel 2005. In USA sono anche usciti "A History of Jazz Music 1900-2000" (2007) e "A History of Popular Music before Rock Music" (2007).
Su Logos ha svolto attivita' di critica letteraria, recensendo novita' editoriali statunitensi e pubblicando a puntate una "Introduzione al Romanzo Contemporaneo Americano" (1989). Articoli di critica cinematografica sono usciti (in Italia) su Logos e su Rockerilla.
Nel 1996 e` uscito per Feltrinelli un libro sull'America, "Il Terzo Secolo", che e` entrato nella classifica dei best-seller de La Stampa.
Nel 2008 aveva visitato piu` di 120 nazioni. I resoconti di alcuni suoi viaggi di esplorazione in Sudamerica, Estremo Oriente e Asia Centrale sono stati riportati da alcune guide turistiche britanniche e (in Italia) sono stati oggetto di articoli sul settimanale Tuttodove de La Stampa (anni '80) e sulla rivista Nuova Era (anni '90). Sue fotografie sono state usate dalla BBC per la serie "Waking the Dead".
E` stato (2000-20003) uno dei direttori della rivista d'arte "Leonardo" (MIT Press).
Ha organizzato numerosi eventi culturali interdisciplinari a San Francisco.
E` stato uno dei pionieri del giornalismo su Internet. Nel 1985 diede vita alla sua prima rivista elettronica, distribuita per e-mail su Internet. Fra il 1986 e il 1990 ha creato un online database, scaricabile via ftp. Nel 1995 quel database si e` trasformato nel suo website personale. In parallelo erano cresciuti, nell'arco di dodici anni, i suoi database di argomento scientifico, cinematografico, artistico, etc. Nel 1996 ha unito tutti i suoi database in un unico website, www.scaruffi.com, aggiundendo una sezione di politica, una di letteratura, i suoi articoli di Informatica e tutte le sue poesie.
Nel 2007 il compositore Marco Pietrzela ha usato una poesia di piero per la sua composizione "Trio Op.31 Dune" per tre flauti.
E` o e` stato membro di diverse organizzazioni umanitarie, fra cui Amnesty International, Oxfam e Care.

(Il 15 ottobre 2006 il New York Times ha pubblicato un articolo su piero)."




TUTTO QUI?


E in cucina se la cava? E in architettura? Niente? Salto con l'asta? Corsa coi sacchi? Gara di rutti?

Pensa che io a 14 anni facevo partire il motorino con l'alcool e riuscivo a sputare fino al secondo piano del mio palazzo, a 16 anni ho vinto il concorso "Don Bosco" con una poesia su Domenico Savio e 10 anni più tardi la mia tesi di Laurea ha ottenuto ben otto punti.

Piero, ma vaffanculo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
TheManMachine
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:31 pm  Rispondi citando
Musicofilo


Registrato: 15/01/08 17:07
Messaggi: 618

fabio codias ha scritto:
Pensa che io a 14 anni facevo partire il motorino con l'alcool e riuscivo a sputare fino al secondo piano del mio palazzo, a 16 anni ho vinto il concorso "Don Bosco" con una poesia su Domenico Savio e 10 anni più tardi la mia tesi di Laurea ha ottenuto ben otto punti.

Piero, ma vaffanculo.

Shocked Shocked Ma come scusa, Fabio? Vuoi dire che sputavi dal basso verso l'alto dal cortile di casa tua facendo arrivare lo sputazzo fino al secondo piano?? Ma è fenomenale, tutto ciò!! Se è così, Isaac Newton non aveva capito un'emerita mazza sulla gravitazione dei corpi (e degli sputazzi)!! Laughing Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
simone coacci
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:33 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 01/06/07 15:14
Messaggi: 5998
Residenza: Ancona

Ve lo dicevo o no che era un genio? Miscredenti. è un tuttologo come Pico De Paperis. Laughing

Al confronto un figlio come me è meglio perderlo in guerra.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
fabfabfab
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:44 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 07/06/08 13:04
Messaggi: 6945

TheManMachine ha scritto:
fabio codias ha scritto:
Pensa che io a 14 anni facevo partire il motorino con l'alcool e riuscivo a sputare fino al secondo piano del mio palazzo, a 16 anni ho vinto il concorso "Don Bosco" con una poesia su Domenico Savio e 10 anni più tardi la mia tesi di Laurea ha ottenuto ben otto punti.

Piero, ma vaffanculo.

Shocked Shocked Ma come scusa, Fabio? Vuoi dire che sputavi dal basso verso l'alto dal cortile di casa tua facendo arrivare lo sputazzo fino al secondo piano?? Ma è fenomenale, tutto ciò!! Se è così, Isaac Newton non aveva capito un'emerita mazza sulla gravitazione dei corpi (e degli sputazzi)!! Laughing Wink


Probabilmente riuscirei anche adesso, fratturandomi una spalla e mettendo a rischio un paio di otturazioni ... Non è difficile, devi caricare prima di rivilgere la testa verso l'alto ... Wink , ma forse potrebbe spiegarcelo meglio Piero, che è laureato in fisica di 'sti controcoglioni
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cas
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:44 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 05/04/07 12:52
Messaggi: 3044
Residenza: Aosta

le poesie me le ero perse...accidenti, ora me le leggo, soprattutto quella intitolata "per conoscere piero" Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Peasyfloyd
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:54 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 07/11/06 16:44
Messaggi: 1350
Residenza: Sky Valley

Marco_Biasio ha scritto:
Solo per il fatto che afferma spudoratamente di ascoltare una ed una volta sola ogni album, a mio parere un insulto gravissimo per chi vive, produce, assembla e lavora con la musica (nè più nè meno di uno sputo in faccia, per quanto mi riguarda), tengo Scaruffi in massimo disprezzo. Cioè, per Dio, come fai a capire in un solo ascolto Frank Zappa, John Zorn, i Velvet Underground, la psichedelia di fine '60, il kraut rock, Stockhausen, lo stoner, la new wave, per dire i più difficili o i più vasti? Io non riuscirei a giudicare nessun disco dopo un ascolto!
ù

su questo punto bisogna precisare una cosa: molti degli artisti da te citati non li ha ascoltati una sola volta. Come ognuno di noi ha i suoi gusti musicali che esulano dall'ascolto "critico". Insomma magari per rilassarsi si mette su il disco strasentito mille volte dei Velvet underground o similia.
Soprattutto sulla musica 60-70s si può dire che gli abbia dedicato sicuraemtne più di un ascolto. basta considerare il fatto che è un periodo in cui è cresciuto e a cui ha dedicato addirittura una tesi di laurea. L'ascolto singolo penso sia un'abitudine usata soprattutto riguardo alla grande opera di storia del rock intrapresa negli anni '90 per conto di non so quale editore. Sicuramente in quel periodo ha preso questo vizio per necessità di stare al passo con le nuove uscite e per approfondire (seppur parzialmente) generi e periodi che non conosceva.


Detto questo devo dire che come altri sono nato scaruffiano e ondarockiano, nel senso che all'inizio della mia giovinezza per colmare la mia sete di sapere sul rock mi rivolsi a questi due siti che erano tra i più onniscenti sul web. Ovviametne ciò mi ha aiutato molto ma è anche stato motivo di conflitti irreparabili (gli ascolti di cose come vampire rodents, swans, trout mask, ecc. da lui osannati e da me incomprensibili).
Devo dire però che se usato con le molle (come faccio tuttora) e con una certa distanza Scaruffi può essere tuttoggi utile per andare a recuperare notizie e commenti su dischi e gruppi arcaici e sconosciuti.
Basta sapere che non è Dio e che di cazzate ne dice anche lui, come tutti.

_________________


Vivere vuol dire far vivere l'assurdo (Camus)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
fabfabfab
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:54 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 07/06/08 13:04
Messaggi: 6945


Top
Profilo Invia messaggio privato
target
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 2:59 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 17/01/07 16:55
Messaggi: 5480

In compenso il giubbottino che indossa nella foto è da denuncia. Brrr....
Top
Profilo Invia messaggio privato
rubens
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 3:13 pm  Rispondi citando
Music Addicted


Registrato: 26/01/06 22:00
Messaggi: 1377

Si, è da codice penale Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
simone coacci
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 4:14 pm  Rispondi citando
Music God


Registrato: 01/06/07 15:14
Messaggi: 5998
Residenza: Ancona

Citazione:
Devo dire però che se usato con le molle (come faccio tuttora) e con una certa distanza Scaruffi può essere tuttoggi utile per andare a recuperare notizie e commenti su dischi e gruppi arcaici e sconosciuti.
Basta sapere che non è Dio e che di cazzate ne dice anche lui, come tutti.


Ecco, bravissimo.

Esistono pure delle foto del Genio, quindi. Oh Laudato Sii mi signore per questa pulcherrima visione! Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Samuele
MessaggioInviato: Lun Set 15, 2008 9:31 pm  Rispondi citando
Novizio


Registrato: 21/08/08 17:06
Messaggi: 24

Non ho mai avuto simpatia verso i giornalisti e i critici musicali.
Fino ad ora, non mi sono mai serviti come mezzo per conoscere o imparare tutto ciò che riguarda la musica, le recensioni, etc.

Nonostante sia un lettore di riviste musicali, ho notato enormi strafalcioni e interpretazioni errate nelle recensioni, ancora più banali le interviste ad artisti.

Mi baso sempre sul mio orecchio musicale, che è l'elemento principale oltre al cuore per poter apprezzare o meno una qualcunque musica.

Samuele
Top
Profilo Invia messaggio privato
fabfabfab
MessaggioInviato: Mar Set 16, 2008 9:03 am  Rispondi citando
Music God


Registrato: 07/06/08 13:04
Messaggi: 6945

Come sia, io mi sono spupazzato il suo sitone ieri sera, visto che non lo avevo mai preso in considerazione. Posto che se davvero ascolta tutta quella roba non dorme dal 1970, i pareri che ci regala sono davvero tagliati col machete.

Cito a caso:

A proposito di "The Great Destroyer" dei Low : "Stanchi di bisbigliare le loro penetranti stratificazioni armoniche, i Low hanno deciso di urlarle (sempre relativamente parlando) alle folle dei cerebrolesi che guardano Mtv ... Sicuramente ciò li farà vendere molto più di quanto non abbiano mai venduto i precedenti lavori. Del resto molte band al termine della loro carriera fanno proprio questo: passano all'incasso!"

A proposito di Jens Lekman : "Il limite fondamentale della musica pop (la madre di tutti i limiti) è sempre lì, e sempre ci sarà: strutture prevedibili, melodie dejavu, un portfolio di ritmiche abusate. Per le generazioni più vecchie queste canzoni sono per lo più banali ("a cosa ti somiglia?"). Per le generazioni più giovani sono musicaccia, non importa quanto intelligente. Solo poche di esse sopravvivranno agli espedienti con cui sono costruite"


Piero, arivaffanculo
Top
Profilo Invia messaggio privato
simone coacci
MessaggioInviato: Mar Set 16, 2008 10:29 am  Rispondi citando
Music God


Registrato: 01/06/07 15:14
Messaggi: 5998
Residenza: Ancona

Citazione:
A proposito di Jens Lekman : "Il limite fondamentale della musica pop (la madre di tutti i limiti) è sempre lì, e sempre ci sarà: strutture prevedibili, melodie dejavu, un portfolio di ritmiche abusate. Per le generazioni più vecchie queste canzoni sono per lo più banali ("a cosa ti somiglia?"). Per le generazioni più giovani sono musicaccia, non importa quanto intelligente. Solo poche di esse sopravvivranno agli espedienti con cui sono costruite"


Piero, arivaffanculo


Eddai che c'ha ragione. Lekman è più lekkino di Rufus Wainwright quando si mette le calze a rete e fa Judy Garland (ho assistito personalmente). Laughing

Smettila di importunarmi il Piero. Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
fabfabfab
MessaggioInviato: Mar Set 16, 2008 10:42 am  Rispondi citando
Music God


Registrato: 07/06/08 13:04
Messaggi: 6945

Ma per me può anche sostenere che Lekman sia un ritardato. Il fatto è che bolla tutta la musica pop come musica fatta di espedienti. Così, in toto.

Io credo che quest'omino abbia usato il caro vecchio metodo Sgarbi. Ovvero, "critica tutto che così sembri più intelligente degli altri". Qualcosa di applicabile a gente come Giuliano Ferrara, Lietta Tornabuoni, quella specie di giornalista che si chiama Pierluigi Diaco. Voglio dire, l'arte è una cosa prevalentemente soggettiva. Ma dire che i Beatles non valgono un cazzo è come sostenere che la Cappella Sistina non abbia alcuna importanza nella Storia dell'arte. Potrà anche non piacere, e si è liberi di esprimere questo parere benchè contrario alla norma, o meglio alla normalità dei pareri. Ma dire che i Beatles (o gli affreschi della Sistina) sono una merda in senso assoluto è solo un modo di far credere che hai occhi ed orecchie solo tu. Hai presente "i vestiti nuovi dell'imperatore"? Sono talmente belli che se non li vedi sei un coglione. Invece il re è nudo. Allora io sono talmente intelligente da poter dire che i Beatles sono dei mediocri, e se tu ancora pensi che abbiano scritto una pagina fondamentale della Storia della Musica, sei un povero coglione, mediocre prevedibile e superficialmente indottrinato dalla massa. Capito la logica? Amplifica tutto con un po' di soldi, qualche pubblicazione concessa da qualche amico e qualche pirla (mediocre, plasmabie e scarsamente informato) che ti elegge a nuovo Re del Sapere, ed il gioco è fatto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Successivo
Precedente
Pagina 2 di 13
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Successivo
Indice del forum  ~  Musica

Nuovo argomento   Rispondi


 
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi




Powered by phpBB and NoseBleed v1.09
phpbb.it