R Recensioni Death metal (pagina 2 di 4)

Ravenous Solemnity7/10

Dephosphorus
Ravenous Solemnity (Handshake Inc. 2014)

Solo chi ha una conoscenza artistica dell’inglese, o una rabbia sconfinata in corpo, può decidere di intitolare un proprio disco solennità insaziabile. Chissà...
Darkest Day7/10

Obituary
Darkest Day (Candlelight Records 2009)

Chiedere ad un gruppo come gli Obituary di cambiare stile è come chiedere a Dracula di bere il pomodoro Cirio anzichè il sangue umano. E non potrebbe essere...
Beyul7,5/10

Yakuza
Beyul (Profound Lore 2012)

“Hope your paradise where we will live forever, where we will live forever”, urla Bruce Lamont in “Lotus Array”, wanderer solitario di una cima inesplorata da...
The Giant6/10

Ahab
The Giant (Napalm Records 2012)

Tutto uguale, il funeral doom metal, no? Ma sì, dai, il funeral doom… Venti chitarre accordate sei toni sotto lo standard, rantoli di varia estensione e...
Koloss6/10

Meshuggah
Koloss (Nuclear Blast 2012)

L’Uomo e la Macchina. Nell’esatto istante in cui Charlot, messo sotto pressione dal padrone della fabbrica e preso per matto dai colleghi che condividono con...
Utilitarian7/10

Napalm Death
Utilitarian (Century Media 2012)

Chi l’avrebbe mai detto di ritrovarci qui, marzo 2012, in un pomeriggio di crisi economica, seduti di fronte ad una band che avrebbe dovuto disintegrarsi...
Crimson9/10

Edge of Sanity
Crimson (Black Mark 1996)

Ignari di quali sia il primo aspetto cui dedicare attenzione nell'analisi di un'opera così vasta ed unica, è sicuramente indice di senno ricordare il contesto...
 Utopie e Piccole Soddisfazioni8/10

Bologna Violenta
Utopie e Piccole Soddisfazioni (Wallace Records 2012)

Nome Commerciale. Utopie e Piccole Soddisfazioni. Categoria Farmacoterapeutica. Antidepressivo, psicotropo, inibitore della melatonina. Indicazioni...
Orchid8/10

Opeth
Orchid (Candlelight 1995)

Prendete l'albero con cui avete più ricordi d'infanzia, immaginatevi indifesi con lui al centro di un bosco di conifere a latitudini vichinghe, stringetelo...
Pale Folklore8/10

Agalloch
Pale Folklore (The End Records 1999)

A volte, capita di riascoltare un disco dopo anni che non lo si prende in mano. Un disco che magari hai accantonato da qualche parte, in mezzo alla tua...
Clandestine9/10

Entombed
Clandestine (Earache Records 1991)

Grezzi, barbari, violenti, crudi e sinistri: quale migliore aggettivo per descrivere gli Entombed della prima fase della loro carriera, quella che li ha resi...