R Recensioni Hard'n'Heavy (pagina 1 di 1)

Roses On The Piano5/10

Goblin Cock
Roses On The Piano (Joyful Noise Recordings 2018)

Tra le molteplici manifestazioni crowiane che hanno trovato posto nelle oltre cinque ore di materiale inedito composto nel corso del 2018, in qualità di...
Legend Of The Seagullmen6,5/10

Legend Of The Seagullmen
Legend Of The Seagullmen (Dine Alone Records 2018)

Va a finire sempre così, con personaggi del genere: anni e anni di ozio apparente e poi, tutto a un tratto, tutto d’un colpo, l’illuminazione, lo scravasso –...
Pinkus Abortion Technician6,5/10

Melvins
Pinkus Abortion Technician (Ipecac Recordings 2018)

Uno avrebbe tutte le ragioni per sentirsi, non dico adirato, ma quantomeno preso per il culo sì. Non solo “Pinkus Abortion Technician” è il quarto disco dei...
InFesta6/10

Zolle
InFesta (Subsound Records 2017)

Incredibile a dirsi, e alquanto impronosticabile alla vigilia, ma gli Zolle sono già arrivati al terzo disco lungo in quattro anni (il primo per Subsound...
Dirty White King7/10

Captain Mantell
Dirty White King (Dischi Bervisti / Overdrive Records / Cave Canem D.I.Y. / Dischi Sotterranei 2017)

In un permanente cono d’ombra che li isola e, al contempo, ne fa risaltare l’indubbia unicità, i Captain Mantell danno alacre continuità alla loro...
IV6/10

Spidergawd
IV (Crispin Glover Records 2017)

Come in uno strano incrocio di porte girevoli, Kenneth Kapstad imbocca l’uscita dai Motorpsycho nell’esatto momento in cui gli Spidergawd annunciano il...
Seal The Deal & Let's Boogie5/10

Volbeat
Seal The Deal & Let's Boogie (Vertigo / Republic 2016)

A differenza dei loro grandi ispiratori, i Metallica, che codificarono il loro suono nel quinquennio 1983-1988, i Volbeat di Michael Poulsen ci hanno messo...
Bad Magic6/10

Motörhead
Bad Magic (UDR / Motörhead Music 2015)

Scrivere di “Bad Magic”, ventiduesimo disco in studio dei Motörhead, in questi giorni così difficili e tumultuosi per Lemmy, ha il sapore della sfida ed il...
The Wörld Is Yours6/10

Motörhead
The Wörld Is Yours (Motörhead Music 2010)

Dunque, ricapitolando: un boogie che non sarebbe scorretto definire rock’n’roll vitaminizzato con chitarroni splendidamente distorti (“Born To Lose”), il...