R Recensione

5/10

Guns N Roses

Chinese Democracy

Adesso fottetevi tutti. Credevate fossi morto. Anzi, lo speravate. O forse speravate fossi impazzito, rincoglionito dai calmanti in qualche clinica per miliardari tossici, a progettare orge in camice bianco con Britney Spears ed Amy Winehouse. Invece sono ancora qui, ancora capace di controllare Mr Brownstone e di dimostrare chi sono: la più grande rockstar vivente.

Vi ho fatto aspettare diciassette anni perché tutti mi rompevano il cazzo: le donne, i produttori, l’etichetta discografica. E soprattutto perché non riuscivo a trovare musicisti all’altezza. Non potevo mica incidere il più grande disco di sempre insieme ad un bassista alcolizzato e ad un chitarrista capace di suonare i soliti quattro giri blues. Se Slash e Duff hanno in tasca quei quattro dollari lo devono a me e a nessun’altro. E adesso che si divertano con quello scoppiato di Scott Weiland, tanto non li caga nessuno.

Il mio nuovo disco è un’ opera rock mastodontica, superiore anche ai due volumi di “Use your Illusion”. Il mio “Chinese Democracy” raggiunge vette di maestosità e grandezza che neanche i migliori Queen hanno mai ottenuto (a proposito, caro Brian May, abbi pazienza ma la tua parte di chitarra su “Catcher in the Rye” l’ho tagliata perché faceva cagare…).

Vi ho dato tutto, non potete criticarmi. Il disco ha un intro spaventoso, oscuro, scritto con Josh Freese dei The Vandals, e il pezzo (“Chinese Democracy”) vi farà dimenticare “Welcome to the Jungle”. La mia voce è più potente che mai, sono Dio che sovrasta partiture elettroniche e muri di chitarra innalzati da quell’ acrobata della sei corde di Buckethead (“Slacker’s Revenge”). Oggi come non mai sono capace di accarezzare i volti delle vostre donne mentre vi prendo a calci nel culo (“Better”, nata dalla collaborazione con Robin Finck dei Nine Inch Nails). Mi sono di nuovo seduto al piano accanto al vecchio Dizzy Reed per darvi la nuova “November Rain” (“Street of Dreams”).

Mi sono anche preso le mie fottute libertà. Perchè io sono Axl Rose e faccio quel cazzo che mi pare. È sempre stato così e sarà sempre così. Allora posso anche prendere le distanze dall’hard rock. Io che ho fatto mangiare polvere e sudore al povero Steven Tyler. Io che ho minacciato di morte quella checca di Vince Neil in diretta TV. Io che non ho firmato il primo contratto discografico perché l’agente della Chrysalis Records non volle camminare nuda sul Sunset Boulevard. Io solo posso concedermi di cantare un pezzo funky con innesti di chitarra flamenco (“If the World”). Tanto il rock è mio. Ve la ricordate “Coma”? Beh, non è niente in confronto a “There was a Time”: arrangiamenti orchestrali, piano (ancora Dizzy Reed, perché solo chi lavora senza rompere i coglioni può far parte della mia band) e due minuti di assolo di Buckethead. Perché ricordate che ”Tutte le cose sono possibili / Io sono inarrestabile” (“Scraped”), io sono uno capace di cavalcare il metal (“Riad ‘n the Bedouins”), per poi prendere il vostro cuore e portarlo via per sempre (“Sorry”, cantata in coppia con il mio amico Sebastian Bach). “Scommetto che pensate/ io stia facendo tutto questo per la mia salute” (“I.R.S”), invece lo sto facendo per voi, perché avete bisogno di me come il rock ha bisogno dei Guns n’ Roses.

In chiusura, vi regalo i miei tre capolavori. Il primo è “Madagascar”: epica, emozionante, con un gran lavoro di Brian Mantia dei Primus alla batteria, una intera orchestra guidata dall’italiano Marco Beltrami e un campionamento della voce di Martin Luther King. C’è chi dice assomigli a “Dream On” degli Aerosmith, secondo me invece è la maturazione di “Civil War” dei miei Guns n’ Roses. Il secondo è “This I Love”: il mio pianoforte e la mia voce sopra tutto e tutti. Il terzo è “Prostitute”, street rock sinfonico nel quale vi racconto tutto di me senza risparmiare nulla, con l’aiuto dell’orchestra e di ben cinque chitarristi (Robin Finck, Buckethead, Paul Tobias, Ron "Bumblefoot" Thal e Richard Fortus).

Certo, detto fra noi, qualcosa si potrebbe ancora migliorare. Il lavoro sulle chitarre, ad esempio. Abbiamo impiegato cinque anni solo per registrare le parti di batteria e non abbiamo notato che il suono delle chitarre è completamente asettico. Perfetto, ma insapore. E tutti quegli assoli, forse si poteva tagliare qualcosa… . Forse abbiamo anche lavorato troppo sulle parti vocali. Quel cazzo di tecnico che filtrava tutto quello che cantavo col Melodyne e diceva “Vedrai Axl, non se ne accorgerà nessuno!”. Il cazzo. Su “If the world” sembro quel frocio dei Judas Priest. Anche tutta questa sovrapproduzione… . Archi, chitarre sovrapposte. Non c’è blues, non c’è anima. E forse non c’è neanche rock. Anche le ballads… “Street of dreams” tanto quanto, ma “Sorry” sembra recuperata da un disco di Ozzy Osbourne degli anni ’80 (a proposito, dove cazzo ho messo il numero di telefono di Zakk Wylde? E perché non se ne è più fatto nulla?).

Non capisco. “There was a time” e “Prostitute” mi piacciono ancora, sembrano uscite da “Use your Illusion”, anche “This I Love” non è male. Ma il resto… “Catcher in the rye” è orribile (chissà se si può recuperare quell’assolo di Brian May), e quando proviamo a suonare metal sembriamo i White Zombie (“Shackler’s revenge”). Quando va bene, perché quando va male sembriamo i Motley Crue dopo una cura di anabolizzanti (“Scraped”).

No no no non va. Tra l’altro sta chitarra di Buckethead è urticante. Appena lo vedo glielo spacco quel cestino che porta in testa. Stronzo fottuto incapace. Più stronzo di Slash. Porca puttana. Dov’è il telefono? Ma quella puttana di una segretaria che fine ha fatto?. A già, si è licenziata. Dice che sono un dittatore. Com’è che mi ha chiamato.? “Violento, volgare, egocentrico e astioso”. Ma vaffanculo. Che torni sul marciapiede dove l’ho raccolta, prima che l’ammazzi di botte.

“Pronto?” – “Sono Rose” – “Certo Axl Rose, quanti fottuti Rose conosci? Ma alla Geffen assumono solo teste di cazzo? Dai, passami il Boss, idiota!” – “Ciao, sono io. Sì sì so tutto, l’album sta vendendo in Giappone ma è stato censurato in Cina” – “Si fottano pure tutti quanti i Cinesi” – “Adesso ascoltami però, c’è un problema” – “Dobbiamo ritirarlo” – “Come cosa, l’album!” – “Certo, “Democracy”, cosa cazzo vuoi ritirare, “Appetite””? – “Devi farlo domani” – “Lo so che avete speso tredici milioni dollari, e non me ne importa un cazzo” – “Fallo assolutamente” – “Non intendo modificarlo, voglio rifarlo” – “Certo, tutto, tengo giusto due idee da “Better” e “There was a time”, il resto lo rifaccio da capo a piedi” – “Certo, in fretta, prometto” – “Ah, e mi raccomando, caccia via tutti a calci nel culo” – “Dal primo all’ultimo” – “Certo anche Dizzy Reed, fanculo lui e le sue tastiere di merda” – “Cosa?” - “Ma come fai a saperlo?” – “Ah, te lo aspettavi...” – “Richiamali tutti, sì” – “Inizia da Slash” – “Quanti ricordi, con Slash” – “Sai che lavoro facevamo, io e Slash, a Los Angeles nel 1985?” – “I tester per sigarette” – “Giuro” – “Ne fumavamo quasi duecento al giorno” – “Poi chiama Duff” – “A proposito, hai notato che non c’è il basso nell’album? Praticamente si sente solo in “Street of Dreams” – “Me ne sono accorto riascoltandolo” – “Non vedo l’ora di buttarlo nel cesso, sto’ disco” – “Ah, chiama anche Stradlin, senza lui non se ne fa niente” – “e Steven Adler” - “Come morto? Ma no, guarda che non è morto, gli abbiamo pure pagato un risarcimento qualche anno fa” – “Va beh, vivo o morto che sia, tu chiamalo lo stesso …”

V Voti

Voto degli utenti: 4,1/10 in media su 31 voti.

C Commenti

Ci sono 166 commenti. Partecipa anche tu alla discussione!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.

simone coacci alle 0:16 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

Ahahahah grandissimo Fabio! Se non fosse ridicolo quest'uomo sarebbe una figura tragica. Un Donchisciotte che continua sfracellarsi contro i mulini a vento del rock system. Far uscire un disco così com'è ora sembra la presa di posizione di uno che ha deciso di non guardarsi più allo specchio, di ignorare limiti d'età, decenza, buon senso, il proprio io, il proprio tempo, perchè ormai assufatto ai flash del lusso e dei riflettori. Per sfamare l'astinenza di quell'adorazione parossistica e degradante che da cinquant'anni è il corollario "camp" del mondo del rock. Gente che non si rende conto che il nuovo millennio (e le nuove tecnologie) è destinato a spazzare via loro e le loro major. Axl è Nosferatu. Il non morto. Uno dei quattro cavalieri dell'olocausto semiologico della nostra epoca. E con tutto questo la musica c'entra davvero poco.

fgodzilla (ha votato 10 questo disco) alle 11:58 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

SICURAMENTE

RECENSIONE DELL'ANNO !!!!!!!

il tutto in maiuscolo perche' lo volevo gridare al sito !!!

qualche giorno fa ho spedito la mia prima recensione al sito e poi ero deluso perche' non me l'hanno pubblicata.

poi leggo capolavori come questa e mi rispondo

Ovvio no !

REBBY alle 12:08 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

SICURAMENTE

Effettivamente scritta molto bene. Complimenti!

Mr. Wave (ha votato 4 questo disco) alle 12:22 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

U_U

meglio complimentarmi col recensore và... congratulazioni Fabio per la stesura della recensione. Inconfondibile lo stile che hai nello scrivere ottimo lavoro. Del disco... >_<

Dr.Paul alle 12:44 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

quindi meglio il disco guns dei metallica? o sei stato troppo di manica larga con axl...eh fabio? ))

fabfabfab, autore, alle 12:57 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

RE:

Proprio no. Se questo è 5, Death magnetic è 3. Almeno per quanto mi riguarda.

Dr.Paul alle 12:58 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

sisi I totally agree!!

DonJunio alle 13:48 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

Onestamente non l' ho ascoltato, ma trovo pacchiano e ridondante già "Appetite for destruction", posso tranquillamente fare a meno di questa ennesima carnevalata di Axl. Ottima la recensione.

Marco_Biasio (ha votato 10 questo disco) alle 14:16 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

Aggiungo anch'io un "SICURAMENTE" grande come il mondo!

Roberto_Perissinotto alle 14:32 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

applausi per fabio

Meravigliosa la recensione, molto meno il disco.

PierPaolo alle 14:51 del 2 dicembre 2008 ha scritto:

Ironia e informazione

Grande recensione Fabio, aggiungo i miei complimenti. Non li ho mai sopportati i Guns, giusto il bell'approccio di Slash sulla Gibson. Ho rosicato a lungo nei loro anni di gloria, mentre tanti altri rocchettari andavano a picco.

lev alle 13:07 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

mi chiedo se si possa scrivere una recensione del genere. ti assicuro, niente di personale, altrove ho molto apprezzato i tuoi scritti, ma questa mi sembra una buffonata. io (che i guns gli ho sempre detestati) mi sono quasi indignato nel leggerla, figuriamoci i fans del gruppo. io inoltre la trovo poco rispettosa nei confronti di chi da una recensione si aspetta un giudizio il più obbiettivo possibile, non della satira su un musicista (quella si poteva fare tranquillamente nei commenti). potevi scrivere che il disco era una schifezza senza usare questo tono da presa x il c...

simone coacci alle 14:13 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

Identificandosi con l'autore, costringendolo a parlare di se e del proprio disco, Fabio ha centrato il senso profondo di questa esperienza.

Il suo delirio d'onnipotenza, l'incapacità di crescere, di evolversi, di confrontarsi coi tempi che cambiano, la sua schiavitù mentale (e musicale) ai fasti di un passato più o meno glorioso. E sul piano della connotazione sviscera l'opera meglio di qualsiasi arida disquisizione tecnica. Anche i fan dei Gunners se hanno un minimo di autococienza e di senso dell'umorismo l'apprezzeranno.

PierPaolo alle 14:50 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

Rivedi la tua sensazione s.m.a.c.

penso che tu abbia preso un granchio stavolta. La recensione è consistente, informativa, esaustiva, competente. Sarebbe quasi sprecata per un disco così, ma poi non lo è perchè i Guns sono (ahimè) storicamente importanti.

fgodzilla (ha votato 10 questo disco) alle 15:23 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

Smac

Sai perche' adoro questo sito , perche' oltre a farmi conoscerere musica e gruppi nuovi

che sempre ascolto , con risultati alterni

amore,odio,disgusto ,incomprensione e' estremamente rispettoso e democratico verso i commenti di tutti

e te lo dice uno che adora i guns

lev alle 19:47 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

beh, ammetto di essere stato un pò impulsivo. oggi in pausa pranzo ero un pò nervoso dopo una mattinata da incubo. sinceramente mi aspettavo dei commenti di risposta più duri, invece sono rimasto positivamente sorpreso dal vostro rispetto e dalla vostra pacatezza. comunque anch'io ho molto risposto x fabio e per quello che scrive (lungi da me voler censurarlo, io sono x la assoluta libertà di parola). detto ciò, resto comunque sulle mie posizioni,ripeto forse le ho espresse in maniera esagerata, però x me le recensioni andrebbero scritte in altro modo. fare una parodia di axel non mi è sembrata la cosa più giusta, ma podarsi che mi sbagli vero. avesse scrito quelle cose in un altro contesto probabilmente mi sarei molto divertito. comunque come ho detto altre volte ognuno giustamente ha le proprie idee, l'importante è sempre confrontarsi in maniera civile (anche se a volte si reagisce un pò d'impulso come il sottoscritto oggi).

lev alle 19:51 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

ehm, volevo dire "ho molto rispetto x fabio".

Marco_Biasio (ha votato 10 questo disco) alle 21:36 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

A me sconvolge più che altro la fine che ha fatto il povero Buckethead... ma cosa gli avrà offerto Axl Rose per convincerlo a suonare qui dentro? coca? donne? un abbonamento annuale a Famiglia Cristiana? Misteri della fede!

loson alle 22:56 del 3 dicembre 2008 ha scritto:

Premessa: il disco non lo ascolterò mai e poi mai!

Detto questo, la recensione è G-R-A-D-I-O-S-A! Ho riso come un deficiente e al tempo stesso ho avuto tutte le informazioni che mi servivano sul disco. Di più non potevo chiedere. Fabio sei un grande!

Paranoidguitar alle 9:23 del 4 dicembre 2008 ha scritto:

RE:

dai, ascoltalo, è pure breve! mi sembra sull'ora e un quarto...perchè se bisogna fare un grande disco bisogna renderlo un opera monumentale. Una cosa che al confronto San Pietro è una chiesetta di campagna.

fabfabfab, autore, alle 9:36 del 4 dicembre 2008 ha scritto:

Ieri sera ho visto "Nessuna Verità" di Ridley Scott, con Di caprio nel ruolo dell'action-man della C.i.a. (?) e un bolso Russel Crow nel ruolo del capo dei servizi segreti USA. Sui titoli di coda, toh, parte "If the world" dei Guns n'Roses ... degna e pacchiana chiusura di un super-pacchiano film. Axl Rose sulle rovine dell'Iraq. Che esperienza ...

Comunque, grazie a tutti per i complimenti, questo disco l'ho ascoltanto tantissime volte perchè comunque la band merita rispetto. Detto per inciso, io sono un grande fan dell prima fase Guns n' Roses. Ai tempi giravo con la maglietta "Kill your Idols" e suonavo "G n'R Lies" con la mia prima chitarra acustica, giusto per capirci ...

FlashRum (ha votato 4 questo disco) alle 15:20 del 4 dicembre 2008 ha scritto:

Complimenti per la recensione!

Finalmente qualcuno capace di essereoggettivo e schietto.

Mi sento comunque di abbassare ulteriormente il voto a tale Aborto.

Aborto, si, è questo quello che abbiamo davanti. Si perchè oltre a essere un vero e proprio sputo in faccia a ogni fan lo è anche nei confronti della musica stessa. Nonostante lo scempio musicale di quest'album, nonostante non c'entri NIENTE neanche lontanamente con quei G'NR di anni e anni fa (Un gruppo Hard Rock normalissimo, ma sicuramente imparagonabile a una cosa del genere), l'album verrà comunque acquistato da molta, troppa gente. Di modo che quel caro pagliaccio da circo di Axl riuscirà a finanziarsi droga e puttane.

La recensione ha già ben analizzato questo rivoltante prodotto. La musica è arte, non sporco business!

Peasyfloyd alle 0:29 del 5 dicembre 2008 ha scritto:

il disco l'ho ascoltato una volta sola di sfuggita ed è quello che mi aspettavo, tanto è vero che non l'ho più ascoltato. Sentivo però il bisogno di fare questo commento per dire che questa è una delle recensioni più clamorosamente belle che abbia mai letto. Credo che l'ultima volta che ho letto così di gusto uno scritto di musica riuscendo a informarmi divertendomi sia stato quando mi divoravo le raccolte di scritti di lester bangs. E ho detto tutto...

swansong (ha votato 4 questo disco) alle 12:26 del 5 dicembre 2008 ha scritto:

Meglio l'ultimo dei Metallica...

Ditemi, no veramente ditemi il senso di un album del genere che, anche fosse stato dato in pasto ai fan sbavanti nel 95, avrebbe puzzato già di vecchio prima ancora di uscire. In ogni caso, come sempre, giù il cappello a Fabio. Complimenti!

SanteCaserio (ha votato 3 questo disco) alle 10:56 del 8 dicembre 2008 ha scritto:

Non so

quanto rispetto possa meritare il gruppo.

Di certo non erano da disprezzare nel loro periodo d'oro.

Qui c'è da rimanere imbarazzati e illudersi che non sia successo.

Sui 'tallica seguo la linea di swan

Moon (ha votato 3 questo disco) alle 15:26 del 11 dicembre 2008 ha scritto:

inutile

un disco inutile....proprio come The Spaghetti Incident, una delle cose più orride che abbia mai udito....mi sono lasciata convincere ad ascoltarlo....sigh

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 19:12 del 25 dicembre 2008 ha scritto:

caro mio

La tua recensione e' tipica di una persona che ha

sempre disprezzato axl rose(forse per invidia?) anche ai tempi di appetite.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 19:17 del 25 dicembre 2008 ha scritto:

caro mio bis

il voto e' per la tua recensione

fabfabfab, autore, alle 1:44 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

Caro il mio gigolò, ho più di un motivo per invidiare Axl Rose. Sicuramente guadagna, scopa e se la spassa più di me, tanto per dirne una. Ma lo stesso potrei dirlo di Devendra Banhart, di Tiziano Ferro, di Prince o di gigolohunt (visto il nick che sfoggia ...). L'invidia è un sentimento che puoi nutrire verso una persona alla quale ti paragoni, con la quale ti misuri. Questo dualismo Axl Rose / Fabio Codias mi sembra un tantino ridicolo. La tua critica mi risulta incomprensibile. Se avessi letto la recensione avresti capito che conosco e apprezzo i Guns n' roses al punto da auspicarne il ritorno. Se avessi letto i commenti qui sotto le mie parole te lo avrebbero confermato. Facciamo così, te le incollo, che magari i tuoi impegni da gigolo non ti lasciano il tempo di leggere con attenzione prima di farneticare: << ... Detto per inciso, io sono un grande fan dell prima fase Guns n' Roses. ...Ai tempi giravo con la maglietta "Kill your Idols" e suonavo "G n'R Lies" con la mia prima chitarra acustica, giusto per capirci ...>>

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 9:28 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

caro il mio fabietto

non intendevo mica paragonarti a axl rose. il che gioverebbe piu a te. ma il tuo accanimento ne suoi confronti puzza.posso farti una domanda?Se tu

6 un fun della prima fase dei gnr perche' indossavi la tshirt kill your idol che axl indossava ai tempi di use your illusion?

fabfabfab, autore, alle 10:41 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

Hai parlato tu della mia invidia nei confronti di Axl Rose, quindi il paragone (azzardato e fuori luogo)lo hai fatto tu. Per quanto riguarda la maglieta, il fatto che io abbia asserito di essere (tuttora) un fan dei primi Guns n' Roses non implica che io abbia smesso di seguirli subito dopo. Se è per questo ho anche a casa una copia di The Spaghetti Incident... Adesso, se le mie "giustificazioni" ti sembrano sufficienti bene, altrimenti trovale dentro di te. Buona ricerca e buone feste. Ciao.

ozzy(d) (ha votato 3 questo disco) alle 11:02 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

E anche se il recensore avesse disprezzato Axl ai tempi di "appetite" ( che per inciso è un album mediocre)? Dove sta scritto che per legge dovesse apprezzare quel pagliaccio?

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 13:22 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

ok

.La prossima volta se non vuoi essere criticato cerca di non sparare a zero su una persona che non conosci perche' magari in giro c'e' anche

qualcuno che e' un vero fun! bye bye

Peasyfloyd alle 13:32 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

ahahah ma questo da dove è uscito fuori? Oddio non ditemi che assieme al chinese spunteranno di nuovo fuori vecchi fan ormai quarantenni e incanutiti a lanciarci strali per aver distrutto l'opera ultima del loro beniamino

cmq fabio non darti troppa pena a rispondere seriamente a chi si iscrive apposta per insultare senza cognizione di causa.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 13:52 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

40?

almeno i vecchi fun parlano per aver vissuto e non

per sentito dire.comunque ho 30 testina

SanteCaserio (ha votato 3 questo disco) alle 17:41 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

Mah

per criticare una recensione bisogna andare sul personale???

E poi mi pare che non sia necessario dividere il mondo in due cataegorie; fan e non fan (o fun che dir si voglia).

In modo originale la recensione dice tutte cose che possono essere appurate (condivise o non condivise).

Difendere a spada tratta un gruppo urlando AXL AXl non salverà il disco, che è francamente imbarazzante (più dei 'talicca o degli Airbourne, che tanto disprezzo suscitano). Però ora vorrei non finire tra i detrattori, perchè a me dei Guns è sempre importato quasi 0. Sono cresciuto nel loro periodo di silenzio. E poi essere paragonato ad uno che non riesce ad avere un minimo di dignità, a me non farebbe affatto piacere.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 19:11 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

Santecaserio

io sono uno che difende sempre i guns axl slash e tutti gli altri perche' gli ascolto da sempre e sempre c'e' stato qualcuno che ne sparlava e rare volte chi ne parlava bene.Ho sempre pensato che fosse gelosia perche' e' un sentimento che si prova per chi e'al top.comunque spiegami perche' axl non ha un minimo di dignita'

Dr.Paul alle 19:22 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

guarda che tutti li ascoltano da sempre i g'n'r, non è uan tua prerogativa, se hai letto critiche negative ovunque dovresti provare a guardare il disco con altri occhi/orecchie... provare ad ascoltare dell'altro x avere un nuovo metro di paragone (il problema è tutto li) e fare un analisi seria, se ognuno di noi dovesse difendere a spada tratta i gruppi che ascolta da una vita...eeee

SanteCaserio (ha votato 3 questo disco) alle 19:33 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

gigolohunt

Posso capire l'amore per un gruppo e può anche essere ammirabile la voglia di difendere qualcosa in ogni modo.

Però credo che da parte tua sarebbe di maggiore utilità se provassi ad entrare nel merito del contenuto, trattandosi di un sito di musica e di una recensione che parla di contenuti, anzichè un fan club di Axl.

Perchè non hai speso nemmeno una parola a difendere le scelte artistiche di "democrazia cinese"? Ti assicuro che avrei ottenuto maggiore ascolto invece di un continuo ping pong di attacchi.

Ritengo, giudizio personale, poco degno comportarsi come un bimbo che non riesce ad affrontare i suoi problemi e continuare, all'età che ha raggiunto, a non tener fede ai propri impegni, nemmeno nei confronti dei fan.

Non trovo i suoi aspetti problematici per niente affascinanti e/o comprensibili. Solo un isterico essere che vaga secondo i suoi capricci, che però non hanno un indirizzo che esca dal suo essere.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 20:42 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

per cesario

La recensione di che tu chiami di tipo artistica e' in realta' una farsa tendente a ridicolizzare axl rose.Io ho chinese democracy e' lo ritengo un buon lavoro.La superficialita' con cui tu giudichi

mi fa venir da ridere per non piangere.

Guarda che tenere fede agli inpegni non e' facile pper una persona con problemi di tipo emotivo personale non sono come mangiare un gelato al bar

e per salire su un palcoscenico ci vuole una buona salute mentale TI posso citare altri nomi

con simili problemi:Kurt cobain,sid barret,nick Drake Rifletti rifletti

Peasyfloyd alle 21:03 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

i nomi che hai citato hanno avuto tutti il tragico buon gusto di levare le tende (in una maniera o nell'altra) prima di pubblicare un eventuale chinese democracy, guarda un pò.

rifletti rifletti... ))

Dr.Paul alle 21:14 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

mica è obbligatorio salire sul palcoscenico, e poi i probbblemi emotivi ce l'ha il carpentiere che guadagna 900 euro a mese anche nelle mezze stagioni che nn esistono piu al bar dello sporte!

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 21:26 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

bene bene

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 21:32 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

ho capito che a voi due non la si fa e' un po' come predicare nel deserto.non c'e peggior sordo di chi non vuol sentire.Vi lascio a alle vostre convinzione domandandomi chi sa quale sara'il gusto musicale di questi due intenditori?

simone coacci alle 21:35 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

Eh si, capita, non ti crucciare. Anche nostro signore è morto in mezzo a due poco di buono. Perdonali se puoi.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 22:59 del 26 dicembre 2008 ha scritto:

gli ho gia 'perdonati.Beati i poveri di spirito perche'di essi e il regno dei cieli.

SanteCaserio (ha votato 3 questo disco) alle 1:00 del 27 dicembre 2008 ha scritto:

Insisto

non parli del disco. Dire "è una bella macchinina" riesce anche al mio piccolo cuginetto.

Proviamo a parlare del basso? O dei testi? Insomma dimmi cosa ti esalta di questo lavoro.

Comunque non avevo parlato di recensione artistica, semplicemente mi limitavo a osservare che, parlando di aspetti materialmente discutibili, si poteva partire da quelli, anzichè affermare "siete tutti degli anti-fan".

Sull'impatto emotivo... Immaginati un metalmeccanico che deve andare a lavorare nella fabbrica dove è morto suo padre... Immaginati che se non accetta il nuovo lavoro si ritrova per la strada con 2 figli a carico. Poi paragonala con il tuo idolo, e tornami a giustificare uno che se ne sbatte altamente di tutti.

O parliamo di emotività artistica? Non mi pare che Axl abbia fatto un gran lavoro in 14 anni. O ha osato chissà che e me lo sono perso? Tu mi citi esempi estremi, di gente che tirava in ballo anche questioni esistenziali e viveva i problemi di alcol e droghe come pretesti per un malessere di fondo.

Per adesso mi pare che la situazione (e gli auguro di non suicidarsi e continuare così) sia ben diversa.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 9:02 del 27 dicembre 2008 ha scritto:

i soldi sono molto nella vita ma non ti comprano ne la felicita' ne la pace interiore.Gli esempi che ti ho fatto hanno in comune con axl rose la phobia del contatto con il publico.cio e' dovuto a nevrosi che si sono portati dalla gioventu'.il scegliere di andare avanti di axl e' coraggioso

SanteCaserio (ha votato 3 questo disco) alle 15:10 del 27 dicembre 2008 ha scritto:

Mah

io tutta 'sta profondità nelle bizze di Axl non ce la vedo proprio. Però oh, tutto può essere.

Ho conoscenti che sostengono la purezza di Manson, ci sta che non capisca proprio nulla.

Sul merito meramente tecnico del cd noto che ancor nulla appare...

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 16:13 del 27 dicembre 2008 ha scritto:

Io non sono mica un musicista che capisco l'aspetto tecnico delle canzoni.IO ti posso parlare delle emozioni che danno canzoni come this i love o madagascar ti posso dire che i testi sono molto belli.Da fun accanito tipo dire che chinese democracy e'un bel albun si sente un po la mancanza di slash e duff, non ci piu le canzoni tirate dei vecchi tempi ma axl e' anche un uomo di 46 anni.Prevedo che in futuro i guns diventeranno anche piu'stile ballad

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 4:09 del 30 dicembre 2008 ha scritto:

re:

I Guns n Roses sono finiti il giorno in cui mr. IZZY STRADLIN ha deciso di mandare a fanculo quel gradasso del cacchio, e questo un vero fan dei GNR dovrebbe saperlo. Si citano sempre Slash e Duff, ma è davvero triste che nessuna recensione dica che IZZY, quel ragazzo col berretto che se ne stava accanto alla batteria con la sua telecaster senza mai dare nell'occhio, è stato il compositore è l'ideatore dei pezzi più riusciti dei VERI guns (da non confondere con questa cozzaglia di merda che è Chinese Democracy), da Mr Brownstone a Dont cry, da Bad obsession a 14 years. Non capisco perchè quasi nessuno valorizza il merito di aver scritto i brani per una delle più grandi band di sempre e ci si concentra sugli assoli di Slash e sulle smanie da primadonna di Axl.

Scusate se sono andato fuori tema; Cinese democracy? Non è il nuovo album dei Guns n' roses, una band scioltasi attorno al 1995, piuttosto prendetelo come l'album solista del cantante della suddetta band: Axl Rose. Un pallone gonfiato che ha avuto la faccia tosta di infangare il nome di una band storica pubblicando con il nome Guns N' Roses un album orrendo, eterogeneo come gli artisti che vi hanno suonato, senza personalità. Si passa da squallidi tentativi di comporre canzoni simili a vecchi successi dei VERI guns al tenersi al passo coi tempi imitando il nu-metal (tra l'altro, per fortuna, già passato di moda).

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 10:58 del 30 dicembre 2008 ha scritto:

dario

Sono daccordo con te su izzy.Lui fu' il fondatore

con axl dei primissimi gnr.aime' senza di lui i guns sono andati in pezzi tanto che ci e' voluto

tutto questo tempo prima che uscisse quacosa di nuovo.Io comunque considero chinese un album dei guns non son daccordo quindi con i tuoi commenti negativi anche perche'izzy non se ne ando'per il caratteraccio di axl e se sei un fun dovresti saperlo

Paranoidguitar alle 11:11 del 30 dicembre 2008 ha scritto:

ma chi sono questi "fun"? sono persone che si divertono?

TheManMachine alle 12:23 del 30 dicembre 2008 ha scritto:

"fun" è l'abbreviazione di "funambolo".

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 13:46 del 30 dicembre 2008 ha scritto:

oh pardon fan.che figura di m....

TheManMachine alle 23:14 del 30 dicembre 2008 ha scritto:

Grande grande Fabio!

Io dico che questa è una delle recensioni più straordinarie fin qui ospitate da Storia della Musica. Della serie, quando nessun complimento sarebbe mai abbastanza! Fabio hai superato te stesso, e guarda che non è mica un'impresa da poco! Sul disco non mi pronuncio, sparare sulla croce rossa non è mai stato uno dei miei sport preferiti. Però ci fu un tempo in cui i Gunners mi piacevano, quel tempo in cui nessuno si sarebbe sognato di esporre Axl Rose alla pubblica gogna sbeffeggiandolo e sputandogli moralmente in faccia come avviene adesso. Eppoi visto che siamo in tema di heavy metal ne approfitto per dichiarare qui di fronte a tutti che io comunque sono da sempre un grande fun del grandissimo Toni Santagata! Guardate un po' qua che roba!

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 10:55 del 31 dicembre 2008 ha scritto:

figa furba

colgo l'occasione per dire che axl rose e' uno dei

piu' grandi compositori di sempre e che chiunque ne sparla e un incompreso

poltergeist75 (ha votato 9 questo disco) alle 19:21 del 31 dicembre 2008 ha scritto:

per gigolohunt

secondo me sei convinto di essere axl...dai tuoi commenti sembreresti quasi lui che cerca di difendere l'indifendibile..ma in camera hai il suo poster con i ceri rossi e ci preghi ogni sera?comunque questo album non mi avrebbe entusiasmato neppure se fosse stato pubblicato da qualche nuovo gruppo...la voce effettata di axl e l'assenza del basso è evidente (credevo di avere problemi all'impianto!)e se basta un solo elemento per fare i Guns allora Miami di Izzy è un'altro album parallelo degli stessi...

Detto questo simpatica recensione i veri fans dei veri Guns capirebbero il concetto che ha voluto trasmettere Fabio.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 10:39 del primo gennaio 2009 ha scritto:

per poltergeist

Ci hai azzeccato sono lo spirito di axl che gira per il webb in cerca di gente come voi per poter ribattere alle vostre offese gratuite.

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 17:39 del primo gennaio 2009 ha scritto:

Meglio i Sohnora

Che disco del cazzo

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 17:53 del primo gennaio 2009 ha scritto:

Meglio i Sohnora 2

Mi domando come possa piacere questa accozzaglia di merda iperprodotta. Andate a sentirvi Bowie, per piacere

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 12:01 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: Meglio i Sohnora 2

Caro David Bowie, come ti permetti di offendere questo capolavoro dei Guns, e usando un tale linguaggio scurrile? io non vado a offendere i dischi di Bowie nonostante mi faccia schifo anche solo parlarne

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 13:14 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: RE: Meglio i Sohnora 2

Scusate. ho esagerato. Voglio però dire ad Axl_Regna che Bowie è molto più bravo, più ricco e più simpatico di Axl. E in più ha anche più amici di lui. Ed è anche più bello (e lo dico da etero, ben inteso).

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 13:35 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: RE: RE: Meglio i Sohnora 2

Sono allibito. caro bowie, la redazione ti ha detto di non rompere le scatole con avvisi insulsi e ancora insisti? io sono un fan sfegatato di Axl e mi farei anche calpestare da lui se solo me lo chiedesse, ma non sto qua a dirlo a sbandierarlo a mezzo mondo. ora basta, datti una calmata

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 13:51 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: RE: RE: RE: Meglio i Sohnora 2

Ho solo detto che ritengo Bowie una persona migliore, che ha influenzato con la sua musica il glam, la new wave e una parte della musica audace dei '70. Hunky Dory, Ziggy STardast, Station to station, Low e Heroes: classici indimenticabili. quel teppista di Axl può aver avuto un'influenza giusto sui ladri d'auto. Se fosse nato nel selvaggio west, giusto sui ladri di bestiame. e con questo chiudo la questione. Perdonami Axl_regna se ti ho offeso. E' che la foga che mi prende davanti al nome di Bowie è per me a volte incontenibile. Come mi sembra succeda anche a te. Peace

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 15:05 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: RE: RE: RE: RE: Meglio i Sohnora 2

Bowie, continui a essere offensivo. Axl non sarà un santo ma grazie alla sua musica ho rivisto la luce in un momento difficile. mi ha proprio raccolto da terra, come con Lazzaro. se potessi andrei in Cina ad ascoltarmi il nuovo album sulla piazza di Mao. glielo devo per tutto quello che mi ha dato

simone coacci alle 12:19 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

Avviso della Direzione

Questo non è un fan club di Axl Rose, nè tantomeno quello di David Bowie. Qui si parla di musica, possibilmente in tono urbano. Se avete pensieri e riflessioni più o meno articolate da sottoporre e dibattere civilmente con gli altri utenti, bene, altrimenti per favore, risolvete la questione in privato.

Vi ringraziamo per la cortese attenzione e facciamo si che, per capirci, bastino le buone.

Marco_Biasio (ha votato 10 questo disco) alle 12:30 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: Avviso della Direzione

Anche perchè il tedioso botta e risposta che state intavolando non rientrerebbe nei progetti nemmeno di un bimbo della materna. Che il disco faccia schifo o meno, spiegate perchè, senza troppi campanilismi.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 14:20 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

il nostro mmangione ha scoperto làacqua calda

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 14:24 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

simone coacci

se non ti piace il dibattimento puoi sempre andare a interessarti d altro vai a fare volontariato, la croce rossa fai quello che vuoi.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 15:15 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

e bravo axl regna

finalmente uno che scrive qualcosa di positivo di axl rose.

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 15:19 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: e bravo axl regna

Grazie gigolo. fan dei guns?

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 15:18 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

axl

axl è stato così arrogante di credere di poter fare tutto da solo senza gli altri... e lo ha preso in quel posto perchè l'album in classifica è stato un fiasco

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 15:21 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

Dario dromedario

Caro dario dromedario, il disco è una bomba. anche gli Swans non hanno avuto un caspita di successo ma sono ugualmente riconosciuti dei geni musicali

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 15:27 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

I guns erano Izzy, Axl, Slash, Steven e Duff. questi di "Chinese" nn si sa chi sono, ma di sicuro nn sono loro. Se Axl avesse le palle il disco l'avrebbe fatto uscire col suo nome, perchè è il suo album solista a tutti gli effetti. Ma lui sa che ormai nn se lo fila più nessuno, quindi ha voluto sfruttare il nome "guns n' roses"

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 15:31 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

Caro il mio Dario Dromedario

Balle. sei prevenuto come lo era quel fesso di Bowie_mangione. io ascolto Chinese e mi emoziono ogni volta di più. ho dato il primo bacio alla mia nuova ragazza sulle note di "Catcher N' The Rye" e lei si è commossa fino alle lacrime. queste sono emozioni, non le stronzate critiche che mi state tirando fuori

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 15:58 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

Axl_regna: Fesso ci sarai

Volevo sotterrare l'ascia di guerra, Axl_regna, ma evidentemente non sai neppure accettare le scuse. goditi i tuoi squallidi guns, e speriamo che Axl ti calpesti davvero (come hai scritto più giu), magari con un bel paio di anfibi chiodati. sei ridicolo come il suo nuovo album. chissà che razza di ragazza hai rimediato che si commuove per i nuovi guns. evita di fare ancora il mio nome o ti faccio buttar fuori da questa chat. viva Bowie nei secoli!

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 18:22 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: Axl_regna: Fesso ci sarai

Caro bowie mangione (devi essere evidentemente obeso), hai iniziato tu questa guerra. stavolta non replicherò nemmeno. hai insultato Axl in una maniera incredibile. preferisco essere insultato io piuttosto che Axl, perché è il mio idolo. vatti a commentare il disco di Ziggy Stardas e lasciami in pace. qua non c'è spazio per bowie. solo ed esclusivamente GUNS (nei secoli)

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 15:56 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

forza axl regna

non diamo retta a questi verginoni heavymetal e poi i guns ora sono axl rose e chi suona con lui

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 16:52 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

porca troia questo si e incazzato veramente

swansong (ha votato 4 questo disco) alle 17:35 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

Ma è uno scherzo vero?

No dico cosa aspetta la redazione a bannare 'sti qua?

loson alle 19:41 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

E' uno spasso... Vi prego, continuate il flame!

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 20:23 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

Sì sono obeso

Caro Axl_regna, è vero, sono obeso. e sono anche molto triste in questo periodo. non ho tanti amici e mi sento parecchio solo. forse è per questo che son venuto a insultare i guns, per sfogarmi in qualche modo. Ora riempimi pure di insulti se vuoi, non mi importa. vado a sentirmi un po' di Bowie per sentirmi un po' su

axl_regna (ha votato 10 questo disco) alle 20:36 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: Sì sono obeso

Caro Bowie mangione. non ho intenzione di offenderti ancora. credo che con la violenza non si ottenga nulla. anch'io sono sovrappeso e ti capisco. se vuoi facciamo la pace e magari diventiamo amici. anche se abbiamo avuto dei diverbi credo che tu sia una persona con tutti gli attributi a posto, come solo un vero fan può essere. un bacio a presto

davidbowie_mangione (ha votato 2 questo disco) alle 20:40 del 2 gennaio 2009 ha scritto:

RE: RE: Sì sono obeso

Ti ringrazio per le belle parole, Axl e per la tua richiesta di amicizia. anch'io credo che tu sia una bella persona. ti auguro una bella serata. a presto

Marco_Biasio (ha votato 10 questo disco) alle 14:13 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

Se non avete niente in contrario, adesso aprirei la busta.

fabfabfab, autore, alle 14:22 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

Dio mio, cosa ho fatto ...

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 15:38 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

Quale busta?

simone coacci alle 17:06 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

Bel finale. Era dai tempi di "Brokeback Mountain" che non mi commuovevo così tanto...

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 17:10 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

AXL REGNA E BOWIE MANGIONE

io spero che voi stiate scherzando, in caso contrario devo dubitare della vostra intelligenza. Cmq nn potete andare altrove a rompere il cazzo con le vostre ricchionate? Ma andate su facebook o su badoo e non rompete i coglioni. Ma l'amministrazione cosa aspetta a cacciarli?

Mr. Wave (ha votato 4 questo disco) alle 17:14 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

RE: AXL REGNA E BOWIE MANGIONE

''Ma andate su facebook o su badoo e non rompete i coglioni!!!'' ti straquoto

Mr. Wave (ha votato 4 questo disco) alle 17:12 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

o-d-d-i-o O___O

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 17:16 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

ben detto sig wave!!! finalmente qualcuno col cervello!

simone coacci alle 17:20 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

Ma ignorarlo/i semplicemente, no eh? Contiamo fino a 10 e vediamo se ce la facciamo.

lev alle 17:58 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

lo sapevo io che veniva fuori tutto sto casino!!!

TheManMachine alle 18:40 del 3 gennaio 2009 ha scritto:

Suggerimento anti-flame

Fabio, sientammè, recensisci un Greatest Hits de o Leone di Lernia la prossima volta, e non ci sarà nessun flame!... ma anche sì...

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 11:48 del 4 gennaio 2009 ha scritto:

Pero'

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 11:51 del 4 gennaio 2009 ha scritto:

Il nostro buon fabio qualcosa di buono lo ha fatto.Ha fatto incontrare 2 persone con menti simili dovremmo chiamarlo dottor stanamore

swansong (ha votato 4 questo disco) alle 15:51 del 5 gennaio 2009 ha scritto:

Fabio, se non stai attento

questi due alla fine surclasseranno in popolarità la tua stessa recensione...

bargeld alle 11:12 del 13 maggio 2009 ha scritto:

in ritardo

fabio mi ero perso la tua recensione e il flame che ne è seguito, ma ti assicuro che ho passato la migliore mezzora della mia vita in rete! mi associo ai complimenti, ce ne fossero di scritti come il tuo! e.. marco biasio il tuo "Se non avete niente in contrario, adesso aprirei la busta." mi ha fatto cadere dalla sedia per le risate!

fabfabfab, autore, alle 11:55 del 13 maggio 2009 ha scritto:

RE: in ritardo

:-] Grazie. I Guns n' Roses scatenano istinti primordiali ...

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 22:20 del 13 maggio 2009 ha scritto:

La gelosia na na na piu' la vanti e piu' ne avrai

Lobo alle 22:31 del 13 maggio 2009 ha scritto:

RE:

Toh, quasi quasi ci mancava sto mezzo derelitto. Ma non eri in tour con Axl Rose?

bargeld alle 22:30 del 13 maggio 2009 ha scritto:

Ancora tu, ma non dovevamo vederci più?

"la gelosia più la vanti e più l'avrai" non è lingua italiana... sarà imbolsito e rimbambito celentano, ma scrive in italiano, ne son quasi sicuro...

Belzebù alle 0:45 del 14 maggio 2009 ha scritto:

Ringraziamenti sentiti per

Belzebù alle 0:52 del 14 maggio 2009 ha scritto:

RE: Ringraziamenti sentiti per

Chi ha recensito l'album perchè mi ha regalato 5 minuti di intensa ilarità; mai letta recensione più spassosa. E all'utente TheManMachine perchè in un suo intervento,seppure di non pertinenza coll'argomento, mi ha fatto conoscere un assoluto GENIO del trash italico, tale Toni Santagata (Ufo sexo), che ho prontamente condiviso con parenti serpenti, amici&conoscenti! Un tale splendore va condiviso, GRAZIE. Scusate lo spam visto che non parlo di un disco che non ho ancora ascoltato. Casomai trovassi il fegato per ascoltarlo magari lo commenterei pure!

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 22:25 del 14 maggio 2009 ha scritto:

axl risponderebbe cosi

axl e duff scrissero una canzone che fa a caso vostro si chiama get in the ring e in un verso fa cosi "are you pissed off cause your dad got more pussy than you?

fuck you

suck my fuckin dick"

spero di non essere bandito per la seconda volta

ma parlando di gnr che sono famosi per mandare a f###### chi rompeva il #### ho voluto quotare questa canzone,che probabilmente questa gente non conosce

fabfabfab, autore, alle 23:34 del 14 maggio 2009 ha scritto:

RE: axl risponderebbe cosi

La conoscimo eccome "Get in the ring". La canzone più ignorante della storia del rock. Peggio persino di "Garden of Eden", cha almeno era ironica... La frase che hai citato poi ... capisco che per Axl possa avere risvolti autobiografici, ma non è che sia sto gran che di cattiveria, anzi la seconda parte è molto gay-friendly.

Lezabeth Scott alle 23:35 del 14 maggio 2009 ha scritto:

RE: axl risponderebbe cosi

Beh come dissing non è granche: vocabolario scarso e fantasia zero. Eminem avrebbe saputo fare di meglio. Ma quanto gli vuoi bene a 'sto Axl, quanto eh! Diccelo, te prego!

Marco_Biasio (ha votato 10 questo disco) alle 22:32 del 14 maggio 2009 ha scritto:

Di fronte a Giusy Ferreri, non c'è "Get In The Ring" che tenga. Ring, ring.

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 22:35 del 14 maggio 2009 ha scritto:

beh allora comprati la sua suoneria.io non avro niente da dire

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 16:13 del 15 maggio 2009 ha scritto:

gay

ma va via gay friendly pensa a immigrants e faggots get out of my way sai che canzone e' vero?

simone coacci alle 17:14 del 15 maggio 2009 ha scritto:

RE: gay

Certo che lo sappiamo. Ma non c'è bisogno di essere un genio per scrivere una stronzata del genere. Basta essere un ministro della Lega.

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 17:16 del 15 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: gay

ahahahahahhahhahahhahahah sei un grande

lev alle 20:31 del 15 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: gay

magari quelli della lega si limitassero a questo.

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 16:41 del 15 maggio 2009 ha scritto:

per me rimarranno sempre una grande band. dite ciò che volete

gnr_a_manetta (ha votato 1 questo disco) alle 20:01 del 15 maggio 2009 ha scritto:

Cari i miei espertoni (sottotitolo: Povia aveva ragione)

secondo me chi non ama i guns deve essere per forza gay. non me lo spiego altrimenti.

secondo me Povia nella canzone "Luca era gay" si riferisce appunto a qualcuno che un tempo non amava i guns.

cmq la rece è abbastanza spassosa. vado a rileggermela al cesso.

gigolò, non mollare! sei il più obiettivo qua dentro.

fra 20 anni i kids continueranno ad ascoltarsi Appetite, mentre la noia alternativa che questi presunti espertoni del forum spacciano per buona musica sarà del tutto dimenticata.

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 20:58 del 15 maggio 2009 ha scritto:

RE: Cari i miei espertoni (sottotitolo: Povia aveva ragione)

guarda che si possono amare entrambe le cose ed essere perfettamente etero. cmq tranquillo che tanta "noia alternativa" sopravviverà comunque... grazie a Dio

Lezabeth Scott alle 21:22 del 15 maggio 2009 ha scritto:

RE: Cari i miei espertoni (sottotitolo: Povia aveva ragione)

Si, ma, voglio dire: anche gli scarafaggi sopravvivono più facilmente degli uomini alle catastrofi nucleari, ma questo non fa di loro degli esseri eletti, nè gli dona un aspetto più amabile.

gnr_a_manetta (ha votato 1 questo disco) alle 22:47 del 15 maggio 2009 ha scritto:

RE: Cari i miei espertoni (sottotitolo: Povia aveva ragione)

RIPETO, per chi si fosse messo in ascolto solo ora: fra 20 anni i kids continueranno ad ascoltarsi Appetite, mentre la noia alternativa che questi presunti espertoni del forum spacciano per buona musica sarà del tutto dimenticata. Nonostante tutto, la fuffa che spargete in questa pagina a piene mani non cambierà la realtà dei fatti: APPETITE NON INVECCHIERA' MAI. e non parlo da esaltato: basta guardarsi intorno: i kids ancora oggi ascoltano il disco e così continueranno a farlo. tornate nelle accademie da cui siete usciti, intellettualoidi dei miei stivali

gnr_a_manetta (ha votato 1 questo disco) alle 22:54 del 15 maggio 2009 ha scritto:

Per Gigolo

Caro Gigolo, ti consiglio di cambiare luogo di discussione. qua l'andazzo generale è chiaro: "GNR = merda". Non perdere tempo a combattere i loro pregiudizi. Cambia semplicemente forum. Internet è abbastanza grande per tutti: sia per i fans dei GNR che per gli intellettualoidi che spargono noiosa fuffa alternativa.

gnr_a_manetta (ha votato 1 questo disco) alle 22:57 del 15 maggio 2009 ha scritto:

PS: ridatemi Axl_Regna e Bowie_Mangione

Post Scritum: per favore riesumate Axl_regna e Bowie_mangione. Non ho mai riso tanto come dopo aver letto le loro avventure. Vi adoro!!!

Lezabeth Scott alle 0:25 del 16 maggio 2009 ha scritto:

RE: PS: ridatemi Axl_Regna e Bowie_Mangione

Manetta, guarda che Axl Regna e Bowie Mangione è roba del vostro forum, non del nostro. Infatti hanno i vostri stessi "gusti".

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 0:51 del 16 maggio 2009 ha scritto:

per gnr a manetta

ho il dubbio che tu non sia il mio amico che si invento axl regna e bowie mangione.se non lo 6 6 proprio un tipo giusto.comunque a me in realta'non mi interessa difendere cosi i gnr ma mi piace fare incazzare sti qua che circolano qui dentro.che sono pure comunisti

bargeld alle 10:17 del 16 maggio 2009 ha scritto:

RE: per gnr a manetta

ossignur...

SanteCaserio (ha votato 3 questo disco) alle 0:54 del 16 maggio 2009 ha scritto:

E dopo questa

vi consiglio di non perdere altro tempo su questo sito. Potreste perdervi il lancio di Ferrara dal palco di Povia e non ci dormirei la notte.

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 3:23 del 16 maggio 2009 ha scritto:

interagisco con i membri di questo sito da mesi ormai e onestamente non riesco a sspiegarmi l'accanimento nei confronti dei guns. esistono gruppi molto più tamarri di loro e qui all'unanimità considerati come geni. siete troppo barricati in una mentalità da teenager che impone di scegliere se amare un genere oppure un altro... si può benissimo apprezzare entrambe le cose. gnr a manetta: non so se il tuo sia un banale caso di trollismo o sei davvero convinto di ciò che scrivi, comunque il tuo atteggamento è più snob e ottuso dei cosiddetti "intellettualoidi" che pretendi di combattere... crescete!

simone coacci alle 11:45 del 16 maggio 2009 ha scritto:

RE:

Dario, non cadere anche tu nell'equivoco: non esiste alcun verdetto ufficiale del sito nei confronti dei Guns (come di nessun altro gruppo, vedi Queen o Madonna o Michael Jackson), esistono solo opinioni divergenti (chi li stima ma ne riconosce i limiti, chi non li stima ma riconosce che qualcosa di buono hanno fatto e chi proprio non li può vedere), numericamente dispari ma con pari diritto d'essere espresse. Per il resto, le provocazioni nascono dal divertimento subdolo (e perchè no, un po' infantile) che ci procura ascoltare l'urlo di guerra di questi fedayn di Axl Rose. Sono loro il piatto forte della portata.

Oltre alla rece di Fabio. Non certo il disco. Si parlasse di "Appetite", sarebbe un altra cosa.

Brenda_Uolsc_90210 alle 13:35 del 16 maggio 2009 ha scritto:

Un consiglio musicale

ciao raga. come butta? complimenti per il sito. sono nuova del rock. mi piace finora solo il black metal (dimmu borgir) e il country (quello vecchio di jonnhy cash). 'sti guns mi interessano una cifra e vorrei un po' approfondirli (e poi sono anche fighi). che disco mi consigliate? o anche singole canzoni! thanksssss! kiss!

Brenda_Uolsc_90210 alle 13:50 del 16 maggio 2009 ha scritto:

RE: Un consiglio musicale

Grazie gulliver! pace fratello

Brenda_Uolsc_90210 alle 13:51 del 16 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: Un consiglio musicale

A me interessano anche i libretti dentro i cd: in qualche disco i guns sono più fighi? scusate lo stressssss. ola!

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 16:05 del 16 maggio 2009 ha scritto:

RE: Un consiglio musicale

procurati appetite for destruction, questo (checchè ne dicano gulliver and friends) è un gran bell'album. anche gnr lies è una chicca da avere se ti piace la band, mentre dei due illusion ti consiglio i pezzi composti da stradlin (bad obsession, 14 years, dust n' bones etc.) per quanto riguarda the spaghetti incident, ain't it fun dei dead boys e down on the farm degli uk subs sono fatte davvero bene. quest'ultimo album non considerarlo nemmeno: è inutile. coi libretti non ti ci pulire il culo come consiglia la "tolleranza" talebana di qualcuno, ma utilizzali per farti un'idea si chi ha composto cosa in questa band nel corso degli anni.

Brenda_Uolsc_90210 alle 4:47 del 17 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: Un consiglio musicale

grazzzie Dario! appetite spacca di brutto! ora mi procuro gli altri che consigli. ti mando un mega kiss per direttissima! goooood night! (x gulliver: impara l educazione che non siamo alla sagra della scrofa). bye bye boyz

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 5:07 del 17 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: RE: Un consiglio musicale

non c'è di che ; kisss

Brenda_Uolsc_90210 alle 12:40 del 18 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: RE: RE: Un consiglio musicale

ascoltato anche Use your illusion 1. confermo: fighi da 1 a 10: mille! prego papi di darmi i dindini per prendermi l'altro volume. belli strabelli tuoi brani consigliati, compreso "right nex door hell" (sorry mia grafia inglese analfabeta), "the garden", "double talking junglll" (figo può essere il finale acustico? di più!). "dead horse" è adorabile! unico appunto appuntino: che razza di canzone è "dont' cry"? dio mio (e non son neppure religiosa), mi ha fatto scendere il latte alle ginocchia. credo resterò traumatizzata per il resto dei miei giorni! la vedrei bene come colonna sonora per una puntatina di dawson creek. Dawson'rules!!! cmq per il momento il più figo è Duff! kisssss a tutti

ozzy(d) (ha votato 3 questo disco) alle 13:41 del 16 maggio 2009 ha scritto:

puoi iniziare da "the spaghetti incident", almeno i pezzi non sono loro,ghghghgh

bargeld alle 13:54 del 16 maggio 2009 ha scritto:

dai vi prego stiamo degenerando ho forti fitte al basso ventre. uscite pure con le telecamere vi ho scoperti

ozzy(d) (ha votato 3 questo disco) alle 15:01 del 16 maggio 2009 ha scritto:

si, sono molto interessanti i libretti dei loro cd, specialmente quello di Use Your Illusion, un giorno in cui ti manca la carta igienica puoi provvedere con quello dato che è pure doppio.....

REBBY alle 8:58 del 21 maggio 2009 ha scritto:

E' giunto il momento di stendere un velo pietoso.

REBBY alle 9:16 del 21 maggio 2009 ha scritto:

VELO PIETOSO

Affinchè non ci siano fraintendimenti: Brenda tu

non c'entri con la mia affermazione (sono un

papino anch'io ...) e neanche i gusti musicali di

ognuno di noi.

fabfabfab, autore, alle 10:12 del 21 maggio 2009 ha scritto:

RE: VELO PIETOSO

Rebby, guarda che mi sa tanto che Brenda ha 40 anni e la barba ...

MisterMusic alle 12:12 del 21 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: VELO PIETOSO

Non si capisce più chi scherza da chi fa sul serio. ma andate a giocare da qualche altra parte

REBBY alle 10:15 del 21 maggio 2009 ha scritto:

Vabbè, nel dubbio ...

gnr_a_manetta (ha votato 1 questo disco) alle 12:31 del 21 maggio 2009 ha scritto:

La confessione

Ok ragazzi, confesso: le discussioni su Chinese Democracy erano troppo sfiziose per non inserirmi con i miei messaggi fasulli. Naturalmente anche buona parte dei tizi che si lamentavano per i miei messaggi non ero altro che... sempre io. Se ne avete voglia fate come i dieci piccoli indiani e scoprite chi sono (io non ne avrei proprio voglia se fossi al vostro posto). Ammetto però che ora ho di meglio da fare che pensare a Chinese... Scusate il disturbo, confido nel vostro umorismo. Magari ci rivediamo al prossimo disco dei Guns, fra 15 anni. Firmato: William Bailey Rose, detto Axl

gigolohunt (ha votato 1 questo disco) alle 17:08 del 21 maggio 2009 ha scritto:

se brenda avesse la barba per voi sarebbe anche meglio vero?

REBBY alle 18:25 del 21 maggio 2009 ha scritto:

No. A noi non importa, sono affari suoi.

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 18:53 del 21 maggio 2009 ha scritto:

ragazzi stamo un pò degenerando... uno dei punti più bassi toccati da questo sito (anche se naturalmente gli addetti ai lavori non hanno alcuna colpa).

gn'r a manetta: la discussione è sfiziosa se ci metti la faccia e difendi le tue idee.

gigolo: quello dei "froci" per te è proprio un chiodo fisso eh? non vorrei che il mestiere professato dal tuo nick non includa anche clienti maschietti... se è così non c'è nulla di male,nessuno qui ti discriminerà, ma devi imparare ad accettarti ghghghghgh

MisterMusic alle 18:57 del 21 maggio 2009 ha scritto:

Chinese e Pumpkins

Visto che il sito è pieno di cialtroni, mi permetto di dire la mia sul disco e magari voltare pagina su queste meschinità: per me Chinese Democracy è un fiasco allo stesso modo di come è stato un fiasco l'ultimo degli Smashing Pumpkins. qualcuno l'ha ascoltato? io salvo solo Tarantula e la prima parte di United State. il resto è irritante come la maggior parte del disco dei guns. Questo A MIO PARERE. che dite voi?

MisterMusic alle 19:03 del 21 maggio 2009 ha scritto:

RE: Chinese e Pumpkins

Tra parentesi: io abolirei la prassi dell' "A volte ritornano", tanto caro a tante band (che non hanno più idee)

REBBY alle 19:01 del 21 maggio 2009 ha scritto:

Qualcuno è d'accordo, qualcuno no. Se hai pazienza

è tutto scritto.

simone coacci alle 19:13 del 21 maggio 2009 ha scritto:

Si Mister sono d'accordo con te praticamente su tutto. Solo su un punto dissento: il sito è per lo più composto da brave persone (non m'allargo, va, diciamo da bravi utenti, che non posso conoscere tutti personalmente) poi c'è qualche goliardo buontempone e perditempo che viene a farci visita e talvolta passa il segno con battute poco divertenti sul colore della pelle e sulla sessualità. In passato gli abbiamo dato corda (perchè s'impiccassero, in senso figurato, da soli), forse adesso, e su questo tu e gli altri avete ragione, è giunto invece il momento di ignorarli. Ad Maiora

MisterMusic alle 19:17 del 21 maggio 2009 ha scritto:

daccordissimo

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 19:23 del 21 maggio 2009 ha scritto:

simone coacci e mistermusic

spero tra tra i buontemponi perditempo non abbiate inclusi anche me. ho fatto quella battuta appunto per sottolineare quanto fosse idiota usare certe parole offensive e dire certe volgarità su delle categorie umane. ma forse avete ragione voi: meglio ignorare l'ignoranza! ;.)

simone coacci alle 19:30 del 21 maggio 2009 ha scritto:

RE: simone coacci e mistermusic

No Dario, non mi sarei mai permesso, ti considero uno dei nostri. I buontemponi son quelli che vanno, rompono e vengono presumibilmente da qualche "fun club" dei Gunz o da diossadove.

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 19:38 del 21 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: simone coacci e mistermusic

hai perfettamente ragione. ma credo che non provengano da nessun fan club e che nemmeno siano interessati all'argomento. hanno solo tempo da ammazzare e lo sfruttano nel modo più idiota.

MisterMusic alle 21:12 del 21 maggio 2009 ha scritto:

RE: RE: RE: simone coacci e mistermusic

No certo, io mi riferivo solo ai rompi scatole

MisterMusic alle 21:24 del 21 maggio 2009 ha scritto:

Billy Corgan e la "sindrome di Axl Rose"

Mi permetto di continuare le mie digressioni su Guns e Pumpkins. Il perché è semplice: i Guns erano il mio gruppo preferito alle elementari (come passa il tempo..) e i Pumpkins lo erano alle superiori. Ed entrambi ne vengono fuori negli ultimi 2 anni con i loro dischi nuovi quando tutti gli davano per morti. Ora, che Chinese non mi piaccia l'ho gia detto. C'è da dire magari che a marzo il batterista dei Pumpkins, Jimmy Chamberlin (unico superstite assieme a billy della vecchia band) ha lasciato il gruppo. E che fa billy? Dichiara che sta lavorando al materiale per il nuovo disco degli SP. E' chiaro insomma che soffre oramai anche lui di quella che io chiamo "sindrome di Axl Rose", che contrae soprattutto 1) chi ha un ego smisurato e 2) chi non ha più un seguito che andasse da solo con le sue gambe.

Ora, sia di nuovi guns che di nuovi pumpkins non ne sentivo proprio la mancanza (ora mi interessano Xiu Xiu, Eels, Ligeti ecc). Mi viene magari il rammarico non certo per Axl (di cui non ho grandi simpatie) ma per il Billy Corgan che nel 1998 aveva tentato davvero di crescere, nella maniera più radicale: buttando via le chitarre elettriche e pubblicando l'album "Adore", che in sé non è un capolavoro e a tratti è anche noioso, ma era certo un disco CORAGGIOSO. com'è andata a finire lo sanno tutti: Adore vende poco, e Billy per non perdere i fans pubblica "Machina", che amo per le distorsioni esagerate di chitarra, ma è un chiaro strizzare l'occhio ai fans che lo stavano abbandonando. La morale di tutta questa pappardella qual'é? semplice: troppo spesso in musica si pecca di coraggio. E spesso non ce n'è proprio. Chi è l'uomo più coraggioso del decennio? Per me Jamie Stewart, il signor Xiu Xiu. Billy Corgan e Axl Rose invece sono solo dei poveri codardi (dio, quanto ho scritto!)

lucagalla (ha votato 7 questo disco) alle 0:33 del 12 ottobre 2009 ha scritto:

Non esageriamo dire che questo album dei guns è migliore di use your illusions I e II è assurdo secondo me...ovviamente è tutto soggettivo...è un gran bell'album, ma niente di speciale, diciamo che è più la sorpresa che dopo tanti anni di silenzio ecco uscire un nuovo album firmato guns niente male...teniamo conto che però a suonare non sono i guns originali come probabilmente tutti voi sapete...per conto mio i guns diciamo che non sono mai morti, ma hanno sempre continuato coi velvet revolver, che hanno sfornato diverse grandi belle canzoni, comunque qnche loro come sopra non paragonabili a certi pezzi dei guns anni d'oro...peccato che non si siano riuniti, sarebbe stato grande, e in più secondo me Axel canta meglio adesso di prima...no?!...In conclusione buon disco lo consiglio, ma se si vuole sentire il verso sound guns ascoltare i vecchi dischi, o piuttosto i velvet revolver, questo album è appunto come detto buono, ma col sound originale guns non centra molto...bye bye!!...

Lollo_in_chainz (ha votato 1 questo disco) alle 12:58 del 15 febbraio 2010 ha scritto:

a me non è piaciuto per niente...

bart alle 20:20 del 9 maggio 2010 ha scritto:

La recensione l'ho trovata molto originale, il disco non l'ho ancora ascoltato e non so se l'ascolterò.

Marco_Biasio (ha votato 10 questo disco) alle 21:42 del 5 gennaio 2011 ha scritto:

Ahahahahah ma che cazzo di mega flame è venuto su dopo...

Emiliano alle 18:45 del 8 aprile 2011 ha scritto:

Da scompisciarsi. Ma il povero Axl poi ti è venuto a prendere sotto casa?

Comunque: POTEVA ANDARE MOOLTO PEGGIO!

dario1983 (ha votato 3 questo disco) alle 22:35 del 8 aprile 2011 ha scritto:

RE:

Peggio di così? Potevano fare Death Magnetic...

Giuseppe Pasqua (ha votato 7 questo disco) alle 16:01 del 16 aprile 2011 ha scritto:

......

Beh...credo che questo disco sia uscito col nome Guns'n roses ma è un progetto solo di

Axl,d'altronde è sempre stato lui a scrivere la maggior parte dei pezzi anche negli altri dischi...il capo è lui..c'è poco da fare,forse come molti ritengono al suo fianco nella composizione c'era Izzy, ma non mi pare che da solo abbia fatto dei capolavori;ormai i tempi di quando insieme a Slash fumava sigarette per l'industria farmaceutica sono lontani...ci sono molti cantanti che perseguono nel ripetere le stesse cose fritte e rifritte,quantomeno Axl ha il coraggio di sperimentare,se non fosse stato per lui la band sarebbe rimasta ad Appetite e al

suo rock,beh ,sinceramente se voglio ascoltare Appetite lo faccio, non mi serve un altro

disco che ne sia clone.Chinese democracy a parte qualche pezzo con la tecnica fine a se stessa e tanto riarrangiamento,contiene delle canzoni di tutto rispetto sia per tecnica,passione e melodia(tra le mie preferite, Chinese democracy,Prostitute,IRS,This i love, davvero lirica e passionale ,con piano e voce,Sorry,Better,Street of dreams).Oggi Axl ha sui 45 anni mi pare, vede la vita in un certo modo,non si può pensare che sia lo stesso ragazzaccio di provincia che arriva a LA e ne canta pregi e difetti...le cose cambiano,ci saranno nuovi ragazzacci come lo sono stati i Nirvana e come spero ce ne saranno ancora.Ognuno poi alla fine dice la sua, ci sono sempre stati conservatori,nel nostro caso hard rock il più grezzo e selvaggio possibile,e

rivoluzionari sperimentatori,nel nostro caso che sanno apprezzare l'elettronica e i suoi

perfezionamenti sonori, il pianoforte e altri strumenti che non rientrano nella classica

formazione rock, batteria, basso e chitarra.Forse avrei dovuto recensire l'album a mia volta per scendere più nel dettaglio,ma va bene anche cosi...in fondo la recensione di Fabio è molto divertente, come non ne leggevo da molto...i miei complimenti alla tua interprertazione di Axl, davvero commovente nel finale per noi che apprezzavamo i 5 vagabondi di Gardner Street finiti sotto i riflettori...un saluto a tutti e alla prossima...(o al prossimo album?)

Sultan90 (ha votato 8 questo disco) alle 10:03 del 26 marzo 2015 ha scritto:

mah... stroncatura ingiusta

baronedeki (ha votato 4 questo disco) alle 17:21 del 19 dicembre 2016 ha scritto:

Axl Rose senza Izzy vale poco e Billy Corgan senza James vale ancora mene. Perché non usare il propio nome d'arte o di battesimo. Recensione sprecata per un album tremendo. Da ex fan la recensione non mi ha dato fastidio anzi . La verità fa' male ma va' detta. Complimenti a gigolo nel cercare di difendere l'indifendibile.