V Video

R Recensione

6,5/10

Starfucker

Miracle Mile

La capacità innata a dar vita a bozzetti catchy, a presa rapida, nel segno di un bubblegum-indiepop dal sapore dolciastro e dalla persistenza fugace è sempre stata, nel bene e nel male, una caratteristica degli Starfucker (STRFKR), quartetto di Portland capitanato da Joshua Hodges. Capacità che, nel nuovo Miracle Mile, si trova nel pieno di un evidente processo evolutivo: le textures sature e definite forniscono un'intelaiatura armonica che, tramite una più consistente componente electro (meno ludica ed accessoria rispetto al passato), aggiungono rinnovato spessore alla proposta della band.

While I'm Alive inaugura la tracklist ammiccando ad una disco-music d'antan, riletta attraverso riconoscibili codici contemporanei (che oscillano tra venature MGMT -si senta il dance pop di Malmö o il fascinoso singolo Golden Light-, e matrici psych pop -manifeste nel bozzetto acustico di Beach Monster o nell'espansa outro di Nite Rite), per inaugurare un percorso bipartito. Da un lato gli influssi dream, presenti nella riuscita Fortune's Fool, ricolma di infallibili hook melodici, oltre che nelle progressioni armoniche alla Beach House di Kahlil Gibran e Say to You; dall'altro l'adesione prepotente, nella seconda metà dell'album, ad un synth-pop cromato e pulsante (Atlantis, Leave It All Behind, I Don't Want to See). Non mancano infine gioiellini ibridi come Sazed (il synthy-indie pop di cui parla Pitchfork) e YA YA YA (davvero ottima qui la prestazione del basso che si snoda sinuoso lungo tutto il pezzo).

Eccoci al dunque: niente di eclatante, in questo Miracle Mile. Ma sarebbe sbagliato fermarsi qui: impossibile ignorare l'avanzamento stilistico che permea questo quarto lavoro, a partire dalla ridefinizione complessiva del sound tramite un ribilanciamento degli elementi costitutivi (in primis: quelli electro) dei pezzi. L'aria che si respira è quella di un processo in corso, per ora in grado di conferire maggiore peso specifico alla proposta pop di una band a cui non resta che approfondire le potenzialità qui dispiegate.

V Voti

Nessuno ha ancora votato questo disco. Fallo tu per primo!

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.