R Recensione

6/10

Garbage

Absolute Garbage

Al culmine di una carriera ormai ultradecennale i Garbage pubblicano il greatest hits di rito,  allo scopo di ripercorrere le tappe che hanno portato la band a divenire una delle  piu’ amate del rock "alternativo".

Absolute Garbage” segue in ordine cronologico la trafila dei singoli di maggior successo: si parte ovviamente dall'esordio omonimo del 1995, con il post-grunge  di “Vow”  e “Queer” , l'anthem  “ Only Happy When It Rains “, in ricordo  di un avvio di carriera esplosiva e dell'abilità di una vocalista quale Shirley Manson, vocalmente e stilisticamente sempre all’altezza della situazione,  anche nelle venature pop di “Stupid Girl” . “Milk” , segnata dal “featuring” prezioso di Tricky che chiude il ciclo di song estratte dal debutto omonimo del gruppo.

Seguono con  “#1 Crush”, “ Push It” ,e la fortunata “I think I’m paranoid “ gli estratti da “Version 2.0”  (1998):  album piu’ vicino a spruzzate pop/rock (“ When i grow up” ) ma in grado di regalare pezzi comunque impegnati (“ Special”). Non manca l'elegante (leggi: leccato) estratto dal film “ The World Is Not Enough “, a fare da ponte per “Beautiful Garbage” (2001), probabilmente il disco piu’radiofonico della band, seppur con contorni pop energicamente carichi: si veda “Cherry Lips”,  giocata sul basso di Duke Erikson e “Shut Your Mouth” sostenuta dai pericolosi intrecci chitarristici di Steve Maker con la batteria di Butch Vig .“Bleed Like Me” , che intitola anche l’ultimo lavoro inedito del gruppo (2005) ritorna sui primordiali percorsi del 95, non troppo lontani nemmeno dalla malinconica “Tell Me Where It Hurts” unica inedita del disco.

Forse in “Absolute Garbage “ manca qualcosa (Androgyny “ e "Run Baby Run “ non avrebbero per esempio sfigurato), ma si sa: un "best of "non e’ mai “politicamente corretto”. Una raccolta comunque da ascoltare per l’importanza che i Garbage hanno comunque avuto, seppur per un breve lasso di tempo, sul corso di una parte di alternative rock : per chi conosce poco la band , ed è troppo pigro per passare dalla discografia vera e propria del gruppo, questa collezione rappresenta un buon primo giro.

V Voti

Voto degli utenti: 7/10 in media su 1 voto.
10
9,5
9
8,5
8
7,5
7
6,5
6
5,5
5
4,5
4
3,5
3
2,5
2
1,5
1
0,5

C Commenti

C'è un commento. Partecipa anche tu alla discussione!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.

defsna81 (ha votato 7 questo disco) alle 13:11 del 3 ottobre 2009 ha scritto:

ottimo il loro disco d'esordio "garbage" del 1995 e buonissimo il successivo "version 2.0" bastano questi se si vuole apprezzare il gruppo...