R Recensioni Art rock (pagina 1 di 11)

Eat The Elephant6,5/10

A Perfect Circle
Eat The Elephant (BMG 2018)

“You were never an island” Il ritorno sulle scene di una band mediaticamente incoronata come importante – soprassederemo in questa sede su cosa davvero...
New Material7,5/10

Preoccupations
New Material (Jagjaguwar 2018)

L’ormai vecchia querelle del nome dei Preoccupations rimanda, in proporzioni di gran lunga minori, a quei quattro studiosi bolognesi che, accostandosi tra gli ...
Thin Black Duke7,5/10

Oxbow
Thin Black Duke (Hydra Head 2017)

Non credo nei ritorni. Le minestre riscaldate servono solo a rimpiangere i bei tempi andati. Una scelta, qualunque scelta, una volta intrapresa, assume i...
Painted Ruins7/10

Grizzly Bear
Painted Ruins (RCA 2017)

In qualche modo i Grizzly Bear non potevano che uscire con un album del genere: non solo perché con “Shields” si era già fatto un passo netto verso lidi art...
Before The Dawn8/10

Kate Bush
Before The Dawn (Warner 2016)

Alla fine l’impressione più forte è il rimpianto. Rimpianto per non esserci stati, in una di quelle ventidue serate inglesi che segnavano, insieme, il ritorno...
Plastic House On Base Of Sky6/10

Kayo Dot
Plastic House On Base Of Sky (The Flenser 2016)

Sembra di tornare indietro di millenni, a sentire Toby Driver dominare l’imprendibile materiale sonoro di “Amalia’s Theme”. Sembra di guardare negli occhi...
Grapefruit8/10

Kiran Leonard
Grapefruit (Moshi Moshi Records 2016)

C’è una bella canzone dei Kansas il cui verso d’apertura fa: “I closed my eyes / only for a moment, / and the moment’s gone”. Una metafora semplice e geniale...
The Bride7/10

Bat For Lashes
The Bride (Parlophone 2016)

Comprensione e fasi del TDA, innanzitutto. Niente panico: non è una nuova diabolica imposta comunale. Trattasi dello studio del lutto atipico che gli...
Post Pop Depression7/10

Iggy Pop
Post Pop Depression (Loma Vista 2016)

“I've nothing, but my name.” Ah, quanta mistica saggezza nella famiglia degli Iguanidi. Avete presente? Quei grossi rettili arboricoli e verdastri del Centro...
Between Myth And Absence7/10

Leptons
Between Myth And Absence (Dodicilune Records 2015)

Al nome Leptons risponde tutto l’organico messo su da Lorenzo Monni (voce, chitarre e loop), costituito da Alex Grasso (basso), Paolo Gravante (batteria)...
Sun Coming Down7,5/10

Ought
Sun Coming Down (Constellation Records 2015)

Catartico. Il secondo lavoro a firma Ought espande e struttura il discorso iniziato con l'esordio “More Than Any Other Day”. E se allora persistevano...