R Recensioni neo glam (pagina 1 di 1)

Without You I'm Nothing9/10

Placebo
Without You I'm Nothing (Virgin 1998)

Quando uscì il debutto dei Placebo, lo comprai per due motivi: mi piacevano sia la copertina che la casa discografica. Della musica non avevo ascoltato una...
This is Hardcore10/10

Pulp
This is Hardcore (Island 1998)

Intontiti dai fasti del successo di “Different Class” e stanchi dell' etichetta britpop che la stampa gli aveva cucito addosso, i Pulp escono dal tunnel...
Slick Dogs and Ponies4/10

Louis XIV
Slick Dogs and Ponies (Atlantic 2008)

Seconda prova per la band californiana dei Louis XIVdopo un discreto esordio dal sapore (new) garage/rock e una manciata di singoli azzeccati. Il nuovo lavoro...
Suede9/10

Suede
Suede (Nude 1993)

I Suede possono essere considerati uno dei primi esempi del famoso fenomeno del “next big thing” che da quindici anni a questa parte è diventata una...
Attack Of The Grey Lantern9/10

Mansun
Attack Of The Grey Lantern (Parlophone 1997)

"Attack Of The Grey Lantern" dei Mansun è, a parere di chi scrive, il capolavoro definitivo del brit pop e della sua sottocorrente neo-glam. Pop cameristico e...
Dog Man Star10/10

Suede
Dog Man Star (Nude 1994)

Senza essere mai entrati in uno studio di registrazione i Suede erano già famosi nel circuito londinese come la real next big thing (erano tempi in cui la...
Different Class10/10

Pulp
Different Class (Island 1995)

Anticipato vari mesi prima dal singolo Common People (#2 uk chart), e da una trionfale apparizione al festival di Glastonbury come headliners (grazie alla...
His 'n' Hers8/10

Pulp
His 'n' Hers (Island 1994)

Dopo tre album e svariati singoli editi da etichette indie (Fire, Gift), oltre dieci anni di gavetta, incomprensioni, cambi di formazione e di logistica, con...