R Recensione

7/10

The Wombats

Proudly Present A Guide To Love Loss And Desperation

Basterebbe l’ ascolto di “tales of girls boys and marsupials“ circa un minuto di canzone acapella gia’ dal sapore indie / ironic per capire che la musica dei Wombats è da prendere con assoluta ironia: loro ci mettono davvero l’anima a suonare indie e a donare un tocco di “elettricita’ ad in ogni singolo pezzo di questo “ Proudly Present A Guide To Love Loss And Desperation” che esce dopo un ep di debutto che ha fatto ben parlare i soliti magazine Inglesi e non solo.

L'universo musicale di questa band si basa sulla solita formula brit pop/new wave (un pò più pretesa verso iol brit, a dirla tutta), spesso spintonata da alcuni scossoni punk e da grandi canzoni come “ Kill The Director “ dove fa’ breccia la voce di Matthew Murphy  dipinta su batteria e giri di chitarra semplici e immediati a contornare un ottimo quadretto che guarda al pop frizzantino di “Backfire at the disco “  e al limite della new wave con “ Moving To New York “.

E' un album che la dice lunga sulla direzione che ha ormai preso la musica indie inglese , fatta di canzoni semplici dal ritmo ballabile e d’immediato impatto come l’irresistibile “ Let’s dance to joy division “ a dimostrazione di quello che e’ il manifesto generale dell’ Indie/rock nel 2007.

C’e anche spazio per melodie piu’ scanzonate come in “Party in a forest “ e per quelle quasi punk di “School Uniform “ , efficace la melodica “Heres come to anxiety “ dove a far la differenza sono sempre le chitarre spinte oltremisura, reggono gli episodi piu’ lavorati di “ D.r Susan Mattox phd “,  vicina ai primi Bloc Party: ma i richiami sono tanti qui dentro e potreste trovarci dentro qualcosa dei Rakes : i Wombats paiono assomigliare a tutti e a nessuno. 

Difficilmente d'altra parte questo debutto potrà portare qualcosa di nuovo, eppure resta una boccata di quell'ossigeno che a molti gruppi del genere sta venendo meno negli ultimi tempi: e se e’ ancora prematuro parlare di astri nascenti e nonostante non ci faremo trarre in inganno dal fatto che questi tre sono cresciuti presso l’accademia di Paul Mccartney, “ Proudly Present A Guide To Love Loss And Desperation” resta un buon disco, da prendere senza troppo impegno (anche perche’ non lo richiede): restando nell’attesa di buone nuove da parte dei Wombats e invitando nel frattempo chi ci legge ad ascoltare questo album.

V Voti

Nessuno ha ancora votato questo disco. Fallo tu per primo!

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.