R Recensione

5/10

Nada Surf

Lucky

A dodici anni di distanza dal debutto discografico, i Nada Surf si allontanano definitivamente dall'alt-rock degli esordi per approdare a un innocuo indie-pop che ricorda da vicino i compagni di etichetta Death Cab For Cutie, senza averne però (purtroppo) l'inventiva lirica e il gusto per le melodie.

Questo "Lucky" non è altro che la naturale prosecuzione del precedente "The Weight Is a Gift": ogni possibile scossone viene accuratamente evitato, le chitarre acustiche la fanno da padrone mentre dei power chords che avevano reso di "Popular" un inno non c'è traccia. Nell'ascolto di alcune ballate lo sbadiglio è inevitabile: basti la soporifera "Are you Lightening?" o la banalissima "Beautiful Beat". La crisi non sembra però riguardare solo gli arrangiamenti: qui si cerca di continuo una nuova "Blizzard of '77", ma "I Like What You Say" è l'unico brano incluso che potrebbe ricevere airplay, ed è indicativo che fosse già stata pubblicata (e che fosse già passata inosservata) un paio di anni fa su una colonna sonora.

"Lucky" suona - se possibile - ancor più deprimente dei suoi malinconici  predecessori: il mid-tempo di maniera di "From Now On" e "Ice on the Wing" non convince, mentre l'ottimismo di "Whose Authority" suona forzato. Volendo salvare qualcosa, "See These Bones", che apre l'opera, regge il confronto con qualsiasi episodio del loro repertorio passato; la conclusiva "The Film Did Not Go Round" è tutto sommato dignitosa, nonostante il testo un pò scontato ("Girl you know I hate to see you go / but the sunlight follows you right down the road"); "Weightless" sembra uscita direttamente da "Let Go", forse il loro disco migliore.

In fondo, i Nada Surf non possono dirsi particolarmente fortunati, avendo goduto di un seguito solo di culto, quanto meno da "The Proximity Effect" (1998) in poi: troppo pop per ripercorrere le orme degli Weezer, troppo rock per conquistare il definitivo successo. Ora che hanno definitivamente smarrito la freschezza dei primi dischi, la sensazione è che il gruppo abbia perso, purtroppo, anche l'ultimo treno.

V Voti

Voto degli utenti: 6/10 in media su 2 voti.
10
9,5
9
8,5
8
7,5
7
6,5
6
5,5
5
4,5
4
3,5
3
2,5
2
1,5
1
0,5

C Commenti

C'è un commento. Partecipa anche tu alla discussione!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.

Roberto Maniglio (ha votato 5 questo disco) alle 0:23 del 13 settembre 2009 ha scritto:

Condivido in pieno ogni parola