R Recensioni di PehTer (pagina 1 di 1)

Monster7,5/10

R.e.m.
Monster (Warner Bros. 1994)

Dopo avere raggiunto il successo planetario con il pop spensierato di Out of Time e gli umori acustici e teneramente malinconici di Automatic for the People...
The Soft Parade7/10

The Doors
The Soft Parade (Elektra 1969)

Ogni grande band possiede, all'interno del proprio catalogo discografico, almeno una pecora nera. Tale etichetta non deve per forza indicare un album...
The Joshua Tree10/10

U2
The Joshua Tree (Island 1987)

È sempre un'impresa ardua scrivere di dischi storici che conoscono pure i sassi, si rischia ogni volta di cadere nel banale e nello scontato. Un lavoro del...
Mother's Milk9/10

Red Hot Chili Peppers
Mother's Milk (EMI 1989)

Nel 1988 Hillel Slovak, chitarrista nonché membro fondatore dei Red Hot Chili Peppers, muore per overdose di eroina. Il batterista Jack Irons, non riuscendo...
17 Re9/10

Litfiba
17 Re (IRA 1986)

Si può vincere una guerra in dueO forse anche da soloSi può estrarre il cuore anche al più nero assassinoMa è più difficile cambiare un'idea...Il secondo full...
A Broken Frame8/10

Depeche Mode
A Broken Frame (Mute 1982)

È il 1982. Dopo soli due anni di carriera e un album in studio, il fondatore, nonché leader e songwriter principale dei Depeche Mode, Vince Clarke, decide di...
October7/10

U2
October (Island 1981)

Oltre ad avere una delle copertine più brutte della storia della musica, October è anche ricordato per non essere ricordato, o meglio, è l'album degli U2 di...
Some Great Reward9/10

Depeche Mode
Some Great Reward (Mute 1984)

Some Great Reward si può definire come il primo vero “grande album” dei Depeche Mode. Quarto episodio della loro discografia, segna una netta svolta nel loro...