R Recensione

6/10

Underdog

Keine Psychotherapie

Gli Underdog sono una giovane band romana composta da sette musicisti più due cantanti. Attivi dal 2004, arrivano all’esordio discografico citando tra le proprie influenze la musica di Nick Cave, dei Primus, degli Einsturzende Neubauten e dei Brainiac.  

L’asse principale del suono degli Underdog è costituito da una matrice jazz deviata da sonorità ed influenze oblique che vanno dal rock al noise. La trama delle undici composizioni è intessuta dalle due voci: quella schizoide, malata e grottesca di Diego “d.Ego” Pandiscia e quella versatile e tecnicamente eccelsa di Barbara “Basia” Wisniewska. Ne consegue che l’umore di ciascun brano tragga ispirazione dall’interpretazione vocale mentre gli strumentisti, abili e preparati come pochi altri in circolazioni, si limitano a seguire le fughe e le bizze degli interpreti vocali.  

Così, gli intrecci vocali di “Circus” e “Satellite” rimandano ad una versione jazz dei Mr. Bungle, “New London” e “Prendi 5” spingono l’acceleratore verso il jazz-punk, “Doppelpersönlich-keit” regala un momento “free” figlio dei Primus, mentre le atmosfere distese ed eleganti di “Like People” sembrano quelle più a fuoco. Interessante anche la cover di “B-line” dei Lamb, in realtà assai più simile ai Portishead del secondo album che ai Lamb stessi.  

Su tutto, si è detto, le voci dei due protagonisti. Se nel tono e nell’interpretazione maschile è evidente il riferimento Pattoniano (“Zighididi”), la voce di Barbara “Basia” Wisniewska sfugge a qualunque tentativo di classificazione, abile com’è nell’interpretare tonalità altissime (nella già citata “Like People” sembra Antonella Ruggiero), eccessi “teatrali” (“Spectra”) e sonorità più aggressive (ancora “Zighididi”).  

Eppure, nonostante (o forse a causa di) straordinarie capacità tecniche e una resa sonora complessiva tesa e articolata, il tutto risulta eccessivamente accademico e freddo, un po’ come la descrizione appena fornita.

V Voti

Nessuno ha ancora votato questo disco. Fallo tu per primo!

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.