R Recensioni psychedelic jazz (pagina 1 di 1)

Red Soil7/10

Astral Brew
Red Soil (Macina Dischi 2018)

Non ci saranno più le mezze stagioni né si muoverà foglia che Stribog non voglia, eppure ancora oggi, inaugurato in pompa magna l’alto Liquidoevo – un lettore...
The Gradual Progression8/10

Greg Fox
The Gradual Progression (RVNG Intl. 2017)

L’applicazione pragmatica dei frippertronics al di fuori delle teorizzazioni concettuali e dei ristretti circoli d’avanguardia ebbe, all’epoca, un effetto...
Plays Hendrix7/10

Machine Mass
Plays Hendrix (MoonJune Records/Audio Anatomy 2017)

Se rifare Hendrix è il sogno d’ogni chitarrista, osare una rilettura evolutiva dei suoi classici può sembrare un azzardo che finora vanta non troppi...
Requiem7/10

Goat
Requiem (Rocket Recordings / Sub Pop 2016)

Lo avete letto ovunque. Ve l’hanno fatto credere in ogni modo. È la notizia dell’anno, dietro alle elezioni presidenziali americane. Da oggi, con ogni...
Jü meets Møster7/10

Jü & Kjetil Møster
Jü meets Møster (RareNoise 2014)

Nei cieli sonori della RareNoise continuano ad incrociarsi rotte imprevedibili, lungo traiettorie che uniscono in modo inedito provenienze, culture ed...
Tebe6,5/10

La Piramide di Sangue
Tebe (Sound Of Cobra / Boring Machines 2012)

Perché perdere ulteriore tempo ad aspettare i Maya? Gesù Cristo nasceva, in realtà, cinque anni prima del tanto sacralizzato “year zero”. Ciò significa che il...
Unreleased?8/10

Fire! with Jim O'Rourke
Unreleased? ( 2011)

Un basso, una batteria, un sassofono. Johan Berthling (Tape), Andreas Werlins (Wildbirds And Pacedrums), Mats Gustafsson (The Things) sono tornati, più in...