R Recensioni blues post moderno (pagina 1 di 1)

Conquistador7/10

Dylan Carlson
Conquistador (Sargent House 2018)

Il sogno americano, il suo armamentario tematico, la sua traduzione pragmatica. Ombre di violenza, macchie di prevaricazione, abbacinanti apparizioni di...
Fantasizing About Being Black7,5/10

Otis Taylor
Fantasizing About Being Black (Trance Blues Festival/Inakustik - IRD 2017)

La migliore definizione della sua musica l’ha creata lui stesso, e ci ha pure intitolato l’etichetta discografica: trance blues. Otis Taylor, classe 1948, da...
Blind Sun – New Century Christology7,5/10

Stefano Pilia
Blind Sun – New Century Christology (Tannen Records / Sound Of Cobra 2015)

Si accomodi, pronto a mutare la propria opinione, chi più non sopporta il risuonare delle sei corde. In un arco di tempo che abbraccia, sommariamente, sei...
Lost Coast O.S.T. - A M. A. Littler Film6,5/10

Squadra Omega
Lost Coast O.S.T. - A M. A. Littler Film (Boring Machines 2015)

E disse che la sua anima, dopo di essere uscita dal corpo, si era messa in cammino assieme a molte altre, e che esse erano giunte in un luogo meraviglioso, dove...
Wild7/10

Above The Tree
Wild (Locomotiv 2012)

Above The Tree è uno dei personaggi più singolari e misteriosi del nuovo millennio musicale italiano, un musicista che sfugge alle definizioni, del quale...
Frontiera8/10

Bancale
Frontiera (Ribèss-Fumaio-Palustre 2011)

È una scritta di sangue caldo su una lapide questo Frontiera, esordio sulla lunga distanza dei bergamaschi Bancale. Una continuità distorta tra ciò che muore...
Quarzo6/10

Bachi Da Pietra
Quarzo (Santeria-Wallace records 2010)

“Un’altra preziosa ora rubata dai Bachi da Pietra” si legge nel libretto interno del cd. Di certo non difettano di modestia (come tutti i grandi artisti...