R Recensioni oldies (pagina 1 di 584)

Alice in Chains8,5/10

Alice in Chains
Alice in Chains (Columbia 1995)

10 aprile 1996. Gli Alice in Chains si esibiscono, dopo un paio d’anni di latitanza dal palcoscenico, per un concerto della serie Unplugged di MTV...
Vincebus Eruptum7,5/10

Blue Cheer
Vincebus Eruptum (Amigo Studios 1968)

These guys may well have been the first true heavy metal band, but what counts here is not whether Leigh Stephens birthed that macho before Mark Farner (both...
Roses On The Piano5/10

Goblin Cock
Roses On The Piano (Joyful Noise Recordings 2018)

Tra le molteplici manifestazioni crowiane che hanno trovato posto nelle oltre cinque ore di materiale inedito composto nel corso del 2018, in qualità di...
Fulton Street Maul8,5/10

Tim Berne
Fulton Street Maul (CBS 1987)

“Fulton Street Maul” vede la luce nel 1987, in un'epoca difficile per la musica jazz: se fino ai primi anni '70 la critica ha cartografato con buona...
Asylum7,5/10

Antonio Raia
Asylum (Clean Feed 2018)

Un uomo. Un sassofono tenore. Il refettorio di un orfanotrofio in disuso. Un fonico. Dieci microfoni. Il suono (la vibrazione), lo spazio (il contenitore). Un...
Snuh6/10

Qui
Snuh (Three One G / Antena Krzyku 2018)

A partire dall’uscita del buon lavoro inciso in collaborazione col tuttofare Trevor Dunn (Joyful Noise Recordings / Macina Dischi, 2017), i losangelini Qui...
Balls8/10

Peter Brötzmann / Fred Van Hove / Han Bennink
Balls (Free Music Production 1970)

L'ideologia pop ci ha liberati da catene secolari: prima, esistevano un'arte "alta" e un'arte "minore", e tutti davamo per scontato che fosse la natura a...
Mutter8/10

Rammstein
Mutter (Motor 2001)

I Rammstein sono una delle band più originali ma controverse delle scene rock e metal europee. Da una parte idolatrati – anche eccessivamente – da una corposa...
Vadavialcù 7/10

Sulutumana
Vadavialcù (Maremmano Records / IRD 2018)

Uscito alla fine del 2018 e passato colpevolmente sotto silenzio, il nuovo disco dei lombardi Sulutumana merita di essere recuperato ed ascoltato con...
Order of Nothingness7/10

Jimi Tenor
Order of Nothingness (Philophon 2018)

La "Quantum Connection" di cui si parla nella traccia numero tre è quella proficua e funk tra il genietto finlandese Jimi Tenor, il produttore e vibrafonista...
Six Degrees of Inner Turbulence6/10

Dream Theater
Six Degrees of Inner Turbulence (Elektra Records 2002)

Se il lavoro precedente, Scenes From A Memory, era un ritorno alle sonorità calde di Images & Words, questo Six Degrees of Inner Turbulence è da ricondursi...