R Recensioni Soul&Jazz (pagina 1 di 32)

You Don't Know The Life6,5/10

Jamie Saft, Steve Swallow, Bobby Previte
You Don't Know The Life (RareNoise 2019)

All’ombra del vulcanico entusiasmo che caratterizza l’attività jazzistica londinese e la sua opera di ibridazione stilistica a getto continuo, il triumvirato...
Blume7,5/10

Nérija
Blume (Domino 2019)

Dovessi servirmi di una figura geometrica per pittografare la scena jazz londinese contemporanea, impiegherei una spirale equiangolare: una curva che si...
Slavic Spirits7,5/10

EABS
Slavic Spirits (Astigmatic 2019)

Solo per il fegato di sfidare il senso comune della Polonia cattoidentitaria di Visegrád con un concept imperniato su spiriti e presenze della narrazione...
The Hierophant6,5/10

John Zorn
The Hierophant (Tzadik 2019)

Lentamente ma inesorabilmente, anche John Zorn sta invecchiando (ad inizio mese le candeline spente sono state 66) e la sua già non indimenticabile produzione...
Flamagra6/10

Flying Lotus
Flamagra (Warp 2019)

Anche se a vederlo non si direbbe, Kuso è un lungometraggio assai più convenzionale di quello che vorrebbe far credere. L’assunto narrativo – se riuscite a...
Exits Into A Corridor6,5/10

Exoterm
Exits Into A Corridor (Hubro 2019)

Consiglio a tutti, almeno una volta nella loro vita, di vedere dal vivo Nels Cline, in solo o con uno dei suoi innumerevoli progetti: è un’esperienza...
Psychedelic Backfire I / Psychedelic Backfire II7/10

Elephant9
Psychedelic Backfire I / Psychedelic Backfire II (Rune Grammofon 2019)

A differenza di molti altri non ho mai subito il fascino degli Elephant9, accolita di iperattivi e straordinari musicisti che, tuttavia, della multiforme e...
Fulton Street Maul8,5/10

Tim Berne
Fulton Street Maul (CBS 1987)

“Fulton Street Maul” vede la luce nel 1987, in un'epoca difficile per la musica jazz: se fino ai primi anni '70 la critica ha cartografato con buona...
You Can't Steal My Joy6,5/10

Ezra Collective
You Can't Steal My Joy (Enter The Jungle 2019)

Don’t judge a book by its cover, recita l’adagio, anche se la sorridente istantanea di gruppo in b/n sbandierata sulla cover e il titolo vagamente post...
Asylum7,5/10

Antonio Raia
Asylum (Clean Feed 2018)

Un uomo. Un sassofono tenore. Il refettorio di un orfanotrofio in disuso. Un fonico. Dieci microfoni. Il suono (la vibrazione), lo spazio (il contenitore). Un...
Structuralism6,5/10

Alfa Mist
Structuralism (Sekito 2019)

Fact checking: a farmi scoprire il talentuoso pianista e producer Alfa Mist non è stata la peraltro assidua frequentazione dei meandri di quel paradiso in...