R Recensioni Soul&Jazz (pagina 1 di 36)

Source7/10

Nubya Garcia
Source (Concord Jazz 2020)

Era solo questione di tempo prima che prendesse corpo il primo full length solista di Nubya Garcia, l’ennesimo tassello di lusso che impreziosisce il puzzle...
Keleketla!7,5/10

Keleketla
Keleketla! (Ahead Of Our Time 2020)

La scena meta-jazz contemporanea (possiamo definirla così?) l'altra sera mi ha fatto tirare una pacca sulla fronte, perché ha suggerito un'analogia che...
Calculus7/10

John Zorn
Calculus (Tzadik 2020)

Per l’eccitante trio jazz composto da Brian Marsella, Kenny Wollesen e Trevor Dunn John Zorn aveva composto, non più tardi di un anno fa, i brani che...
Onde Di Sabbia7/10

oAxAcA
Onde Di Sabbia (2 Headed Deer 2020)

“Salvatora” (2014), primo vero e proprio full length in quasi quindici anni di attività dopo una nutrita serie di formati minori e dischi brevi, fu...
Wu Hen6,5/10

Kamaal Williams
Wu Hen (Black Focus 2020)

Recita l’antico adagio che ogni medaglia possieda due facce. Difatti, per quanto sia ammaliato dalle evoluzioni in tempo reale della policroma scena jazz ...
Don Karate7,5/10

Don Karate
Don Karate (Original Cultures 2020)

Dare una definizione non è solamente l’atto creativo per eccellenza, ma è anche una manifestazione di estrema, persino incosciente responsabilità: costringe a...
Contact7/10

Greg Fox
Contact (RVNG Intl. 2020)

Ma cesserebbe di esistere, il tempo, se non ci fosse il movimento? E cesserebbe di esistere, il movimento, se non ci fosse il tempo? (Thomas Mann, La montagna...
Fontessa8,5/10

Modern Jazz Quartet
Fontessa (Atlantic 1956)

Il 1956 fu un annus mirabilis per il jazz; da gennaio a dicembre, in quell’anno sono infatti stati registrati una serie impressionante di album memorabili...
Dinner Party [EP]5/10

Dinner Party
Dinner Party [EP] (Sounds Of Crenshaw / EMPIRE 2020)

Cambiano velocemente i tempi, molto più velocemente di quanto ci si renda effettivamente conto. Se pensiamo ai promotori e agli artefici del processo di...
It Is What It Is6/10

Thundercat
It Is What It Is (Brainfeeder 2020)

Iniziamo partendo dal fondo, con i nomi che contano. Kamasi Washington, Steven Ellison, Stephen Bruner: la trimūrti della black music contemporanea, tre...
Piano Reflections7,5/10

Duke Ellington
Piano Reflections (Capitol 1953)

Non necessita certo di presentazioni, Duke Ellington. Con le sue coraggiose suite, tra le quali ricordo almeno “Creole Rhapsody”, “Reminiscing In Tempo” e la...