R Recensioni Soul&Jazz (pagina 1 di 28)

Overseas V7/10

Eivind Opsvik
Overseas V (Loyal Label 2017)

New York è l'epicentro della musica jazz contemporanea e doverlo ripetere in ogni recensione rischia di diventare defatigante, ma mi trovo costretto a farlo...
The Stone House7,5/10

Wingfield Reuter Stavi Sirkis
The Stone House (MoonJune Records 2017)

Ci sono due chitarre, quella jazz e prog di Mark Wingfield – membro del supergruppo virtuale ResRocket, collaborazioni con artisti dai quattro continenti...
Process7/10

Sampha
Process (Young Turks 2017)

Il termine è dei più abusati: resilienza; ma ben definisce l’integrità artistica del debutto di Sampha Sisay, ventisettenne londinese già noto al pubblico per...
Disappeared Behind The Sun8/10

Angles 9
Disappeared Behind The Sun (Clean Feed Records 2017)

Dato che la musica – specie jazz – è un po' come il cibo, vale anche nel suo caso la regola per cui assommare troppi ingredienti rischia di provocare...
Umbrella weather7,5/10

Led Bib
Umbrella weather (RareNoise 2017)

Nel gioco delle similitudini ci sono cascati un po’ tutti, sia in Italia che oltre manica, nel tentativo di fornire ai lettori una descrizione dei Led Bib e...
Gentlewoman, Ruby Man7/10

Flo Morrissey & Matthew E. White
Gentlewoman, Ruby Man (Glassnote Records 2017)

Fino a dieci anni fa funzionava così: andavi in edicola, compravi la tua rivista musicale preferita e sulla base di quello che leggevi investivi un capitale più...
Little Cross7,5/10

Kirk Knuffke
Little Cross (Steeplechase 2015)

D’accordo, il tema non sarà dei più invitanti – una serie di composizioni rivolte ad indagare il senso spirituale della morte – ma il risultato merita...
Devoto7,5/10

Deus Ex Machina
Devoto (Cuneiform 2016)

“One of the most extraordinary bands in the entire music universe”. Deve avere pesato non poco, una definizione del genere, elargita dalla bibbia musicale...
IV8/10

BADBADNOTGOOD
IV (Innovative Leisure 2016)

“Running away is easy / It’s the leaving that’s hard / And loving you was easy / It was you leaving that scarred” Flash: il twang malinconico della chitarra...
Man Made Object7/10

GoGo Penguin
Man Made Object (Blue Note Records 2016)

La musica dei GoGo Penguin, a suo modo, è come un prisma: ricchissima di sfaccettature. Se colpita dalla luce, si evolve in un turbinio di colori. Quando...
Astral Progression7,5/10

Josef Leimberg
Astral Progression (World Galaxy Records 2016)

Chiamiamola pure la diaspora di Kendrick. Dopo Kamasi Washington (che assicura il suo corposo contributo anche qui), tocca al trombettista Josef Leimberg...