R Recensioni Elettronicae Grooves (pagina 1 di 53)

Don't Look Away7/10

Alexander Tucker
Don't Look Away (Thrill Jockey Records 2018)

"Don't Look Away" segna il ritorno di Alexander Tucker (ovviamente su Thrill Jockey) e non solo ne conferma il talento già riconosciuto sin dall'esperienza con...
Raw Silk Uncut Wood 7,5/10

Laurel Halo
Raw Silk Uncut Wood (Latency 2018)

Definire Laurel Halo una compositrice minimalista d'avanguardia sarebbe, più che fuorviante, completamente sbagliato. Le sue composizioni e il suo lavoro...
How We Fall7,5/10

Jan Peter Schwalm
How We Fall (RareNoise 2018)

Il laboratorio del creatore è immerso nel caos. Egli tenta di mettere ordine fra gli elementi che compongono la trama del tempo. Mistero, ansia, inquietudine...
LUMP7,5/10

LUMP
LUMP (Dead Oceans 2018)

Ci sono un ragazzo, una ragazza e uno yeti. Lui torna a Londra dopo quattro anni passati in Islanda, lei è fuggita negli Stati Uniti per poi rientrare nella...
Stilhedens Strømmen I Fuglenes Blod5/10

øjeRum
Stilhedens Strømmen I Fuglenes Blod (KrysaliSound 2018)

Da un po’ di tempo a questa parte il misterioso compositore e visual artist danese Paw Grabowski, alias øjeRum, sta rimettendo mano ad alcune delle numerose...
Piano Havey7/10

Valerio Visconti
Piano Havey (Autoproduzione 2018)

Che succede se un protagonista dell’italica scena electro, artefice di progetti sperimentali nel campo della musica elettronica, come il video girato in ...
Ultralife7,5/10

Oh Wonder
Ultralife (Island Records 2017)

C’è una forte vicinanza tra gruppo e ascoltatore, quasi come se fossero vicini di casa, quasi come se fossero amici che tendono a descrivere le proprie...
New Energy6,5/10

Four Tet
New Energy (Text Records 2017)

A new energy for dark times e la logica dell’inclusività. Kieran Hebden, figlio illustre della Londra multietnica e multiconfessionale, battezza con i crismi...
II7/10

Moderat
II (Monkeytown 2013)

Molto probabilmente è un dettaglio che in realtà non era stato pensato dal trio elettronico: una maschera perfettamente aderente, un’appiccicosa...
Avanti7/10

Alessandro Cortini
Avanti (The Point of Departure Recording Company / PIAS 2017)

Nel panorama di artisti elettronici nostrani, il nome di Alessandro Cortini rappresenta quello che viene definito come “brain drain”, in quanto il...
World Eater7,5/10

Blanck Mass
World Eater (Sacred Bones 2017)

Oltre ai meriti estetici, notevoli furono “Street Horrrsing” (2008) e “Tarot Sport” (2009) poiché calco del disfacimento liquefatto (o meglio, da approdo...