R Recensioni Metal/HC/Punk (pagina 1 di 58)

Reflections Of A Floating World7/10

Elder
Reflections Of A Floating World (Stickman Records 2017)

Ho letto così tante volte l’impegnativa descrizione “opus magnum” affiancata a dischetti rock di terzo o quart’ordine, pastrocchi bolsi e senza nerbo fatti...
Nights7/10

Valerian Swing
Nights (To Lose La Track / Small Pond Recordings 2017)

Delle involontarie e pertinenti associazioni mentali. Ascolto da mesi, ad intervalli regolari, il giustamente celebrato quarto disco dei Valerian Swing...
Drama6,5/10

Ornaments
Drama (INRI / Tannen Records 2016)

Dieci anni separavano la prima autoproduzione degli Ornaments dall’esordio lungo vero e proprio, uno “Pneumologic” già divenuto – nel suo piccolo – disco di...
Lindsey Stirling7/10

Lindsey Stirling
Lindsey Stirling (Bridge Tone 2012)

Il primo vero e proprio disco della violinista Lindsey Stirling vede la sua composizione subito dopo la comparsa ad America’s Got Talent. La miscela proposta...
Bushi5,5/10

Bushi
Bushi (Dischi Bervisti 2017)

Novanta spade per gli anni ’90: una per trafiggerli, l’altra per smussarli, la terza per riflettercisi dentro. Estetica da samurai e concisione da manuale: i...
Force Field6/10

The Atomic Bitchwax
Force Field (Tee Pee 2017)

Per carità, non che gli Atomic Bitchwax siano mai stati cultori dell’etichetta, ma sul settimo disco in venticinque anni dell’ex costola dei Monster Magnet...
Fourth7/10

Lento
Fourth (Consouling Sounds 2017)

Difficile tenere il conto di quante cose cambino in un anno, figurarsi in cinque. Per i Lento, poi, il lasso di tempo che dal sontuoso “Anxiety. Despair...
Wizard Bloody Wizard4,5/10

Electric Wizard
Wizard Bloody Wizard (Spinefarm Records / Witchfinder Records 2017)

Se la sineddoche è l’unità di misura fondante della qualità – cosa che permette ai più infimi pennivendoli di preconizzare le rovine del tutto Italia...
The Dusk In Us6,5/10

Converge
The Dusk In Us (Epitaph / Deathwish 2017)

La ragione storica di costituzione ed esistenza della band lo faceva presagire, alcune avvisaglie degli ultimi dischi – specialmente “Axe To Fall” (2009) e il...
Thin Black Duke7,5/10

Oxbow
Thin Black Duke (Hydra Head 2017)

Non credo nei ritorni. Le minestre riscaldate servono solo a rimpiangere i bei tempi andati. Una scelta, qualunque scelta, una volta intrapresa, assume i...
Shardik6/10

Shardik
Shardik (Tzadik 2017)

Un anno decisamente impegnativo quello che va a concludersi, per il nuovo protégée di casa Tzadik, il mastro incantatore della sei corde Matt Hollenberg. A...