R Recensioni Experimental (pagina 1 di 5)

Elettromagnetismo e Libertà7/10

OoopopoiooO
Elettromagnetismo e Libertà (OOPArt 2019)

Per qualche tempo, prima che tutto collassasse sotto il peso delle opime e monodimensionali figure del neo-indie, credevo possibile la realizzazione tricolore...
Don't Look Away7/10

Alexander Tucker
Don't Look Away (Thrill Jockey Records 2018)

"Don't Look Away" segna il ritorno di Alexander Tucker (ovviamente su Thrill Jockey) e non solo ne conferma il talento già riconosciuto sin dall'esperienza con...
CLN8/10

Jochen Arbeit & Paolo Spaccamonti
CLN (Boring Machines / Escape from Today 2018)

Piazza C.L.N. è un blocco di cemento scolpito tra le forme barocche, l'art nouveau e le architetture romaniche di Torino. Anche prescindendo dalle reminiscenze...
Retrocausal6,5/10

Cleric.
Retrocausal (Mimicry 2017)

Aleggia un senso di funesta tregenda sopra “Retrocausal”, uno show off volutamente eccessivo e grandguignolesco che, alle polverose assi di legno di prosceni...
Begynnelser6,5/10

Motorpsycho
Begynnelser (Stickman Records 2017)

Se si vogliono le rose, si devono accettare anche le spine. La trentennale carriera dei Motorpsycho, pur invidiabile per tenuta e qualità, è un ciottolato...
Quazarz: Born on a Gangster Star & vs. the Jealous Machines6,5/10

Shabazz Palaces
Quazarz: Born on a Gangster Star & vs. the Jealous Machines (Sub Pop 2017)

È sempre difficile entrare nel mondo sonoro degli Shabazz Palaces: il loro sci-fi hip-hop è un incompromissorio impasto di elettronica “cloudy”, di blocchi...
Angel Guts: Red Classroom7,5/10

Xiu Xiu
Angel Guts: Red Classroom (Polyvinyl Record Company / Bella Union 2014)

Una quadrifonia di suoni pervade e satura lo spazio in un'atmosfera tesa fino allo spasimo. I loop puliti trasmettono echi asincroni di voci ed effetti mentre...
Reflections in Cosmo7,5/10

Reflections in Cosmo
Reflections in Cosmo (RareNoise 2017)

Il territorio in cui avvengono queste “riflessioni” è un cosmo in cui si incrociano protagonisti e culture musicali provenienti da almeno tre universi...
Mysterium Magnum7/10

Jimi Tenor & UMO Jazz Orchestra
Mysterium Magnum (Herakles Records 2015)

Da un punto di vista quantitativo, esistono personaggi imprendibili. Alcuni di essi, nell'affastellarsi frenetico di pubblicazioni, collaborazioni ed ...
Hide Before Dinner6,5/10

F Ingers
Hide Before Dinner (Blackest Ever Black 2015)

Più nera del nero, questa nuova pubblicazione della Blackest Ever Black a firma F Ingers, trio australiano che si installa sull’hauntologia più orrorifica...
Count Till Zen8/10

Reijseger Fraanje Sylla
Count Till Zen (Winter & Winter 2015)

Pensando alle derive "estremistiche" che stanno trovando ampia diffusione nella società occidentale recente, diventa obbligatoria una riflessione. Siamo noi che...