R Recensioni oldies (pagina 1 di 586)

The Electric Light Orchestra8/10

Electric Light Orchestra
The Electric Light Orchestra (Harvest / United Artists 1971)

Tra le cose che, oggi, nel panorama musicale quasi sicuramente mancano c’è un’attenzione viva a certi dispositivi, anche teorici, che sono lo strumentario...
Penthouse and Pavement8,5/10

Heaven 17
Penthouse and Pavement (Virgin 1981)

In principio fu la città di Sheffield. Oggi la città delle sette colline del sud dello Yorkshire non è che una delle più importanti e storiche città inglesi per...
Another Life7/10

Kano
Another Life (Full Time Records 1983)

I nomi di Stefano Pulga, Matteo Bonsanto e Luciano Ninzatti ai più forse non dicono niente. Di Stefano Pulga gli appassionati del pop forse ricordano alcuni...
Forever Young7,5/10

Alphaville
Forever Young (WEA 1984)

Ci sono due cose che stupiscono riascoltando l’album di debutto dei tedeschi Alphaville, a trentasei anni dalla sua uscita e dopo la sua recente ripubblicazione...
Fontessa8,5/10

Modern Jazz Quartet
Fontessa (Atlantic 1956)

Il 1956 fu un annus mirabilis per il jazz; da gennaio a dicembre, in quell’anno sono infatti stati registrati una serie impressionante di album memorabili...
Piano Reflections7,5/10

Duke Ellington
Piano Reflections (Capitol 1953)

Non necessita certo di presentazioni, Duke Ellington. Con le sue coraggiose suite, tra le quali ricordo almeno “Creole Rhapsody”, “Reminiscing In Tempo” e la...
Freedom Suite8,5/10

Sonny Rollins
Freedom Suite (Riverside 1958)

Pochi uomini nella storia del sax possono vantare un posto d’onore paragonabile a quello di Sonny Rollins. La qualità del suo fraseggio e l’innovatività delle...
You Walk Alone8/10

Jandek
You Walk Alone (Corwood 1988)

Nel 2003 è uscito Jandek on Corwood, un documentario di 88 minuti che prova a rivelare qualcosa sull'enigma più longevo, bizzarro e solitario della storia...
Città Notte8,5/10

Egisto Macchi
Città Notte (SR Records 1972)

L’inconsueta e coraggiosa scelta dei fratelli D’Innocenzo di non commissionare una colonna sonora apposita per il loro ultimissimo Favolacce, ma di...
The Raincoats8/10

The Raincoats
The Raincoats (Rough Trade 1979)

Per Kurt Cobain ascoltare i loro dischi era come essere "insieme nella stessa vecchia casa e io dovevo restare immobile altrimenti se si accorgeranno che le...
Symbolic10/10

Death
Symbolic (Roadrunner Records 1995)

Cos'è un capolavoro? Qualcosa che ti lascia interdetto, senza parole, quando pensavi di sapere tutto e invece non sai un bel niente. Ecco cosa successe al...