R Recensioni Space rock (pagina 1 di 5)

One Man Sessions, Volume 5: Just Cooking6,5/10

Massimo Martellotta
One Man Sessions, Volume 5: Just Cooking (Cinedelic 2018)

Verrebbe la tentazione, arrivati al giro di giostra conclusivo delle One Man Sessions, di affermare che il sigillo dell’intera operazione non poteva non...
Yada Yada7/10

Odd Couple
Yada Yada (Cargo Records 2018)

Dietro una copertina stilizzata a mo’ di fumetto, l’ho appreso col tempo, spesso si camuffano dischi degni di essere ascoltati. Sorpresa non sorpresa, il...
Dawn7/10

Eloy
Dawn (EMI Electrola 1976)

Le atmosfere cosmiche e riecheggianti dei Tangerine Dream, piuttosto che gli embrioni elettronici dei Kraftwerk e più in generale il kraut rock per ...
Arcadea5,5/10

Arcadea
Arcadea (Relapse Records 2017)

Dopo le libere uscite dei sodali Troy Sanders (Killer Be Killed, Gone Is Gone) e Brent Hinds (Giraffe Tongue Orchestra), in casa Mastodon arriva l’ora del...
Murder Of The Universe7/10

King Gizzard & The Lizard Wizard
Murder Of The Universe (Flightless / ATO Records / Heavenly 2017)

Il salto da Fantozzi a Tetsuo è di quelli carpiati, ne convengo. Eppure, a leggere le deliranti avventure del cyborg Han-Tyumi, che decide di fondersi con una...
GoRgO7/10

MoRkObOt
GoRgO (Supernatural Cat 2016)

In un mondo pazzo (…gente matta!) in cui persino i frigoriferi ordiscono complotti – e se fossi in MoRkObOt, o in Carlo Cracco, comincerei a guardarmi dai...
The Machine Stops6/10

Hawkwind
The Machine Stops (Cherry Red 2016)

Febbraio 1972: alla sala Roundhouse di Londra, durante un benefit dedicato ai Greasy Truckers, gli Hawkwind, due album alle spalle, suonano "Silver Machine"...
Hall of the Mountain Grill8/10

Hawkwind
Hall of the Mountain Grill (United Artist 1974)

Se, da buoni e accademici scrittori di musica, dovessimo proprio accostare un'immagine metaforica alla quarta fatica in studio sotto moniker Hawkwind, questo...
Back To Land6,5/10

Wooden Shjips
Back To Land (Thrill Jockey 2013)

Il suono Wooden Shjips ha fatto scuola. Il primo album omonimo ha rappresentato una piccola pietra miliare nell'ambiente kraut-space-psych. I motivi circolari...
Threace7,5/10

Cave
Threace (Drag City 2013)

I Cave sembravano avere cucito addosso il ruolo di eterni gregari. Eppure da Psychic Psummer, colorato e ingenuo coagulo di jam chitarristiche e vibrazioni ...
So You Are... So You'll Be5/10

White Hills
So You Are... So You'll Be (Thrill Jockey 2013)

Non si sa bene perché, ma i White Hills sono stati assurti a band simbolo del revival stoner/space rock degli ultimi anni. La campagna di marketing di questo...