R Dischi pubblicati da Columbia (pagina 1 di 7)

Alice in Chains8,5/10

Alice in Chains
Alice in Chains (Columbia 1995)

10 aprile 1996. Gli Alice in Chains si esibiscono, dopo un paio d’anni di latitanza dal palcoscenico, per un concerto della serie Unplugged di MTV...
Begin9,5/10

The Millennium
Begin (Columbia 1968)

La storia del pop è da sempre una storia di produttori geniali: Phil Spector e Joe Meek, con il loro approccio futurista e innovativo, Sam Phillips e il ...
Little Dark Age7/10

MGMT
Little Dark Age (Columbia 2018)

Lasciate da parte le stranezze e le vocazioni sperimentali, Andrew VanWyngarden e Ben Goldwasser ritornano, dopo cinque anni da “MGMT”, con un lavoro...
Black Codes (From The Underground)7,5/10

Wynton Marsalis
Black Codes (From The Underground) (Columbia 1986)

Wynton Marsalis è figura che divide pubblico e critica da decenni. Gli argomenti a favore del trombettista di New Orleans sono numerosi e solidi: Wynton è...
Moth7,5/10

Chairlift
Moth (Columbia 2016)

Già otto anni da “Bruises”, prima "hit" dei Chairlift (lo spot Apple del defunto iPod Nano), e dal quel “Does You Inspire You” che nella seconda metà degli...
Hydra7/10

Toto
Hydra (Columbia 1979)

Questo secondo album dell’ancor oggi attivo gruppo di Los Angeles è considerato, oltre che uno dei loro migliori, il più vicino al genere progressive...
Guitar Shop7,5/10

Jeff Beck
Guitar Shop (Columbia 1989)

“Guitar Shop” è un album completamente strumentale del chitarrista britannico Jeff Beck risalente a ormai tre decadi orsono. Fra i più ispirati e riusciti di...
Happy People7,5/10

Peace
Happy People (Columbia 2015)

Lo dico subito, questo nuovo lavoro della band di Worcester, non piacerà a coloro che storcono il naso di fronte ai revivalismi, al manierismo ed alla nostalgia...
Illmatic 9/10

Nas
Illmatic (Columbia 1994)

1994. Il mondo respira da poco la caduta dell'URSS e l'entrata in una nuova dimensione. Le cose sono cambiate: è finita un'era, quella della guerra...
Futurology6/10

Manic Street Preachers
Futurology (Columbia 2014)

È proprio più forte di loro: i Manics non riescono a non pubblicare un disco massimalista, da stadio e sopra le righe dopo aver provato la spigolosità ruvida...
After the Disco6/10

Broken Bells
After the Disco (Columbia 2014)

Che Danger Mouse – al secolo Brian Joseph Burton – sia un tassello essenziale nel mosaico dei mercati discografici del 21° secolo è oramai cosa nota. E non...