R Dischi pubblicati da Kranky (pagina 1 di 3)

The Original Faces5,5/10

Helen
The Original Faces (Kranky 2015)

Prendiamolo come un divertissement, uno svago. Liz Harris, dopo un lavoro di grazia smisurata (“Ruins”, 2014) veste i panni di un noise pop sghembo e sfocato...
Nature7,5/10

Valet
Nature (Kranky 2015)

Non era facile entrare nel mood di “Naked Acid”, fascinoso lavoro che vedeva Honey Owens impegnata in larghe ed eteree -e spesso ineffabili- scorribande...
Irreal7,5/10

Disappears
Irreal (Kranky 2015)

I Disappears sono sempre stati affascinati dal lato oscuro e sperimentale del post-punk, applicando ai loro pezzi una massiccia dose di disarticolazione...
Ruins8/10

Grouper
Ruins (Kranky 2014)

Le rovine di Grouper sono le scorie e le cicatrici di un amore finito, evocato durante un’unica sessione di piano e voce, registrata su un semplice quattro...
Virgins8/10

Tim Hecker
Virgins (Kranky 2013)

Tim Hecker è un po' il Brian Eno dei giorni nostri. Anche lui, come Dustin Hoffmann per Luca Carboni, non sbaglia un disco neanche a pagarlo: anzi, ogni...
Recurring Dream6,5/10

Implodes
Recurring Dream (Kranky 2013)

C'è una forza nuova nel secondo lavoro degli Implodes. Dopo le atmosfere stagnanti di Black Earth (2011), Recurring Dream si dota di gran compostezza e di...
The Man Who Died in His Boat7/10

Grouper
The Man Who Died in His Boat (Kranky 2013)

Lo si diceva, ai tempi di Dragging a Dead Deer Up a Hill, che i frutti di Grouper sarebbero prima o poi maturati. La prima conferma -dopo il deludente AIA ...
Oh Holy Molar6,5/10

Felix
Oh Holy Molar (Kranky 2012)

Nell’estremità più intima e contemplativa, raccolta, nel grigiore diffuso di un ipotetico continuum indie pop (“The Bells”, “Sunday Night”, “Oh...
Spooky Action At A Distance7/10

Lotus Plaza
Spooky Action At A Distance (Kranky 2012)

L’evolversi della carriera dei Deerhunter ha visto il passaggio da band formato cameretta ad uno dei maggiori “brand” del mondo indie, un’autentica...
Pre Language7/10

Disappears
Pre Language (Kranky 2012)

Seppur centellinato sotto il profilo quantitativo, anche nell’ultimo periodo alla Kranky la qualità del materiale proposto è, alla fine, risultata...
Foreign Body7/10

Mirrorring
Foreign Body (Kranky 2012)

Due non-sorprese all’origine di una sorpresa: possibile? Sì, a giudicare da “Foreign Body”. Che Grouper e Tiny Vipers potessero fare un disco assieme non...