V Video

R Recensione

8/10

Genesis

Nursery Cryme

I primi vagiti furono consumati al tramonto degli anni ’60 con l’adolescenziale “From Genesis To Revelation”; l’alba dei ’70 portò in serbo quel “Trespass” ancora in parte acerbo, ma dal quale si iniziò a delineare il suono di quella che in Italia divenne di lì a poco la band progressive per antonomasia, culla di personalità che avrebbero scritto pagine importanti anche in brillanti percorsi solistici.

Anno di grazia 1971, c’è un omicidio che si consuma tra le mura di un ospedale ed un carillon che continua a suonare la stessa canzone, una vecchia canzone di Nat King Cole, i sogni e le visioni del signor Peter Gabriel iniziano a prendere forma in “Nursery Cryme” (occhio al Cryme del titolo, in linea con la moda del periodo che amava storpiare parzialmente i nomi conservandone il suono) che significa innanzitutto “The Musical Box”, immortale mini suite di oltre dieci minuti che si dipana da impercettibili e timidi accordi di chitarra e passando attraverso assoli di flauto ed intermezzi tipicamente rock approda ad un esplosivo finale in crescendo.

La chitarra dei Genesis non è più nelle mani di Anthony Phillips, sostituito da Steve Hackett, e dietro la batteria si siede per la prima volta un giovanissimo, e per il momento silente, Phil Collins.

Michel Rutherford lascia da parte le mire chitarristiche e si concentra sul basso, Tony Banks inizia a distinguersi come anima artistica e strumentale del gruppo, dietro il suo groviglio di tastiere.

La copertina disegnata dal fedele Paul Whitehead (ripresa in parte nel successivo “Foxtrot”) richiama il tema della nurse assassina che gioca a golf con le teste dei malcapitati neonati, ma la sua lugubre atmosfera non impedirà alla band inglese di affermarsi proprio con questo disco su larga scala nel nostro paese, prima che nella terra d’origine e nel resto d’Europa.

Gli scarsi 40 minuti dell’album sono un susseguirsi di emozionanti affreschi musicali, dove Gabriel e Banks costruiscono racconti mitologici ed impareggiabili allegorie, con il tripudio nella conclusiva “The Fountain Of Salmacis”, epico e sognante racconto favolistico che narra mitici racconti di ermafroditi e ninfee.

C’è anche il giusto spazio per soluzioni più aggressive, ed è il caso di “The Return Of The Giant Hogweed” che continua il filone più “hard” iniziato dalla “The Knife” del disco precedente.

For Absent Friends” ed “Harlequin” sono dei rilassanti intermezzi piazzati strategicamente come a suddividere il disco in diversi atti.

Ma il vero gioiello nascosto è il pezzo che apre il lato B del vinile, la misconosciuta “Seven Stones” un brano da brividi che racconta di avventure marinaresche, strategicamente seguito dalla disimpegnata “Harold The Barrell”, simpatico siparietto su un ubriaco che decide di gettarsi da un cornicione, e nella quale è possibile notare quanto la voce di Collins mutuerà da quella di Gabriel (qui a cantare è proprio Peter, non lasciatevi ingannare dalle apparenze).

Onirico, fiabesco, denso di grandi suggestioni, “Nursery Cryme” è il primo capolavoro dei Genesis dell’era Gabriel, disco fondamentale del rock progressive inglese, non meno dei successivi “Foxtrot” e “Selling England By The Pound”, con i quali costituisce un trittico che permetterà al quintetto inglese di iscriversi nell’esclusivo club delle più grandi band di sempre.

V Voti

Voto degli utenti: 9,1/10 in media su 57 voti.
10
9,5
9
8,5
8
7,5
7
6,5
6
5,5
5
4,5
4
3,5
3
2,5
2
1,5
1
0,5
lev 8/10
bart 8/10
unknown 10/10
ROX 9/10
dalvans 10/10
magma 9/10
rob 9/10
loson 8,5/10
REBBY 10/10
David 10/10
CIMI 8,5/10
alvin 9/10
alekk 10/10
Fuuton 8,5/10
Flame 9,5/10
Ermanscl0 9,5/10
KSoda 9/10
B-B-B 10/10
Robio 8,5/10
PehTer 10/10
salf55 9,5/10
Lelling 10/10
gianni m 10/10
zebra 10/10
Muten 9,5/10
Cas 8/10

C Commenti

Ci sono 48 commenti. Partecipa anche tu alla discussione!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.

cthulhu (ha votato 9 questo disco) alle 9:39 del 17 novembre 2008 ha scritto:

Il miglior disco dei Genesis!!

Ancora oggi il mio preferito!!

REBBY (ha votato 10 questo disco) alle 10:01 del 17 novembre 2008 ha scritto:

Da sempre anche il mio (preferito dei Genesis).

PierPaolo (ha votato 9 questo disco) alle 10:02 del 17 novembre 2008 ha scritto:

Sette Pietre

Bene hai fatto a mettere in primo piano la squisitamente romantica "Seven Stones", gioiellino seminascosto del repertorio Genesis. Hai scritto anche cose non esatte: Collins è tutt'altro che silente, è voce solista in "For Absent Friends" e "Harlequin" (questa in unisono con Gabriel) oltre a mettere cori un pò qui un pò là. Rutheford non lascia da parte le mire chitarristiche, anzi questo è l'album dei Genesis in cui suona più chitarre: tutte le acustiche (Hackett non ha esperienza di 12 corde e di accordature "aperte") e le ritmiche elettriche, le cui partiture sono da lui stesso composte e arrangiate (qualcuna in coppia col dimissionario Phillips). Hackett, appena entrato in formazione ed ancora comprensibilmente spaesato, suona solo gli assoli. Addirittura, in un paio di occasioni, si preferisce lasciare i soli di Banks, eseguiti con un timbro di piano elettrico distorto che simula molto bene la chitarra. I sogni e le visioni non erano infine solo del signor Gabriel: ai testi collaboravano fattivamente anche Banks e Rutheford.

PierPaolo (ha votato 9 questo disco) alle 11:04 del 17 novembre 2008 ha scritto:

I miei preferiti dei Genesis sono invece Selling England By The Pound e Trick Of The Tail. Questo viene per terzo, insieme a Foxtrot.

lev (ha votato 8 questo disco) alle 12:56 del 17 novembre 2008 ha scritto:

ottimo disco. una delle colonne sonore della mia adolescenza. ma che amcora adesso ascolto con immenso piacere. è vero, seven stones è bellissima, ed è sempre stata la mia preferita del disco. ma riascoltando l' album ultimamente la canzone che mi prende di più è the musical box.

Paranoidguitar (ha votato 9 questo disco) alle 16:40 del 19 novembre 2008 ha scritto:

gran disco

Quando si riesce a riprodurre lo zampillio di una fontana in modo così sublime (come nell'intro di the fountain of salmacis), beh bisogna solo inchinarsi. Sembrano gocce d'acqua non note. han fatto dischi migliori forse...sicuramente questo non tramonterà

Truffautwins (ha votato 9 questo disco) alle 22:27 del 23 novembre 2008 ha scritto:

Eccellente

A 20 anni sul piatto del giradischi passavano solo Genesis, Cure e pochi altri. Non esagero se dico che ho ascoltato questo disco tra le 100 e le 200 volte (ma meno di Foxtrot e Selling England by The Pound). Questo è un grande album, anche se come tutti i loro dischi richiede un certo numero di ascolti per essere compreso pienamente. Per me i Genesis (fino al 1975) sono l'essenza della MUSICA. Da ascoltare con pazienza.

bart (ha votato 8 questo disco) alle 12:42 del 15 aprile 2010 ha scritto:

Il mio disco preferito dei primi Genesis. Gli altri, pur belli, li trovo un pò manieristici. Questo invece ha una magia tutta particolare.

unknown (ha votato 10 questo disco) alle 11:39 del 25 aprile 2010 ha scritto:

li amo

ho sempre amato i genesis

ROX (ha votato 9 questo disco) alle 19:23 del 12 gennaio 2011 ha scritto:

il mio preferito in assoluto... a partire dalla copertina...

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 19:42 del 18 agosto 2011 ha scritto:

Lapidario

Certamente l'esecuzione live di The Musical Box resterà una performance inarrivabile per il tempo che è stato e per quello che sarà.

dalvans (ha votato 10 questo disco) alle 14:58 del 23 settembre 2011 ha scritto:

Epocale

Il primo capolavoro dei Genesis

CrimsonGrifo (ha votato 10 questo disco) alle 18:03 del primo febbraio 2012 ha scritto:

Magnifico!!

Questo è il disco più bello dei Genesis, quello con maggiore fascino, con maggiore freschezza, quello con tutti i brani stupendi e di grande varietà.

Io lo amo più di ogni altro, ancora oggi ogni volta che lo ascolto ho i brividi. Altri dischi più celebrati dalla critica (non capisco poi il perchè) sono un gradino inferiori.

Brani come THE MUSICAL BOX, THE RETURN OF THE GIANT HOGWEED, THE FOUNTAIN OF SALMACIS sono capolavori insuperati, ma anche gli altri brani sono eccelsi.

Buon ascolto!!!

rob (ha votato 9 questo disco) alle 19:06 del 4 luglio 2012 ha scritto:

forse il perchè sta nel fatto che tu non ami fino in fondo i genesis. ho conosciuto decine di persone appassionate dei primi genesis e nessuno si azzarderebbe mai a usare le parole che hai usato tu. foxtrot, selling england e a suo modo the lamb, ma anche wind e wuthering e trick of the tail sono tutti dischi di altissimo livello dove trovi altrettanti brani magnifici. dovresti cominciare a chiederti perchè non ne percepisci la grandezza, non perchè molti considerano gli altri dischi superiori a questo

alekk (ha votato 10 questo disco) alle 18:14 del 3 novembre 2012 ha scritto:

è un disco più hard dei successivi,più rapido,dove la chitarra e la batteria hanno un ruolo importante,quindi risulta più fresco. Poi se guardi bene il commento è di Crimson grifo,immagino fan dei King Crimson. Questo con Trespass è l'album più simile al progressive dei re cremisi per questo immagino che per lui sia il migliore. detto questo forse Nursery non è artisticamente elevato come Foxtrot e in parte Selling ma è forse più coinvolgente. Anche per quanto mi riguarda è il mio preferito

TheRock (ha votato 8 questo disco) alle 8:45 del 23 febbraio 2012 ha scritto:

il migliotre album della band

magma (ha votato 9 questo disco) alle 19:53 del 29 febbraio 2012 ha scritto:

Disco dalle atmosfere meravigliosamente barocche e vittoriane (sempre che ciò voglia dire qualcosa), il disco della maturazione. The Musical Box è il loro pezzo più bello, e tutto il resto è comunque eccezionale. Progressive di altissimo livello, il loro disco più fresco e genuino (con Trespass), un'amalgama sonora tra i componenti fantastica. Il Mellotron di Banks, un Gabriel gigantesco, l'essenziale lavoro sporco di Rutherford, e i fondamentali innesti di Hackett (di impronta più dura e rock rispetto all'altrettanto abile Anthony Phillips) e Collins (e qui si sente la differenza rispetto al buon Mayhew). Splendida pietra miliare del progressive.

Utente non più registrato alle 14:24 del 10 settembre 2012 ha scritto:

Fantastico, meraviglioso, magico. Adoro i Genesis fin da ragazzino e questo disco intramontabile ha un sapore tutto speciale.

alekk (ha votato 10 questo disco) alle 18:06 del 3 novembre 2012 ha scritto:

il mio preferito dei genesis. Fresco,veloce,e come giustamente segnalato nella recensione onirico fiabesco e pieno di suggestione. Meno perfetto di Foxtrot,ma proprio questa imperfezione è il suo forte, Ti porta letteralmente via.

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 11:09 del 4 novembre 2012 ha scritto:

... anche la copertina è da 10! ... un vero capolavoro! ... inquietante e profetica ... in primo piano "una vecchia signorina", in tenuta bianca e ombra nera, con una mazza in mano che si compiace delle teste già mozzate sulle lunghe strisce del manto erboso del suo stadio di gioventù ... ma tapina! ... non si cura della "governante" alle sue spalle, in tenuta azzurra e ombra nera, che con un frustino in mano e pattini d'epoca ai piedi si accinge a comminarle prestamente la giusta punizione ... mi ricorda qualcosa avvenuto ieri sera dopo le 20,45 ... ma non ricordo cosa ...

Ermanscl0 (ha votato 9,5 questo disco) alle 18:06 del 2 luglio 2013 ha scritto:

Il mio disco preferito e fondamentale per la storia del rock.

Pazzesco

ProgHardHeavy (ha votato 10 questo disco) alle 21:46 del 26 aprile 2014 ha scritto:

Uno dei miei migliori dischi del pianeta, specialmente grazie a "The Musical Box". Il mio preferito dei Genesis

B-B-B (ha votato 10 questo disco) alle 11:44 del 7 giugno 2015 ha scritto:

The Musical Box è la migliore canzone di tutti i tempi.

glamorgan alle 23:31 del 18 luglio 2015 ha scritto:

Non sono un fan dei genesis della prima ora ma ho cominciato ad apprezzarli da poco. Quest' album e' quello che ho ascoltato di piu. Musical box vale da sola il prezzo del disco. Ho comprato il vinile usato, mi procurerò anche foxtrot e selling england by the pound

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 1:42 del 20 luglio 2015 ha scritto:

Non c'è due senza tre_spass!

Mushu289 (ha votato 9 questo disco) alle 15:25 del 30 settembre 2015 ha scritto:

il primo capolavoro targato Genesis senza dubbio, Foxtrot e Selling però sono superiori anche a questo

salf55 (ha votato 9,5 questo disco) alle 20:57 del 12 ottobre 2015 ha scritto:

Onestamente non so se Foxtrot e Selling siano superiori. A questi livelli, così alti, è difficile dire quale è meglio dell'altro. Io li trovo tutti e tre capolavori assoluti. trovo invece the lamb... un pò meno bello anche se più elaborato.

Mushu289 (ha votato 9 questo disco) alle 13:37 del 14 ottobre 2015 ha scritto:

a sto punto ci si affida solo ai gusti, perchè non posso valutare che Foxtrot o Selling siano meglio

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 23:49 del 12 ottobre 2015 ha scritto:

... che ne dici, VDGG, di salf55?

A me sembra che abbia le idee chiare e le carte in regola per entrare nel club degli "insabbiati" ...

salf55 (ha votato 9,5 questo disco) alle 8:13 del 13 ottobre 2015 ha scritto:

chi sono gli "insabbiati" ?

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 10:36 del 13 ottobre 2015 ha scritto:

… lo sai ma non sai di saperlo già!

Gli “insabbiati” sono gli innamorati della buona musica, hanno gusti precisi … allargati ma nello stesso tempo circoscritti da una precisa selezione operata nel corso degli anni con coerenza e fedeltà a dei canoni personalissimi.

E in tal senso tutto normale.

La loro vera particolarità è che nel loro percorso musicale “hanno conosciuto in diretta o in differita” l’età dell’oro del Progressive Rock (1969 – 1975) con tutto ciò che ne deriva … hanno finito per cadere nella trappola delle “sabbie mobili” di questa musica e Dio solo sa ne usciranno e quando …

Documento 1.

decca-1976).html" target="_blank">http://www.storiadellamusica.it/classic_rock-psichedelia-wave/prog_rock/camel-moonmadness(decca-1976).html

In questo sito esiste da tempo un club/topic dove costoro si radunano saltuariamente e giocano a "croce o delizia?" ...

Documento 2.

http://www.storiadellamusica.it/forum/viewtopic.php?t=2920&postdays=0&postorder=asc&start=0&sid=ea4a8172fb2bb1a7fa3742039aec3ce2

Quale sarà il tuo verso salf55? ...

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 11:01 del 13 ottobre 2015 ha scritto:

Stai avendo delle difficoltà con la ricerca dei documenti ... te li rimando ...

Documento 1.

decca-1976).html" target="_blank">http://www.storiadellamusica.it/classic_rock-psichedelia-wave/prog_rock/camel-moonmadness(decca-1976).html

Documento 2.

http://www.storiadellamusica.it/forum/viewtopic.php?t=2920&postdays=0&postorder=asc&start=0

... se non vanno direttamente, copiali e cercali su google ... errore di trasmissione fu!

salf55 (ha votato 9,5 questo disco) alle 11:33 del 13 ottobre 2015 ha scritto:

nessuna difficoltà. semplicemente non posso cercarli adesso. Lo farò al più presto. ma sono lieto di essermi insabbiato.

Utente non più registrato alle 17:19 del 19 ottobre 2015 ha scritto:

Ottimo magari anche tu sei uno di quelli che non si fa intrappolare da opinioni altrui (critici amatoriali e non) che non sono Vangelo...

gianni m (ha votato 10 questo disco) alle 13:53 del 12 marzo 2016 ha scritto:

10 una pietra miliare del rock

brogior (ha votato 8 questo disco) alle 16:57 del 10 gennaio ha scritto:

buonissimo album, gran passo avanti rispetto al precedente, quasi un altro gruppo, dall'oscurità si passa alla luce

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 21:54 del 23 marzo ha scritto:

Odío, non è certo un capolavoro in senso relativo, ma resta piacevole a distanza di anni nonostante le sonorità classiche. Pur senza il preziosismo maniacale degli Yes e le cervelloticità dei KC, in quegli anni i Genesis erano una via di mezzo valida

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 21:57 del 23 marzo ha scritto:

Aggiungo che qui i brani più brevi sono tutt'altro che riempitivi: un pregio purtroppo non ricorrente nella musica rock

unknown (ha votato 10 questo disco) alle 0:21 del 24 marzo ha scritto:

non ho mai capito perchè bisogna sempre e comunque fare raffronti..non sarebbe meglio discutere il disco in questione?

in ogni singola recensione di ogni disco troviamo sempre il raffronto i kc sono meglio i vdg sono peggio ecc ecc

in parecchi siti inglesi red dei kc e quotato 4 stelle mentre per un amico della pfm e quotato cinque stelle

e solo questione di gusti..ma il raffronto scatena sempre delle discussioni inutili,,,,,non significa che altri gruppi non sono meritevoli anzi quelli citati tipo kc o vdg o yes sono grandissimi ma perchè confrontarli?

a cosa serve?

se ascolto questo disco entro in un mondo medioevale dove in alcuni momenti spiriti maligni mi guardano con occhi di fuoco mentre in altri momenti la dolcezza pervade la mia mente

la musica e anche tecnica ma sopratutto emozioni ogni disco ci racconta una storia di qualsiasi gruppo sia

analizziamo i dischi ..non limitiamoci a cercare di capire chi ce l'ha più duro

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 11:10 del 24 marzo ha scritto:

Ma vedi, unknow, io sono abituato a fare valutazioni relative, come Scaruffi, il mio guru. Io sono personalmente convinto di tutto ciò che affermo, che c'è di male a voler fare dei confronti tra stili dei gruppi prog? È come voler confrontare gli Iron Maiden con i Metallica, i BMS con la PFM

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 11:20 del 24 marzo ha scritto:

Anzi, cosa esattamente del mio commento per te farebbe scatenare discussioni? Ma soprattutto, secondo te davvero Red dei KC è peggiore di Per un amico della PFM?

unknown (ha votato 10 questo disco) alle 12:01 del 25 marzo ha scritto:

io preferisco red rispetto a " per un amico" ..ma sono due grandissimi dischi con due stili diversi come si fa a confrontarli?

il mio era un esempio ..in effetti in parecchi forum inglesi dove il prog è nato molti dischi di prog italiano sono considerati superiori a dischi che qui sono incensati ( anche da me) non solo dei kc anche dei genesis ecc ecc

e questione di gusti i raffronti servono a poco

i voti servono solo per valutare la carriera di un gruppo ...ad es " a trick of the tail " disco che a me piace molto ha un voto sul 7

perchè chiaramente i genesis hanno fatto dischi migliori....se lo stesso disco lo avessero fatto i pincopallino boys verrebbe considerato un capolavoro

i voti sono relativi ..tu sei libero di venire a dire che ti piacciono più i kc..ma ha senso venirlo a scrivere su un disco dei genesis?

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 16:25 del 25 marzo ha scritto:

Ma vedi unknown, se ogni disco fatto da ogni gruppo che risulti creativo e apprezzabile fosse un capolavoro da 10, si perderebbe la differenza tra "ottimo lavoro" ed "eccellente lavoro" e questo è un male. Io non ci sto a mettere 10 a tutti gli album che apprezzo perché voglio evidenziare come io (parlo di mie opinioni, ovviamente) preferisca comunque altri album di quel genere. E poi, ho messo a confronto di tre gruppi prog evidenziando le differenze stilistiche, mica ho paragonato il brutal death metal con la ambient di Eno; trovo quest'operazione (se fatta in maniera intelligente) ben più interessante che sprecarsi di lodi su ogni buon album. Se però credi che i miei commenti non siano intelligenti, non so che dire

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 16:28 del 25 marzo ha scritto:

Anzi, non ci siamo capiti, quando mai ho detto che mi piacciono di più i King Crimson? Probabilmente hai letto con poca attenzione, ho affermato che stilisticamente i Genesis erano un po' una via di mezzo tra KC e Yes..

unknown (ha votato 10 questo disco) alle 18:40 del 25 marzo ha scritto:

hai capito male il mio è fatto a te ma in realtà è un discorso generale...non ti accuso di nulla

ne tantomeno mi permetterei di dirti cio che a te debba piacere e sopratutto di mettermi a discutere se fai discorsi intelligenti o meno

chi sarei io per dirlo?

per me genesis yes kc ecc ecc sono tutti grandi gruppi non ho preferenze in merito visto che ho le loro intere discografie

anche il paragone si può fare ma spesso questi ultimi sfociano in lunghe discussioni che fanno perdere di vista il vero scopo della recensione ..e cioè quella di commentare il disco...che siano lodi o strali

ovviamente parlo in generale non di te.

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 11:32 del 24 marzo ha scritto:

... dici benissimo ... io aggiungerei che invece di ridurre il Progressive Rock ad un poker d'assi di gruppi ordinati in base al proprio ed insindacabile gusto, piuttosto allargherei la scelta personale dei preferiti scandagliando l'epopea del Prog anni '70 ... nonostante la breve durata ufficiale (1967-1977 ad essere "comprensivi") l'offerta di interpreti del genere è piuttosto abbondante e variegata ... e nessuno di noi potrebbe affermare di conoscere il tutto seppure "per sentito dire" ...

AARDVARK Aardvark

ACCORDO DEI CONTRARI Kinesis, Kublai

AFTER ALL After All

AFFINITY Affinity

AGORA' 2

ALPHATAURUS Alphataurus

AMENOPHIS Amenophis

ANDROMEDA Andromeda

ANEKDOTEN Vemod, Nucleus, From within, Gravity, A time of day, Until all the ghosts are gone

ANGE Caricatures, Le cimitiere des Arlequins, Au dela du delire, Emile Jacotey, Par les fils de mandrin, Tome VI (live)

ANGLAGARD Hibris, Epilog, Viljans oga

APOTEOSI Apoteosi

ARACHNOID Arachnoid

ARCADIUM Breathe awhile

AREA Arbeit macht frei, Caution radiation Area, Maledetti, Crac!, 1978 Gli Dei se ne vanno gli arrabbiati restano

ARIA PALEA Zoicekardia, Danze d'ansie

ARMAGEDDON Armageddon

ARTI E MESTIERI Tilt immagini per un orecchio, Valzer per un giorno

ASGARD Gotterdammerung, Esoteric poem, Arkana, Imago Mundi

ASIA MINOR Crossing the line, Between flesh and divine

ATOMIC ROOSTER Atomic Rooster, Death walks behind you, In hearing of, Made in England

AUDIENCE Friends Friends Friends, The house on the hill

AUFKLARUNG De' la tempesta...l'oscuro piacere

BACAMARTE Depois do fim

BAKERLOO Bakerloo

IL BALLETTO DI BRONZO YS

BANCHEE Banchee

BANCO DEL MUTUO SOCCORSO Banco del Mutuo Soccorso, Darwin, Io sono nato libero, Banco, Come in un'ultima cena

BARCLAY JAMES HARVEST Octoberon, Gone to earth

BEN Ben

BERSERK! Berserk!

BIGLIETTO PER L'INFERNO Biglietto per l'inferno, Il tempo della semina

BIRTH CONTROL Hoodoo Man

BLACKFIELD Blackfield, Blackfield II

BLACK WIDOW Sacrifice, III

BLOODROCK same

BLOSSOM TOES If only for a moment

BRAM STOKER Heavy rock spectacular

BRAND X Unorthodox behaviour, Maroccan roll, Livestock

BULLANGUS Bullangus

BULLFROG Bullfrog

CAMEL Camel, Mirage, The snow goose, Rain dances, A live record, Harbour of tears, Rajaz

CAMPO DI MARTE Campo di Marte

CAN Tago mago

CARAVAN Caravan, If I could do it all over again, I'd it all over you, In the land of grey and pink, Waterloo Lily, For girls who grow plump in the night, Caravan & The new Symphonia - Live at the Drury Lane Theatre

CARDIACS On land and in the sea, A little man and a house and the whole world window

CARPE DIEM En regardant passer le temps, Cueille le jour

CASINO Casino

CATAPILLA Catapilla, Changes

CENTIPEDE Septober energy

CERVELLO Melos

CIRCUS 2000 An escape from a box

COLOSSEUM Those who are about to die salute you, Valentyne Suite, Daughter of time, Colosseum Live

COMUS First utterance

COURT And you'll follow the winds' rush 'till their breath dwells

CRESSIDA Cressida, Asylum

CRO'! - Crò!, Onkalo

CURVED AIR Air conditioning, Second album, Phantasmagoria

CZAR Czar

DE DE LIND Io non so da dove vengo....

DELIRIUM 3 Viaggio negli arcipelaghi del tempo

DELIVERY Fools meeting

DEMON FUZZ Afreaka

DEUS EX MACHINA Gladium Caeli, Deus ex Machina, De Republica, Diacronie metronomiche, Non est ars quae ad effectum casus venit, Equilibrismo da insofferenza, Cinque, Imparis

DEVIL DOLL The girl who was....death, Eliogabalus, Sacrilegium, Dies Irae

DIAGONAL Diagonal, Second mechanism

DISCIPLINE Unfolded like staircase

DREDG El cielo, Catch without arms

DRISCOLL Julie 1969, Streetnoise

DR.Z Three parts to my soul

DUELLO MADRE Duello Madre

D.F.A. (Duty Free Area) Lavori in corso, Duty Free Area

EARTH & FIRE Song of the marching children, Atlantis, To the world of the future

EAST OF EDEN Mercator projector

ECHOLYN Suffocating the bloom, As the world, Echolyn

EGG Egg, The civil surface, The polite force

ELBOW Asleep in the back

ELOY Inside, Floating, Power and the passion, Dawn, Ocean, Silent cries and mighty echoes

EMBRYO Opal

EMERSON LAKE & PALMER Emerson, Lake & Palmer, Tarkus

EMTIDI Saat

EPIDAURUS Earthly paradise

EPITAPH same

ERRATA CORRIGE Siegfried, il drago e altre storie

EZRA WINSTON The myth of the crysavides, Ancient afternoon

FAIRPORT CONVENTION What we did on your holiday, Unhalfbricking, Liege & Lief

FAMILY Music in a doll house, Family entertainment, A song for me, Anyway, Bandstand, Fearless

FESTA MOBILE Diario di viaggio della Festa Mobile

FIABA XII l'appiccato

FIELD MUSIC Measures, Tones of town

FIELDS Fields

FINISTERRE Finisterre, In limine, La meccanica naturale

FLOCK The The Flock, Dinosaur swamps

FONDERIA Fonderia, Re>>enter

FOTHERINGAY Fotheringay

FREEDOM Freedom at last, Through the years

FRIJID PINK Frijid Pink

FRIPP Robert Exposure [bonus cd]

FRUMPY All will be changed, Frumpy 2

FUCHSIA Fuchsia

FUSION ORCHESTRA Skeleton in armour

FUZZY DUCK Fuzzy Duck

GARIBALDI Nuda

GAZPACHO Tick tock

GENESIS Trespass, Nursery crime, Foxtrot, Selling England by the pound, Tha lamb lies down on Broadway,A trick of the tail, Wind and wuthering, Seconds out

GENTLE GIANT Gentle Giant, Three friends, Acquiring the taste, Octopus, In a glass house, The power and the glory, Free hand

GONG Flying teapot, Camembert electrique, You, Angel's Egg

GRANICUS same

GREENSLADE Greenslade

GROUNDHOGS The Split, Who will save the world?, Blues obituary, Live at Leeds '71

HALLOWEEN Part one, Laz, Merlin

HAMMILL Peter Fools mate, Chamaleon in the shadow of the night, The silent corner and the empty stage, In Camera, Nadir's big chance, The Margin + (live), The fall of the house of Usher, The noise, Roaring forties

HARPER Roy Flat baroque and berserk, Stormcock, Lifemask, Valentine, HQ

HATFIELD & THE NORTH Hatfield & the North, Rotters' Club

HENRY COW Legend

HENRY FOOL Henry Fool, Men singing

HIGH TIDE Sea shantes, High Tide

HILLAGE Steve Fish rising, L

HOGARTH Steve+BARBIERI Richard Not the weaponbut the hand

HYPNOS 69 The intrigue of perception, The eclectic Measure, Legacy

IF If, 2, 3

INDIAN SUMMER Indian Summer

IRISH COFFEE same

ISLAND Pictures

JADE Fly on strangewings

JANE Together, Between heaven and hell

JERICHO JONES Jericho Jones

JERICHO same

J.E.T. Fede, Speranza, Carita`

JETHRO TULL This was, Stand up, Benefit, Aqualung, Living in the past, Thick as a brick, A passion play, Minstrel in the gallery

JOSEFUS Dead man plus..., Get off my chase

JULIAN'S TREATMENT A time before this

JUMBO DNA, Vietato ai minori di 18 anni

JUNKFOOD Transience, The cold summer of the death

KANSAS Kansas, Song for America, Point of know return, Leftoverture

KHAN Space shanty

KING CRIMSON In the court of the Crimson King, In the wake of Poseidon, Lizard, Island, Larks tongues in aspic, Stairless and bible black, Red, Discipline

LANDBERK Riktigt akta, One nan tell's another, Indian summer

LOCANDA DELLE FATE Forse le lucciole non si amano piu`

MARILLION Script for a Jester's tear, Fugazi, Misplaced childhood, Clutching at straws, Brave, Marbles

MARSH Rhys and The Autumn Ghost The blue hour

MARSUPILAMI Marsupilami

MARTIN John Solid air, Inside out

LA MASCHERA DI CERA La Maschera di Cera, Il grande labirinto, Lux Ade, Petali di fuoco, Le porte del domani

MATCHING MOLE Matching Mole, Little red record

MAXOPHONE Maxophone

MAYALL John & the Blues Breakers Barewires

MAYBLITZ Mayblitz, The 2nd of May

McDONALD & GILES McDonald & Giles

MELLOW CANDLE Swaddling songs

MEMORIES OF MACHINES Warm winter

MESSAGE From books and dreams

METAMORFOSI Inferno, Paradiso

MIGHTY BABY Mighty Baby, A jug of love

MINIMUM VITAL Envol triangles, Le saison marines, Sarabandes

MORNING DEW Morning Dew

MOVING GELATINE PLATES The world og genius hans

MURPHY BLEND First loss

MUSEO ROSENBACH Zarathustra

NAPOLI CENTRALE Napoli centrale

NATIONAL HEALTH National health, Of queues and cures

NEKTAR A tab in the ocean, Remember the future

NEW TROLLS Concerto grosso per i New Trolls

NICE The Ars longa vita brevis, The thoughts of Emerlist Davjack, Nice

NODO GORDIANO Flektogon, Nous

NO MAN Loveblows & lovecries - A confession, Flowermouth, Together we're stranger, Heaven Taste, Dry Cleaning Ray, Returning Jesus, Schoolyard Ghosts, Wherever There Is Light (EP), Mixtaped

NORTH ATLANTIC OSCILLATION Grappling hooks, Fog electric

NO SOUND Lightdark, sol29, Afterthougts

NOT A GOOD SIGN Not A Good Sign, From a distance

NUCLEUS Elastic rock, We'll talk about it later

NUOVA ERA L'ultimo viaggio, Dopo l'infinito, Io e il tempo

NUOVA IDEA Mr. E. Jones, Clowns

ORME Le Collage, Uomo di pezza, Felona e Sorona, In concerto

OSANNA Colonna sonora film ''Milano calibro 9'', L'uomo, Palepoli

OSAGE TRIBE Arrow head

PAATOS Timeloss, Kallocain, Silence of another kind

PAGANI Mauro Mauro Pagani

PANE Tutta la dolcezza ai vermi, Orsa Maggiore

PANNA FREDDA Uno

PARISH HALL same

PASSPORT Passport - Doldinger, Second Passport, Hand made

PATTO Patto, Hold your fire

PAVLOV'S DOG Pampered menial, At the sound of the bell

PERFECT BEINGS Perfect Beings

PERIGEO Azimut, Abbiamo tutti un blues da piangere, Genealogia, La valle dei templi, Non è poi così lontano

PHILLIPS Anthony The geese & the ghosts

PHILLIPS Shawn Second contribution

PICCHIO DAL POZZO Picchio dal pozzo

PIERROT LUNAIRE Pierrot Lunaire

THE PINEAPPLE THIEF The Variations on a dream, Tightly unwound, Someone here is missing, All the wars, 3000 days

PINK FAIRIES Never never land

PINK FLOYD Meddle, Umma gumma, The dark side of the moon, Wish you were here, Animals, The wall

PORCUPINE TREE On The Sunday Of Life…, Up the downstair, The skies moves sideways, Signify, Coma divine, Voyage 34, Stars die The delerium years '91-97, Metanoia, Stupid dream, Lightbulb sun, Transmission Moonloop improvisation, Recordings, In absentia, Deadwing, Arriving Somewhere…, Fear of the blank planet, Nil recurring, The incident, Anesthetize, Octane twisted

POWER OF ZEUS The gospel according to Zeus

PREMIATA FORNERIA MARCONI Storia di un minuto, Per un amico, Photos of ghosts, L'isola di niente, Live in U.S.A., Chocolate kings, Jet lag

PRETTY THINGS SF Sorrow, Parachute

PROCESSION Fiaba

PROCOL HARUM A whiter shade of pale, A salty dog, Shine on brightly, Woosh, Procol harum in concert with the Edmonton Symphony Orchestra, Grand Hotel

PULSAR Pollen, Strands of the future, Halloween

QUASAR LUX SYMPHONIAE Abraham one act rock opera, The enlightening march of the argonauts

QUATERMASS Quatermass

QUELLA VECCHIA LOCANDA Quella vecchia locanda, Il tempo della gioia

QUIET SUN Mainstream

RADIOHEAD Ok computer, Kid A, Amnesiac, Hail to the thief, In rainbow

RARE BIRD Rare Bird, Somebody's watching

RAW MATERIAL Raw material, Time is ...

REALE ACCADEMIA DI MUSICA Reale Accademia di Musica

RENAISSANCE Ashes are burning, Turn of the cards, Scheherazade and other stories, Prologue

RITUAL Ritual

ROVESCIO DELLA MEDAGLIA Contaminazione

RUNNING MAN the The Running Man

SAMURAI Samurai

SANDROSE Sandrose

SAVOY BROWN Blu matter

SECOND HAND Reality, Death may be your Santa Claus

SEMIRAMIS Dedicato a Frazz

SEVEN IMPALE City of the sun

SIENA ROOT Kaleidoscope, Far from the sun, Different realities, Pioneers

SINKADUS Aurum Nostrum

SIR LORD BALTIMORE Kingdome come, Sir Lord Baltimore

SOFT MACHINE Soft Machine, Volume two, Third, Fourth

SORRENTI Alan Aria, Come un vecchio incensiere all'alba di un villaggio deserto

SPIROSFERA Umanamnesi

SPRING Spring

STANDARTE Standarte, The Curses and invocations, Stimmung

STEAMHAMMER MKII

STORM CORROSION Storm Corrosion

STRAWBS Grave new world

STRAY DOG same

STRING DRIVEN THING The machine that cried

SUPERTRAMP Supertramp, Crime of the century

SYCAMORE AGE Sycamore Age

TEMPEST Tempest, Living in fear

IL TEMPIO DELLE CLESSIDRE Il tempio delle clessidre

TERPANDRE Terpandre

THANK YOU SCIENTIST Maps Of Non-Existent Places

TITUS GROAN Plus....

TOAD Toad, Tomorrow blue

TOM MOTO Junk, Allob allen

TONTON MACOUTE Tonton Macoute

TRAFFIC Mr. Fantasy, Traffic, John Barleycorn must die, Welcome to the canteen, The low spark of high-heeled boys, Shoot out at the fantasy factory, On the road

TREES Garden of Jane Delawney, On the shore

TRIADE 1998: La storia di Sabazio

TRIP The Caronte, Atlantide

TUDOR LODGE Tudor Lodge

TWELFTH NIGHT Fact and fiction, Live and let live

U.K. U.K., Danger money, Night after night

UNIVERS ZERO 1313, Heresie, Uzed

UPSILON ACRUX Radian Futura, Galapagos Momentum

VAN DER GRAAF GENERATOR The Aereosol grey machine, The least we can do is wave to each other, H to he who am the only one, Pawn hearts, Godbluff, Still life, World record, The quite zone the pleasure dome, Vital, Present

VANILLA FUDGE Renaissance

VELVETT FOGG Velvett Fogg …plus

VOLO Il same

VULGAR UNICORN Under the umbrella

WARHORSE Warhorse

WEXLER Mike Dispossession

WHITE WILLOW Ignis Fatuus, Ex tenebris, Terminal twilight

WICKED LADY The The axman cometh

THE WILDE FLOWERS The Wilde Flowers

WILSON Steven Insurgentes, Grace for drowning, Get all you deserve, The raven that refused to sing (and other stories), Drive home, Hand. Cannot. Erase.

WRITING ON THE WALL The power of the picts

WYATT Robert Rock bottom, Shleep

YES The Yes album, Fragile, Close to the edge

YUGEN Labirinto d'acqua, Iridule, Mirrors

ZAO Shekina

ZIOR Zior…plus

ZUFFANTI Fabio La quarta vittima

... e in più il supplemento che comprende anche l'over '70 ...

65DAYSOFSTATIC (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) The fall of math - One time for all time - The destruction of small ideas

AFTER CRYING (Symphonic Prog) Overground music - Megalazzottak es Megszomoritottak - Fold es ee - De Profundis

AGITATION FREE (Krautrock/ Prog) Malesch

AGUSA (Prog/Psychedelic/Space Rock) Högtid - Två - Agusa 2

AMAZING The (Crossover prog) Picures you

AMPLIFIER (Prog/Psychedelic/Space Rock) Amplifier - The octopus

AMON DÜÜL II (Krautrock/ Prog) Phallus Dei - Yeti - Tanz der...

ANATHEMA (Prog/Post metal) Judgment - Alternative 4 - A fine day to exit - A natural disaster - We're here because were here - Universal - Distant satellites

ART ZOYD (RIO/Avant-Prog) a scelta

ASH RA TEMPEL (Krautrock/ Prog) Ash Ra Tempel - Schwingungen - Join inn

BACHDENKEL (Prog/Psychedelic/Space Rock) Lemmings - Stalingrad and other lost causes

BARK PSYCHOSIS (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Hex

BARRETT Syd (Prog Related) The madcap laughs - Barrett

BASS COMMUNION (Progressive Electronic) Bass Communion

BATTIATO Franco (Prog Related) Fetus - Pollution - Sulle corde di Aries - Dieci stratagemmi

BATTISTI Lucio (Prog Related) dal 1970

BENT KNEE (Crossover prog) Bent Knee - Shiny Eyed Babies - Say so - Land animal

BIRDSONGS OF THE MESOZOIC (RIO/Avant-Prog) Birdsongs of the Mesozoic EP - Magnetic Flip - Beat of the Mesozoic EP - Between Fires live

BLONDE ON BLONDE (Prog/Psychedelic/Space Rock) Contrasts - Rebirth - Reflections on a life

BRIMSTONE SOLAR RADIATION BAND the (Crossover prog) Smorgasbord - Mannsverk

BRUCE Jack (Prog/Jazz Rock) Songs for a tailor - Harmony row

BRUFORD Bill (Prog/Jazz Rock) Feels good to me

BUBBLEMATH (Eclectic Prog) Edit peptide

CAKEWALK (Avant-Prog) Transfixed

CALE John (Prog Related) Paris 1919

CAMISASCA Juri (Rock Progressivo Italiano) La finestra dentro

CAN (Krautrock/ Prog) Monster movie - Soundtracks - Tago Mago - Ege Bamyasi - Future Days - Soon over Babaluma

CHAPMAN Michael (Prog Folk/Jazz) Window - Wrecked again

CLUSTER (Krautrock/Prog Rock) Cluster II

COHEED AND CAMBRIA (Crossover prog) In keeping secrets of silent earth: 3

COLOMBO Roberto (Rock Progressivo Italiano) Sfogatevi bestie

COYNE Kevin Marjory razor blade

DARK STAR (Psychedelic/Prog) Twenty twenty sound

DECEMBERISTS The (Prog Folk) The hazards of love - Castaways and cutouts

DELGADOS The (Prog Related) Peloton - The great eastern - Hate

DENNY Sandy (Prog Folk) The North Star Grassman And The Ravens - Like an old fashioned waltz

DIRTY TREE (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Horse stories - Ocean songs

DIVINE COMEDY (Prog Related) Regeneration

DOVES (Prog Related) Lost souls - The last broadcast

DRAKE Nick (Prog Folk) Five leaves left - Bryter layter - Pink moon - Time of no reply

DULCIMER (Prog Folk) And I Rurned As I Has

DUTCH UNCLES (Crossover prog) Dutch Uncles - Out of touch in the wild - Big balloon

DZYAN (Krautrock/Prog) Electric silence

EARLY DAY MINERS (Post Rock/Progressive Rock) Offshore

EDWIN Colin, FELICIATI Lorenzo (Progressive Rock) Twinscapes

ELEPHANT9 (Jazz Rock/Prog) Atlantis - Silver Mountain

EMBRYO (Jazz Rock/Prog) Opal - Embryo's Rache - Father, son and holy ghosts - Steig aus - Rocksession

ENO Brian (Progressive Electronic) Here Come the warm jets - Taking tiger mountain - Another green world - Before and after science

ESPOSITO Tony (Jazz Rock/Prog) Rosso napoletano - Processione sul mare

EVERYTHING EVERYTHING (Prog Related) Man alive - Arc - Get to heaven - A fever dream

FACING NEW YORK (Heavy prog) Facing New York

FARMHOUSE ODYSSEY (Aletrnative Prog) Rise of the Waterfowl

FAUST (Krautrock/ Prog) Faust - So far - The Faust tapes

FIGHT CLOUD (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) We'll be alright

FINARDI Eugenio (Jazz Rock/Prog) Diesel

FIRE THEFT the (Prog Related) The fire theft

FORTIS Alberto (Prog Related) Tra demonio e santità

FOSSATI Ivano (Prog Related) Il grande mare che avremmo traversato - Good-bye Indiana - La pianta del tè - Discanto - Lindbergh lettere da sopra la pioggia - Macramè

FRESH MAGGOTS (Prog Folk) Fresh Maggots

FRIPP Robert – ENO Brian (Progressive Electronic) No pussyfooting - The Equatorial stars - Evening star

FROM INDIAN LAKES (Prog Related) Everything feels better now

GIGANTI (Rock Progressivo Italiano) Terra in bocca

GILGAMESH(Canterbury Scene) Gilgamesh - Another fine tune you've got me into

GOBLIN (Rock Progressivo Italiano) Profondo rosso - Roller - Il fantastico viaggio del bagarozzo mark

GODSPEED YOU BLACK EMPEROR (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Slow riot for new zero - Lift yr. Skinny fists like antennas to heaven! - Yanqui U.X.O.

GREAVES John, BLEGVAD Peter, HERMAN Lisa (Canterbury Scene) Kew. Rhone.

GRYPHON (Prog Folk) Red queen to Gryphon three - Raindance

GURU GURU (Krautrock/ Prog) Ufo

HAINES Norman BAND (Prog/Psychedelic) Den of iniquity

HAWKWIND (Prog/Psychedelic/Space Rock) Hall of the mountain grill - Warrior on the edge of time

HENRY COW (RIO/Avant-Prog) Legend - Unrest - In praise of learning - Concerts - Western culture

HIDDEN HOSPITALS (Crossover prog) Surface tension

HIS NAME IS ALIVE (Crossover prog) Mouth by mouth

HOLLIS Marc (Crossover prog) Mark Hollis

HOPE OF THE STATES (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) The lost riots

HUKKELBERG Hanne (Prog Folk-Prog Related) Little Things

JAN DUKES DE GREY (Prog Folk) Sorcerers - Mice and rats in the loft

JOYCE Fiona (Prog Folk) Behind closed doors - This eden

KAIRON; IRSE! (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Ujubasajuba - Ruination

KNELLS The (RIO/Avant-Prog) The Knells - II

KNIFEWORLD (Crossover prog) Buried Alone: Tales Of Crushing Defeat - Bottled Out Of Eden

LEVITATION (Prog/Psychedelic/Alternative Rock) Meanwhile gardens

LOLLI Claudio (Rock Progressivo Italiano) Ho visto anche degli zingari felici

LONG DISTANCE CALLING (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Avoid the light

MADE IN SWEDEN (Jazz Rock/Prog) Made In England

MAGMA (Zeuhl/Prog Rock) Magma - 1001° Centigrades - Mekanïk Destruktïw Kommandöh - Köhntarkösz

MAHAVISHNU ORCHESTRA (Jazz Rock/Prog) Birds of fire - The inner mounting flame - Vision of the emrald beyond

MARK-ALMOND (Jazz Rock/Prog) Mark-Almond - Mark-Almond II

MARS VOLTA The (Psychedelic/Math rock/Prog Rock) De-loused in the comatorium - Frances the mute - Amputechture - Octahedron

MERCURY TREE The (RIO/Avant-Prog/Math rock/) Permutations

MEW (Crossover prog) Frengers - And the Glass Handed Kites - No more stories are told today I'm sorry they washed away No more stories... - + - - Visuals

MIASMA & THE CAROUSEL OF HEADLESS HORSES (RIO/Avant-Prog) Perils

MICE ON STILTS (Crossover prog) An ocean held me - Hope for a mourning

MIRIODOR (RIO/Avant-Prog) Avanti! - Cobra Fakir

MOGWAI (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Rock action - Happy songs for happy people - Mr. Beast

MOTORPSYCHO (Eclectic Prog) Demon box - Timothy's monster - Angels And Daemons At Play - Trust us - Let Them Eat Cake -

Phanerothyme - Motorpsycho & Jaga Jazzist Horns: In The Fishtank - Black hole / Blank canvas - Little Lucid Moments - ......

MUFFINS (Canterbury Scene) Manna/Mirage

NEKTAR (Prog/Psychedelic/Space Rock) Journey to the centre of the eye - A tab in the ocean - Remember the future

NORTH SEA RADIO ORCHESTRA (Prog Folk) I a Moon - Dronne

OCEANSIZE (Prog/Psychedelic/Space Rock) Effloresce - Frames

OH MALÔ (Prog Related) As we were

OLDFIELD Mike (Crossover prog) Tubular bells

OPETH Damnation

OZRIC TENTACLES (Prog/Psychedelic/Space Rock) Pungent effulgent - The hidden step - Waterfall cities

PHOLAS DACTYLUS (Rock Progressivo Italiano) Concerto delle menti

PONTY Jean-Luc (Jazz Rock/Prog Rock) King Kong

POPOL VUH (Krautrock/Prog Rock) Hosianna mantra

PHYSICS HOUSE BAND the (Post Rock/Math rock/Prog Rock) Mercury fountain

QUARTO VUOTO (Rock Progressivo Italiano) Illusioni

QUEENSRYCHE Promised land

RAIN TREE CROW (Crossover prog) Rain tree crow

RARE FUTURES (black music/Prog Rock)) This is your brain on love

ROCCHI Claudio (Rock Progressivo Italiano) Volo magico n. 1 - Volo magico n. 2 La norma del cielo

ROOM (Heavy prog) Pre-Flight

ROXY MUSIC (Crossover prog) Roxy music - For your pleasure

RUSH (Heavy prog) 2112 - A farewell to kings - Permanent waves - Moving pictures - Exit...stage left

SCHULZE Klaus (Progressive Electronic) Irrlicht - Picture music

SIGUR ROS (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Agaetis byrjun

SONAR (RIO/Avant-Prog) Static motion - Black light

SPIROGYRA (Prog Folk) St. Radiguns

STEROKIMONO (Prog/Psychedelic/Space Rock) Primosfera

STRAWBERRY GIRLS (Math rock/Prog Rock/Psychedelic) French ghetto - American graffiti

SUNNY DAY REAL ESTATE (Emocore deviato verso il Prog - reciproca influenza, direi che vale lo stesso discorso anche per gli American Football) How It Feels to Be Something

SYD ARTHUR (Crossover prog) On an on - Sound mirror

SYLVIAN David (Crossover prog) Brilliant trees - Alchemy an index of possibilities - Gone to earth - Secrets of the beehive - Dead bees on a cake

SYLVIAN David & FRIPP Robert (Crossover prog) The first day - Damage

TALK TALK (Crossover prog) Spirit of eden - Laughing stock

TANGERINE DREAM (Progressive Electronic) Alpha Centauri - Zeit

THANK YOU SCIENTIST (Crossover prog) Maps Of Non-Existent Places

THINKING PLAGUE (RIO/Avant-Prog) In this life - In extremis - A history of madness - Hoping against hope

THIRD EAR BAND (Indo-Prog/Raga Rock) Alchemy - Elements

THIS HEAT (Avant-Prog) Deceit

THREE TRAPPED TIGERS (Progressive Electronic) Silent Earthling

TIPPET Keith Group (Jazz Rock/Prog Rock) Dedicated to you. But you were'nt listening

TORTOISE (Post Rock/Math rock/Progressive Rock) Millions now living... - TNT

ULVER (Post Rock/Math rock/Progressive Rock)

WHITE DENIM (Garage Prog) D

WISHBONE ASH (Prog Related) Wishbone Ash - Pilgrimage - Argus

XHOL CARAVAN (Krautrock/ Prog) Electrip

YATHA SIDHRA (Krautrock/ Prog) A meditation mass

ZAPPA FRANK (Avant-Prog) Freak out - Hot rats - Chunga revenge - Waka/Jawaka - The grand wazoo - Over-nite sensation - Roxy & elsewhere - One size fits all - Bongo fury - Zoot allures - Zappa in New York - Joe's garage

Gruppi come

CHAMELEONS Script of the bridge - What does anything mean? Basically - Strange times

e

SAD LOVERS AND GIANTS Epic Garden Music - Feeding the Flame

non li considero progressive ma il loro legame con il genere penso sia induscutibile.

(BY VDGG)

... da consultare durante la prossima Pasqua in caso di condizioni meteo avverse!

Giuseppe Ienopoli (ha votato 9 questo disco) alle 18:46 del 24 marzo ha scritto:

@unknown

... l'incipit "dici benissimo" era riferito al tuo post "non ho mai capito" ... tanto a scanso di equivoci e soprattutto per evitare che se lo accaparri per accostamento il seguace del guru Scaruffi ... LOL al cubo!

Ho postato senza sentor che Gennari_no

avea inserito un doppio pensieri_no!

... svista in perfetta rima baciata ... ghghgh.

Giorgio_Gennari (ha votato 7,5 questo disco) alle 21:17 del 24 marzo ha scritto:

Oltre che congratularmi per la simpatica rima, preciso però che ammiro davvero tanto l'opera di Piero, e proprio il senso critico che grazie ai suoi scritti ho sviluppato mi ha portato ad alcuni pareri contrari. Ad esempio lui mette 7 a Nursery e 6 a Foxtrot, tuttavia trovo che ci sia una netta evoluzione da uno all'altro, e non un'involuzione (tra l'altro lui non è l'unico a pensarla così). Convinto?